disney · Libri e Fumetti

[Fumetti] Dragon lords. Byron Erickson, Giorgio Cavazzano. Disney Giunti Editore

Bentrovati ragassuoli, anche quest’oggi cianciamo di una delle tue ultime letture; che beh, si, è un periodo in cui stai cercando di leggere molto per recuperare parecchi volumi tra libri e fumetti che stanno scomparendo sommersi dalla polvere sparsi per la casa: Alcuni sono appoggiati sul comodino nascosti dai peluche della miniCornerhouse, mentre altri sono ammucchiati in doppia o, perfino in tripla, fila sulle mensole delle librerie. Un giorno ci vorrà un archivista specializzato per capire cosa c’è e per catalogare tutto quanto. Nel frattempo, speri di ricordarti dove hai “appoggiato” tutto ciò che è ancora da leggere..

Parecchio tempo fa, in preda ad uno dei momenti in cui “dovevi” comprare qualcosa eri inciampato in una delle tante collezioni di libri a fumetti che la Giunti sta pubblicando raccogliendo storie più o meno importanti selezionate dai vari albi disney da edicola come Topolino. Ti eri già innamorato della saga della Spada Di Ghiaccio (potete leggere il commento del Cornerhouse proprio qui) e visto che ti andava di leggere ancora un’altra storia Fantasy avevi comprato questo Dragon Lords che con la copertina con un bel drago gagliardo e con Paperino ti dava l’idea di essere qualcosa che dovevi leggere “per forza”.

Dragon Lord il cui titolo originale è Huey, Dewey and Louie – World Of The Dragon Lords (Qui, Quo e QUa – Il Mondo Dei Signori Dei Draghi) è composta da dodici episodi apparsi da giugno 2003 a maggio 2004 sul mensile Zio Paperone mentre il volume che hai tra le mani della giunti raccoglie tutta la saga in un unica a cui sono state aggiunte altre due storie di cui certamente cianceremo prossimamente.

Ultimamente stai prendendo un buon modo di lavorare sui post che scrivi, che come magari qualcuno avrà notato escono con meno frequenza. Il punto è che stai cercando – sgrammaticature permettendo- di alzare il tiro e scrivere post più completi senza però perdere ciò che hai sempre tenuto a fare cioè lasciare sempre la porta aperta alla possibilità che la tua opinione possa cambiare anche a seguito del dialogo con le altre persone. Noi sei il sapere, sei solo una voce alla pari delle altre.

In questo caso per Dragon Lords sei riuscito a trovare diversi articoli di siti più o meno noti che hanno riportato di alcuni contrasti tra Erickson (l’autore dei testi) e Cavazzano (l’autore dei disegni) per alcune scelte narrative su cui non erano d’accordo. Alcuni hanno parlato di “scrittura travagliata” ma poi navigando in quel mare di nebbia e fango che è l’internet sei riuscito a trovare un intervista di quindici anni fa dove Cavazzano parla proprio di quelle scelte narrative. Non descrive contrasti o momenti travagliati ma solo un confronto che ha portato la storia in una determinata direzione.

Così facendo sei riuscito a capire che l’impressione generale che hai avuto nella lettura del fumetto, una forte sensazione di freno a mano tirato era, accidenti, più che lecita. Infatti, proprio gli elementi narrativi del contendere di cui ha parlato Cavazzano sono stati i motivi per cui non riesci a promuovere questa storia.

La colpa? Beh dipende. Per voi di chi è la colpa? Di chi propone un’idea o di chi l’accetta? Fate voi. Non cambia ormai le cose. Sta di fatto che proprio quelle variazioni che ha proposto Cavazzano alla trama per renderla meno drammatica sono, dal tuo modesto punto di vista, le scelte sbagliate. Se fossero successe quelle cose, così come le aveva immaginate Erickson, oggi scriveresti di un fantasy epico in grande stile carico di emotività e di quella maturità che l’avrebbe messa di diretto tra le saghe di genere più belle di sempre e invece aver scelto la strada più morbida ti ha deluso proprio perché “il lieto fine” faceva a cazzotti proprio con le scene precedenti.

Eppure, siamo tutti abituati a conoscere la morte nelle storie. Tutti noi figli degli anni 80 sappiamo bene cosa significa. La Disney stessa non ha paura a inserire i lutti nelle sue storie, lo fa da sempre, pensate a Bambi o al Re Leone dove sono elementi cardine per la formazione del personaggio principale. Invece in Dragon Lords si è scelto di far tirare un sospiro di sollievo al giovane lettore.

Gli elementi c’erano tutti, erano tutti al loro posto e poi zac… in frenata all’ultimo hanno evitato. E dire che quel modo di raccontare la battaglia tra “i buoni” e “i cattivi” aveva alzato l’asticella.

Questa copertina è decisamente “più appropriato”.

Altro elemento che ti ha spiazzato ma questo è più che altro una mancanza tutta tua è che la copertina lascia presagire che il protagonista della storia sia Paperino quando in realtà, i veri indiscussi eroi della storia sono i suoi nipotini Qui,Quo e Qua. Il titolo originale era chiaro, in questa edizione Giunti con il titolo tradotto, no. Che poi la versione della storia pubblicata ne I Tesori Disney invece è molto più esplicita nell’identificare i draghi e i tre piccoli paperi.

Per questi motivi, al netto di tutto, non riesci a consigliare Dragon Lords come un acquisto imprescindibile, almeno non riesci a consigliarlo ai noi giovani vecchi, hai letto molto di meglio come la già citata Saga Della Spada Di Ghiaccio e consigli di recuperare piuttosto quello che questo.

Se però, cercate una storia fantasy in cui si salvano tutti, una storia in cui troverete dei buffi cuccioli di drago e soprattutto vi piacciono le storie con Qui, Quo e Qua allora potete farci un pensierino.

In ogni caso a questi due link potete trovare sempre della stessa collana, Dragon Lords e La Saga Della Spada Di Ghiaccio edite entrambe da Giunti Editore. Come sempre si tratta di link di affiliazione amazon. Se vuoi acquistare tramite il link che vi viene proposto a voi non cambia nulla in termini di condizioni di vendita e prezzo semplicemente al Cornerhouse viene riconosciuta una piccola percentuale. Di solito è come offrire un caffè. Ma spesso anche molto meno.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Annunci

4 risposte a "[Fumetti] Dragon lords. Byron Erickson, Giorgio Cavazzano. Disney Giunti Editore"

  1. Non l’ho letta, ma questo approccio alle storie, dove non si sceglie la svolta migliore, ma solo quella più affine alla politica editoriale apparente, è ciò che mi allontanò dalla Disney tanti anni fa – mi ci riportò Kingdom Hearts.
    Personalmente, preferisco i lieto fine, persino nel genere horror, ma solo se sino i finali migliori in assoluto per le loro storie.

    Piace a 1 persona

  2. Ho anche io questo volume ma l’ho letto appena uscito e non ricordo granché… leggo troppe cose o è una saga dimenticabile? XP
    Non conoscevo tutti i retroscena, mi hai incuriosito.
    Ah, anche io ovviamente sono rimasto un po’ contrariato dopo aver visto la copertina!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...