Vlog Febbraio 2017

VLOG6

Eh si, già lo sai, questa volta sei andato lungo, lunghissimo. Praticamente ti hanno doppiato però dai alla fine il video è uscito.

Ecchice affezionatissimi frequentatori di webbettole nerd, tra un sorso di grog e di birra è arrivato il nuovo video del Cornerhouse Nerd Channel l’appendice del tutubo di questo luogo dimenticato da tutti le persone che hanno dimenticato che smettere di giocare è l’unico modo di invecchiare, male per giunta.

Di questo video sei particolarmente soddisfatto, perchè te stai a sforza’ de porta’ lo stile gagliardo del tuo pessimo modo di scrivere anche in sul tubbo.

Via quei musi lunghi da professore del lo web, qui vogliamo cialtroni e cazzarelloni doc, meglio un sorriso che una recensione fatta come l’etichetta imporrebbe, meglio una chiaccherata tra amici che tanta formalitè.

Se ve piace, siete in benvenuti, sempre. Se nun ve sta bene, oh e daje su!

Mi raccomando, piaciate la paggina sul facciabook e iscrivetevi sul tutubo che male non fa!

The Flash 3×15 Barry agitato e ben mescolato

picsay-1483530022

Eccoci ancora una volta in questa vostra amatissima webbettola a sparlare del nostro super pischello della velocità, commentando un episodio che, finalmente lo possiamo dire: The Flash 3×15 è un proprio bel episodio, olè!

Una delle tecniche per riuscire a tenere in piedi fan e acquisirne di nuovi è quello di creare dei punti di rottura o dei capovolgimenti così forti da creare interesse o da stimolare chi quell’interesse aveva e lo sta perdendo.

The Walking dead è una serie maestra in questa tennica, pensate alla settima stagione che inizia con un twist magistrale e per tutta la stagione non succede una beneamata meeeeenchia ma poi tutti a vedere l’ultimo episodio. Oppure un altro esempio banalissimo: i due recenti “reboot” Marvel e DC in cui per tirar dentro nuovi lettori e non perdere quelli presenti si mette un bel punto e si comincia un paragrafo nuovo.

In The Flash terza stagione stava più o meno succedendo la stessa cosa, stavi trovando la serie piuttosto noiosetta e un po’ calante sul fronte della qualità delle trame. Se non fosse stata per la divertente trovata di Indiana Malfoy che ti ha regalato un po’ di verve nello scrivere i post anche questi sarebbe stati così meh…

Si Grodd aveva tirato un po’ su il morale ma è soprattutto con questo, il quindicesimo episodio, e non è la prima volta che accade la produzione CW guidata da quel mattacchione di Greg Berlanti lo fa, risolleva un po’ le sorti della stagione ridonando un po’ di voglia di proseguire la visione della serie anche se è trasmessa davvero ad un orario improponibile.

Va vediamo cosa succede a Central City. Pronti Noi Zi Va

Il piano geniale di Barry prevede che sia Wally e non lui a coprire con la super velocità la distanza per salvare Iris da Savitar quindi ovviamente il focus è concentrato sul rapporto Allievo e pessimo e  orgoglione maestro.

Non solo, se ricordate bene nel puntata del fantasma del natale futuro che potete leggere qui, qualcuno (che ovviamente sappiamo tutti chi) avrebbe dovuto tradire il team (fortunatamente va come non ti aspetti, cioè tradisce chi sapete voi ma lo fa in modo che non avevi previsto. Greg cinque alto per te. bravo!)

Terzo elemento Barry ha fatto lo splendido e ha chiesto ad Iris di sposarlo.

Ora che abbiamo questi tre elementi importanti agitiamo bene il tutto e incasiniamo per bene la situazione.

Savitar inzia a fare gli scherzetti a Wally West comparendogli in sonno, in bagno, quando fa le cosacce con Jessi e sopratutto gli fa gli sgambetti quando corre. La scena dello sgambetto ti ha dato da pensare per come hanno gestito la fotografia….mmm ma vuoi vedere che…beh vediamo come va…

A quanto pare Savitar sta tentando di scappare dalla forza della velocità e tornare sulla terra, evidentemente la pietra filosofale non è sparita o almeno non del tutto. Sorry guys vi ho traditi io! Già proprio così.

Wally (no no il giuda non è lui) quindi sta venendo manipolato alla perfezione da Savitar e fa tutto quello che non deve fare nell’ordine giusto per farlo tornare sulla terra e rimetterci le penne, mandando completamente in vacca tutti i piani del nostro monarca della velocità.

Iris completamente incazzata decide che, beh, questo matrimonio nun sa da’ fa’ e dicendogli che se la vuole ancora vedere dovrà trovare il modo di salvare Kid Flash che in questo momento proprio bene non se la passa.

Daje, hai di nuovo voglia di continuare a vedere le serie. Meno Male! Ci si legge next week per questa e altre cialtronerie!

Guardiani Della Galassia Vol 2 (No Spoiler)

1493193797-picsay.jpg

Come promesso ragassuoli, eccoci ritrovati in questa webbettola a battere sulla tastiera caratteri a casaccio a sproposito dell’ultimo cinecomics Marvel uscito ieri ieri nelle sale del cinematografo italico: I Guardiani Della Galassia Vol 2.

Avevamo scritto due righe già lunedì scorso su questa strana e sgangherata banda di eroi affermando anche, come il film (il primo) sia tra i tuoi CineMarvel preferiti. Come poi ben sapete se il primo film vien bene, il secondo rischia sempre di deludere una fregola di gente, te compreso. Giusto così’ per dire Age Of Ultron.

Vuoi perché la superato il fattore novità, il fattore del  piacere della scoperta e dello stupore vengono meno, vuoi perché è difficile costruire trame e rapporti tra i personaggi interessanti soprattutto se le difficoltà ossia i villanzoni non sono mai il massimo o se il team è già formato. Accidenti ma com’è che continua a venirti in mente Age Of Ultron? Chissà!

Come se non bastasse nel primo film, come anche abbiamo letto nel post precedente, c’erano un boato cosmico di citazioni ben riuscite e trovare il modo di essere altrettanto brillanti a incastrare un mix di anni 80 e gag da film comico fatto bene, era davvero un impresa titanica (così per dirla alla Thanos).

Pronti Noi Zi Va

Beh che dire? Com’è Guardiani Della Galassia Vol 2? Io sono Groot!

Mettiamola così se Logan è finalmente un film “adulto” di super gente in calzamaglia, Guardiani Della Galassia Vol 2 è un grandissimo, paraculissimo e divertentissimo film di super gente adatto a tutta la famiglia. Che il 2017 sia un grande anno per questo genere cinematografico? è presto per dirlo ma fin’ora sta girando tutto decisamente bene.

Il nuovo lavoro di Gunn riesce nell’intendo di divertire e far emozionare grandi e pischelletti, riesce a creare momenti carichi di pathos e a dissacrarli un attimo dopo e viceversa, troverete molte scene comiche interrotte da momenti necessari di serietà per portare avanti la trama.

Ecco sulla trama, sui cui non spenderai nessuna parola specifica, beh la trama è un classico trito e tritato già abbastanza ovunque; il classico rapporto tra padre biologico e figlio. Ma il grande merito degli sceneggiatori è stato quello di spostare un po’ il focus da Starlord verso i personaggi comprimari andando a esplorare i loro rapporti in particolare si sono concentrati su Rocket, Drax e Yondu che sono risultati davvero in forma e gagliardi.

Anche Baby Groot, su cui ai temuto che diventasse la macchietta a cui delegare tutto il motore della comicità, è stato utilizzato con parsimonia, alcune sue gag di cui una si vede già nel trailer sono ben riuscite ma soprattutto non sono troppe.

Il villanzone è caratterizzato come da tradizione Marvel veramente al minimo sindacale non rendendolo mai davvero interessante e senza dargli la minima possibilità di vittoria.

Si dai questo non è un spoiler, i buoni vincono sempre, volemose bene, tanto bene, che la Disney è stata coraggiosa con Rogue One ma ora non esageriamo. Anche i momenti più tristi sono dipinti col i colori dell’arcobaleno e le scene violente non sono mai brutali e dirette come in Deadpool o appunto Logan.

Che poi a dirla tutta e chiudere il discorso, se in un film suoni Father and Son non può che essere un film ben riuscito. Quante lacrime solcheranno i nostri visi baby! uuhhhh yeah!

Quindi ragassuoli, andate al cinematografo o aspettate il discoraggio blu, mi raccomando non scaricatelo che si fa peccato, ma guardate questo bel film in compagnia con un bel pacco di patatine, un po’ di bibite gassate e dissetanti  e lasciatevi sciogliere il cuore sulle note di Cat Stevens.

Oh e poi, non alzatevi fin quando non compare la scritta Marvel perché di scene post credits ne troverete a bizzeffe!

Io sono Groot!

star-wars-your-empire-needs-you

10 curiosità su Guardiani della Galassia vol 1.

1493026265-picsay.jpg

Ragassuoli tra pochissime ore uscirà delle sale dei cinematografi italici il secondo volume de I Guardiani Della Galassia, il film che secondo te più di tutti incarna alla perfezione lo spirito del Marvel Cinematic Universe.

Guardiani della Galassia è sicuramente nella TOP 3 dei tuoi film MCU preferiti in compagnia di Iron Man e Avengers proprio per la sua natura cazzona, leggera la cui caratterizzazione seppur minima è sufficiente a farti tifare per questa squadra sgangerata ma cazzutissima di eroi guidati del mezz’umano Starlord e formata da Gamora, Rocket,Groot e Drax il distruttore.

Sabato sera per rinfrescarti la memoria ti sei rivisto il film nella classica modalità certificata iso-secomeno! spapanzato sul divano in compagnia di Carlotta ma al posto di fare la solita recensopinione hai deciso di cercare un po’ sull’internet qualche simpatico anedotto da riportare su questa webbettola così come avevi già fatto per celebrare l’uscita di Star Wars Episodio 7. Oh speri che piaccia!

Pronti Noi Zi Va (ah i capisaldi della vita!)

10. La colonna sonora del film è semplicemente la migliore colonna sonora non originale di qualsiasi cinecomics uscitò fin’ora solo quella ruffianata sonora di Suicide Squad gli va vicino ma no Awesome Mix Vol 1 è semplicemente gargliarda frizzante e very very cool. Il disco che uscì in concomitanta del film finì dritto dritto nella top 200 ameriggana mai successo prima d’ora.

Questi sono i brani della colonna sonora

  1. Blue Swede – Hooked on a Feeling – 2:48
  2. Raspberries – Go All the Way – 3:10
  3. Norman Greenbaum – Spirit in the Sky – 3:57
  4. David Bowie – Moonage Daydream – 4:47
  5. Elvin Bishop – Fooled Around and Fell in Love – 4:35
  6. 10cc – I’m Not in Love – 6:10
  7. The Jackson 5 – I Want You Back – 2:59
  8. Redbone – Come and Get Your Love – 4:27
  9. The Runaways – Cherry Bomb – 2:19
  10. Rupert Holmes – Escape (The Piña Colada Song) – 4:34
  11. Five Stairsteps – O-o-h Child – 3:11
  12. Marvin Gaye & Tammi Terrell – Ain’t No Mountain High Enough – 2:28

9.Ancora in tema musicale il walkman utilizzato da Starlord è il primo lettore di musicassette uscito negli stati uniti nel 1980 il TPS-L2.  Hai scoperto che la produzione ne ha dovuto comprare una gran quantità qualcuno funzionante (3 su 200) quelli buoni la produzione li ha tenuti da parte per il seguito.

Beh la citazione a Il Tempo Delle Mele è chiara no?

8. Ecco appunto le citazioni, hai trovato una fregola di citazioni sparse per tutto il film. Sia relative a tutti i film marvel sia al mondo del cinema in generale. Abbiamo già detto di quella bella figheira di Sophie Marceu, alle tartarughe ninja a footloose e a i predatori dell’arca perduta, ci sono nascoste citazioni a Cobra a Terminator 2 e a Space Invaders. Per quanto riguarda il mondo Marvel ci sono citazioni dal colezionista come un elfo oscuro (Thor The Dark World) c’è un Chitauro (Avengers), un ologramma del Tesseract e un bozzolo di cui hai faticato a trovare indicazioni. Sul sito del Doc hai trovato che il regista ha dichiarato che il bozzolo è di Adam Warlock, personaggio cosmico apparso nei Fantastici Quattro e che sicuramente tornerà nei prossimi film marvel visto che è sopravvissuto all’esplosione della collezione.

7. Finalmente Thanos comincia a essere un po’ più presente nelle storie Marvel, facile che sarà lui il super villazone che si dovrà affrontare nell’Infinity War doppio film che chiuderà la fase 3, la prima parte uscirà nel 2018 e la seconda l’anno dopo. Thanos figlio di titano una delle lune di saturno, compare per la prima volta come avversario di Iron Man  nel 1973 creato da Jim Stirling. Come gran parte dei personaggi Marvel, l’ispirazione di Thanos arriva direttamente dal mondo DC Comics (oh è così) Stirling prese ispirazione da DarKseid e Metron. Comparità in moltissime testate Marvel come Captain Marvel, Daredevil, Avenger sino all’apice delle sue storie con la Thanos Quest e tutta la faccenda del Guanto dell’infinito. Qualcuno a detto Gemme? si beh è li che si sta andando.

6.Beh anche Le Nova Corps sono chiaramente ispirate al Corpo Delle Lanterne Verdi. Dai su. Si Si ce stai tutti a provoca’

5. L’ex campione di wrestling mondiale Dave Bautista interpreta Drax il Distruttore. Poiché la storia della vita di Drax è tutta incisa sul suo corpo coperto di tatuaggi e scarificazioni, Bautista ha dovuto sottoporsi per quattro ore al giorno, a una lunga operazione di trucco, costretto a restare spesso in piedi per poter consentire a una squadra di cinque truccatori di applicare le protesi, che consistevano di 18 elementi cosparsi sul corpo e sul viso. Complessivamente il trucco di Bautista è durato sette intere giornate. No avete presente 24×7 = 168 ore.

Ad ogni modo non è la prima volta che Vin Diesel e Bautista lavorano insieme era già successo in Riddick.

A proposito di Vincenzo Gasolio, hai scoperto che per doppiare Groot ha inciso circa mille modi diversi di dire “Io sono Groot”. Un po’ di leggenda vuole che sia stato il modo con cui ha superato il lutto per la scomparsa dell’amico Paul Walker. Non solo insieme alla morte di Logan il momento di Noi siamo Groot è uno dei momenti in cui Carlotta si emoziona di più.

4. Parlando ancora di costumi e trucchi ci sarebbe da scrivere per giorni e giorni fino alla noia. Nelle interviste della produzione hai trovato che parlano di 2000 sagome per gli umanoidi e di ore e ore a cercare di inventare tagli di capilli e parrucche per tutte le razze aliene presenti nel film. La roscia Karen Gillian (Nebula) che i fan di Doctor Who sicuramente conoscono è arrivata invece a radersi i capelli. Oh mio buon dio che spreco!

3. Chris Pratt non avrebbe neache dovuto far parte del Cast fu l’assistente del regista a insistere e a convincere Gunn del valore del ragazzo. Non solo, la bella figheira Zoe Saldana ha quasi anche fracassato le costole del giovine attore durante le riprese del loro scontro.

2. Che dite dei titoli di coda? Che ci fa li Howard il Papero? Eccovi la superchicca, Howard il papero è un personaggi marvel che risale al 1973 e tra l’altro Uno dei pezzi della colonna sonora di Guardiani della Galassia è “Cherry Bomb” dei Runaways (1976): Cherry Bomb era il nome della band di Beverly Switzler (Lea Thompson) in Howard e il destino del mondo. Tiè!

1. Dal papero passiamo ai cani, i migliori amicici dell’uomo e chiudiamo questo buffo post ricco di curiositè. Nel film compaiono due cani, il primo Cosmo è il responsabile delle sicurezza di Knowhere la base del collezionista, il secondo quel pelosetto che appare in una sequenza olografica è il cane del regista.

Beh ragassuoli, direi che per oggi finiamo qua, domani andiamo al cinematografo e ci guardiamo il fillm che sicuro tra mercoledì o giuvedì ne parliamo sicuro!

The Flash 3×14 La giornata dell’amicizia e della supercazzola

picsay-1483530022

Ragassuoli anche se non si riesce più a mantenere un giorno fisso su questa webbettola, il Cornerhouse continua a seguire le vicende del nostro amatissimo pischello della velocità.

Dopo  l’incredibile avventura di Indiana Malfoy, questa volta grazie a quel zuzzurellone di EICH.AR. tutto il team flash si trova riunito ai laboratori Star per festaggiare il giorno della Friendzone ehm dell’amicizia che a quanto pare va di moda sulla terra di questa odiatissima (per te) versione di Wells.

La verità invece che riflettendoci su sembra di assistere ad una puntata di soft di Sex ‘n The City con tutti chi più chi meno impelagati in qualche situazione sentimentale ancora non del tutto definita, in particolare Cisco (accidenti è stato chiamato FRANCESCO, manco FRANCISCO) è sempre più in crisi con la sua triste solitudine da Master terzo dan di friendzone e di pippe carpiate.

Purtroppo però, l’idilio dell’ammore e dell’amicizia viene interotto da Gipsy, la spasimante ultradimensionale di Cisco che, sotto l’influenza di quel simpaticone di Grodd, ha aperto talmenti tanti varchi dimensionali da far arrivare sulla nostra terra un esercito di scimmioni incazzati pronti a trasformare Central City nel loro parco divertimenti.

Dato che a Grodd piace fare le cose per bene, il gorillone capisce che il modo migliore per costruire il suo parco divertimenti e radere prima al solo la città natale del nostro Flash per non avere poi problemi con gli sfratti e i vecchietti che non vogliono abbandonare la casa e quindi trova il modo piuttosto furbo di fare tutto rapidamente riscendo a puntare ben sei missili nucleari contro la città. Questa si chiama delicatezza.

Flash ovviamentenon solo riesce tramite Cisco a trovare il punto dell’attacco scimmiesco ma anche grazie a Joe riesce a scoprire dei missili e come lo fa? Easy! Grazie alla supercazzola come fosse antani con scappellamento a destra di Wells (l’unico, il migliore, quello di terra 2) che inventando parole a casaccio apparentemente di natura scienifica prima riesce ad aumentare la capacità sensitive di Cisco e poi a recuperare i ricordi di Grodd relativi al momento in cui Joe era sotto il suo influsso. Davvero da applausi. Ce state a coglionà ve?

Alla fine, il lieto fine (si dai passatelo che suona bene) salva il team Flash, L’ammore tra Cisco e la cacciatrice multidimensionale salva capre, cavoli e scimmioni. Proprio sul più bello (figurati se sarebbe potuta andare diversamente) i due ragassuoli riesco a portare Solovar su Terra1 per fargli regolare i conti con Grodd. Niente, è più probabile che Lorenzo vinca una gara in ducati che qualcosa in questa serie tv non vada come previsto.

Nonostante una realizzazione tecnica da PS2 i due gorilloni se le danno giù di brutto e Solovar con uno sganassone degno di Tyson, rimette in riga il suo contendente riconquistando il trono, l’onore e tutta la ciurma. Così può riportare l’esercito dei gorillaz di nuovo indietro su terra 2 a Gorilla City. Arrivderci a grazie per il pesce e tutto il resto.

Arriviamo così al finale di puntata con Barry stanco di vivere concentrato sul futuro che decide di chiedere la mano alla sua Dead Girl Walking Iris che ovviamente accetta tanto sti cazzi tra un paio di settimane muoio anche se puzzi passa in fretta.

La puntata si conclude con il classico dei cliffhanger: Amore vado a comprare le sigarette!  Wally sta correndo in farmacia a per comprare i preservativi per poter deflorare la sua Jessi Quick quando in coda alla cassa ritrova Savitar! Ops che sporcaccione pure lui li!