Archivi categoria: Assalto Imperiale

Assalto Imperiale – Legends of the Alliance

1511254309-picsay

Alleluja Alleluja Alleluja cantava uno struggente Jeff Buckley nella sua reinterpretazione del capolavoro di Leonard Cohen. Qui al Cornerhouse, invece, mixando il tutto sul tema di John Williams che suonerebbe tipo Aaaa Aaaa A Alleluja A Alleluja Allelujaaaaa annunciamo con giubilo, classe e tifo da stadio per la vittoria del Derby della madonnina, che quei mattacchioni amerrrigani della Fantasy Flight hanno finalmente sparato la news che tra rumors e smentite in tanti aspettavano.

L’app che rende assalto imperiale un gioco completamente collaborativo è stata annunciata e uscirà -in inglese- a breve. Evviva Evviva. Asmodee Italia non ha ancora fatto sapere nulla a proposito dell’adattamento in italico idioma ma beh… è piuttosto scontato che nel 2018 avremo una gradita sorpresa.

Chi segue il blog dalle sue vetuste origini, sa che per buona parte del 2015 e del 2016, Assalto Imperiale è stato uno dei tuoi giochi preferiti. Avete fatto due campagne una terminata con la tua vittoria come Imperiale, la seconda non l’avete terminate perché purtroppo i tuoi avversari avevano trovato il modo di “rompere” il gioco e quindi vi eravate un po’ scocciati.

Beh ora cambia tutto, finalmente puoi giocare da ribelle senza più il problema di fare il “master” che come hai scritto in più occasioni ti aveva stufato per due motivi collegati tra di loro: Nella tua testa il master è un po’ come quello di D&D o di Heroquest il cui scopo è far divertire il party, non aveva condizioni di vittoria se non il piacere di vedere i proprio amici diverti intorno al tavolo. Poi grazie (o a causa, fate voi) della rivoluzione introdotta in Descent seconda Edizione il ruolo del cattivo è diventato un ruolo attivo che deve giocare per vincere e non per far divertire il gruppo di eroi.

Il rischio era che in funzione dell’abilità dei giocatori (quattro contro uno può essere pesante) e in funzione di alcuni scenari mal bilanciati, si potesse perdere un po’ l’interesse nel gioco, come poi è stato

Ora ci sono concrete possibilità che Assalto Imperiale torni presto sul tuo tavolo e perché no, nella classifica dei migliori Dungeon Crawler in circolazione.

 

Annunci

Assalto Imperiale: Chiamatelo Er Frignetta

picsay-1456991017

Ebbene si, gli eroi ribelli ti stanno facendo il mazzo, il culo a strisce direbbero i più sfacciati e dopo che sei stato massacrato anche nella missione “Mezzi di Produzione” che sarebbe dovuta essere chiave per le tue strategie future, hai sbroccato come solo Kylo “Er Frignetta” Ren sa fare.

Non succedeva da tantissimi anni che ti arrabbiassi così tanto per un gioco o durante una sessione, ricordi l’ultima ancora volta che successe: Facevi ancora le superiori quindi se non parliamo di vent’anni fa poco ci manca, stavate giocando a D&D e il tuo PG, un nano brontolone ovviamente era entrato nel party nella seconda sessione di gioco che la prima boh, chissà, forse l’avevi saltata. Il party essendo tu un nuovo arrivato, ha cominciato a perpetrare atti di bullismo verso il tuo povero PG che da nano si è giustamente incazzato, più tu ti incazzavi più loro ci davano giù duro, fino a quanto non ti sei alzato e te ne sei andato.

E così si arriva anni dopo a questo maledetto martedì in cui hai completamente sbagliato strategia, la fortuna hai dadi si è completamente schierata dallo loro parte e in tre turni su cinque hai perso la partita. Il tuo scatto è stato degno di un velocista, le bestiemmie ti sono rimaste il gola ma la figura di palta te la sei fatta tutta.

Hai passato molto tempo a riflettere su ciò che è accaduto anche con Carlotta ne hai parlato molto è stata davvero una reazione forte, decisamente troppo. Eppure ci sono altri contesti dove perdi sistematicamente ma non rosiki così forte, a Carcassonne per esempio Carlotta ti batte sempre o quasi ma non reagisci mai così. La verità è che ti sei trovato davanti degli ossi duri che giocano per vincere e provano ogni modo per riuscirci, tu da parte tua non hai fatto altrettanto. Loro si prendevano in dieci minuti ogni turno per decidere tutte le azioni del gruppo, tu in trenta secondi sbrigavi la faccenda. Loro pianificavano almeno il turno successivo tu alla carlona ti preoccupavi di salvarti le chiappe al massimo nel tuo turno. Hai giocato male e hai voluto dare le tue colpe agli altri, sbagliando ancora per l’ennesima volta e che due palle.

Tornando al gioco hai capito che la strategia giusta è affrontare questa missione più in la nella campagna dove l’alto valore di minaccia renderà le porte “pompate” davvero difficili da tirar giù per il gruppo di balenghi ribelli permettendo a te di avere tutto il tempo di preparare una bella sorpresina ai quei simpaticoni.

Sarà per la prossima.

 

Assalto Imperiale – Un Nuova Minaccia

picsay-1456991017

La nuova campagna di assalto imperiale si sta rivelando davvero incredibile ma allo stesso tempo snervante. Ogni partita mantiene sempre un livello di incertezza sul risultato finale molto molto alto. Il vantaggio delle tre menti pensanti contro una si fa sentire. Loro sono tutti giocatori abbastanza esperti e ogni tuo minimo errore si paga caro. un sacco caro, forse pure troppo. Questa partita, la terza della seconda campagna di assalto imperiale non è stata da meno. Nonostante il risultato abbia detto che i ribelli hanno vinto anzi vinto bene perchè due eroi su quattro non erano feriti, la tensione con cui l’urlo liberatore dello wookie che conquista l’ultimo terminale sul tavolo da gioco la dice lunga su come eravamo messi.

Da parte tua hai poco da recriminare (o forse si) alla sorte, i tiri di dado hanno dato e hanno preso niente di sbilanciato e forse solo per alcuni tuoi movimenti giusti ma imprecisi che ti senti di prendertela con te stesso. Ovviamente queste tue mancanze sono state sfruttate a dovere da parte dei ribelli. Se il Nexu (elite) non avesse perso un turno (per aver male interpretato la regola “Stordito” avremmo assistito ad un’altra partita). Ma con i se…

Poco male, sbagliando si impara (Beh oh dio, anche il rosik post partita sta salendo su livelli di guardia) e affrontando un terribile gruppo di giocatori come il tuo, si impara anche in fretta per forza altrimenti si soccombe non male, malissimo. Daje Johnny che la prossima si gioca in casa.

————————————

Con le lacrime soffocate dentro mio cuore sono andata via. Mi è servito solo il tempo per dare l’ultimo saluto al mio amato maestro, colui a cui devo tutto il mio addestramento, assassinato forse dal male stesso in persona. Devo mantenermi calma. L’odio farà solo il suo gioco. Proprio ora nell’ora più buia, l’alleanza ribelle ha bisogno di me. Questa squadra ha bisogno di me ed io ho bisogno di loro. Fenn ci ha chiamati tutti a raccolta e ha spiegato quello che sarebbe stato il nostro nuovo obiettivo. Ancora una missione giocata in attacco per sorprendere un base imperiale su ci l’alleanza ha il sospetto ci siano alcuni database che contengono informazioni e schemi tecnici relativi a nuovi progetti militari dell’impero. Molte di queste voci sostengono che a capo di questa operazione bellica ci sia un uomo fidato dell’imperatore: Il Generale Weiss. Alcune spie sostengono che questo generale sia in aperto contrasto con Darth Vader il quale, come già accaduto per la morte nera, sostiene che questa guerra non può essere finta solo con la forza. L’imperatore sembra invece pensarla diversamente forse sostenendo che perfino la forza sia ormai obsoleta.

Dobbiamo sfruttare questo vantaggio sopratutto se Jedi è davvero il figlio del maestro Skywalker scomparso ormai diciannove anni fa.

 

 

Assalto Imperiale: Tentazione.

picsay-1456991017Ho avuto paura e ho fallito. Era l’ultimo insegnamento del mio maestro ma non ho saputo coglierlo. Era soltanto una visione generata su un punto dell’universo in cui la forza era molto potente. I miei incubi, il mio dolore. Darth Vader, l’ho visto ed io sono scappata. Dopo aver massacrato il maestro Anakin e tanti altri Jedi ha preso la vita del mio anziano maestro.

Io non sono ancora pronta. Dovrò trovare qualcuno che sappia completare il mio addestramento altrimenti sono inutile per questa guerra.

“Credere in te tu devi!”

“Uno Jedi diventare ancora tu puoi”

Una voce cominciò a parlare dentro la mia testa.

“Chi sei?” Gli domandai. “Come mi conosci!

“La calma e la pace guidarti dovranno! Perduta la spada del tuo maetro ora è.”

Chi sei? Come fai a sapere tutte queste cose?”

“L’odio per l’assassinio del tuo maestro allontanare tu devi! L’odio e la paura il lato oscuro esse sono”

La voce poi d’improvviso se n’è andò. Sentì una mano toccarmi la spalla. Mi voltai. Era Signis. “Come ti senti Diala?” mi chiese.

“Dobbiamo muoverci in fretta, l’alleanza ha ancora bisogno di noi” Io annuì con la testa. Non stavo bene ma non era il tempo per lacrime. Mi alzai in piedi e raggiunsi il resto del team.

—————————————-

[Acthung Spoiler]

La seconda partita della nuova campagna ad assalto imperiale Tentazione è stata una partita tesissima. La tua tattica “trapattoniana” di fare catenaccio davanti al tuo obiettivo da difendere è stata sgamata subito. Fortunatamente (per te) nel attuare le contromisure offensive i giocatori ribelli non abbiano valutato che dietro la porta si celava quel qualcosa che ha fatto cadere la mascella alla povera Carlotta.

Tentazione è pesantemente ispirata al confronto su Dagobah tra Luke Skywalker e lo spettro di Darth Vader durante il suo addestramento con l’anziano Yoda. Anche in questo caso lo scopo della missione era che i giocatori trovassero il coraggio di affrontare una delle miniature più forti di tutto il gioco: L’oscuro signore dei Sith. A controbilanciare la sfida c’è da dire che il numero di punti ferita di Vader è pari al doppio della minaccia iniziale. In pratica giocata a inizio campagna prevede che Darth abbia solo 4 punti ferita.

Alla fine in tre turni si chiude la partita. Diala, per quanto con buona probabilità avessa fatto la mossa giusta, è stata lasciata sola ad affrontare Vader e due guardie cremisi. Questo ha determinato la tua vittoria. 1 a 1 palla al centro.

Assalto Imperiale. Una nuova Campagna.

picsay-1456991017Avevo lasciato il mio anziano maestro Shu Yen nel villaggio di Dastin prima di partire con il gruppo dei ribelli. Mi hanno riferito che un nuovo Jedi è con loro. Io credevo che solo il mio maestro e il possente Yoda, nascosto chissà dove, fossero gli unici sopravvissuti al ordine 66 e alle successive missioni omicide di Darth Vader e del suo apprendista Starkiller. Noi eravamo nascosti e deboli e ci siamo disinteressati dell’impero e siamo forse per questo riusciti a sopravvivere. Ora purtroppo l’impero ci ha trovati e non posso restare in disparte e vedere la gente di questo pianeta morire. Sto partendo maestro ma tornerò per completare il mio addestramento.

Salita sul mezzo di trasporto ribelle Fui accolta da Garkhaan il wookie che mi prese subito in simpatia e mi presento a modo suo gli altri membri del gruppo Jyn e Fenn. Jyn mi guardò con fare sospetto. “Ma guarda, qualcuno che crede ancora nella forza” Esordì.

“La forza è dentro tutti noi.” Risposi.

” è lo spirito che ci dona la vita, guida il nostro destino” aggiunsi forse con troppa saccenza.

“Io credo siano solo superstizioni perché il mio destino me lo scelgo da me.” Jyn non fece mancare la sua pronta risposta.

Fenn a quel punto prese la parola “Jyn, non abbiamo tempo di discutere di Filosofia adesso. La principessa Organa ha detto che lei è importante per la ribellione. Una nuova speranza. Un miracolo che non possiamo sottovalutare. ” disse con un leggero ma ironico rimprovero rivolgendosi alla correliana.

“Sono Fenn Signis guiderò l’assalto al base imperiale su Yavin 4 usciamone vivi e ti riporterò qui al tuo villaggio. Te lo prometto, ma tu dimostraci che la fede che i capi della ribellione hanno in te non è un abbaglio”

Fuori dall’atmosfera del pianeta la Rogue Shadow l’astronave rubata all’impero si lanciò subito nella zona d’ombra dell’orbita di Yavin 4 per rimanere nascosta alle sonde planetarie imperiali. La rogue shadow atterrò in una zona boscosa a circa un giorno di cammino dalla stazione di trasmissione imperiale. Il gruppo si mosse di notte per cercare di cogliere di sorpresa i soldati posti a difesa dell’edificio. “Se non si aspettano il nostro arrivo non saranno in tanti. “Disse Fenn a tutto il gruppo.

“Io invece ho un gran brutto presentimento” disse a sua volta Jyn. Purtroppo le speranze di Fenn furono vane. Appena uscimmo dal bosco fummo accerchiati dai soldati in armatura bianca dell’impero. Il nostro pilota ci avverti con il comlink stanno arrivando muovetevi, ne arriveranno degli altri fate fuoco subito io cercherò di venirvi a prendere subito. Fenn Apri il fuoco e il wookie si gettò all’assalto. La risposta degli imperiali non si fece attendere.

——————————————

Inizia una nuova campagna ad Assalto Imperiale con un nuovo gruppo di giocatori che ha formato un party davvero molto intraprendente nonostante sia solo alla prima partita in assoluto insieme. Si purtroppo la latitanza di Dado e Klaus è diventata davvero insostenibile e abbiamo deciso purtroppo, di fare una nuova avventura da zero e quando i due baldi giovini si faranno vivi di nuovo continueremo anche quella che tanto a giocare ad Assalto Imperiale non ci si annoia mai.

Pronti Noi Zi Va (Ta Ta ta ta da tan ta da dannnnn)

Ripartiamo dalla missione introduttiva con il nuovo party composto dalla Padawan Diala Il soldato veterano Fenn, La contrabbandiera Jyn e il Wookie Garkhaan. Rispetto al gruppo precedente in pratica si è aggiunta solo l’apprendista Jedi che si è rivelata subito un personaggio decisamente interessante. Davvero una spina nel ehm… che ti ha fatto passare in secondo piano la preoccupazione per l’abilità speciale di Jyn di attivarsi nel turno imperiale per sparare a sfregio contro qualcuna della tue miniature. Per quanto ti riguarda avresti voluto vedere in campo anche gli altri due personaggi il cecchino e capo dei ribelli, giusto per un po’ di novitè ma da parte loro (dei giocatori ribelli, intendi) è evidente quanto sia più gestibile come prima esperienza utilizzare dei personaggi da botta sicura come il Wookie e il soldato.  Vuoi giocare senza un fedele Wookie? No dai nun se po’ fa.

La partita è stata affrontata dei giocatori ribelli con molta scaltrezza, i quali si sono mossi concentrandosi sull’obiettivo trascurando quasi tutte le forze imperiali che gli stavano sparando addosso come se non ci fosse un domani, per la prima volta infatti molte delle tue miniature imperiali sono rimaste vive, cosa che non accadeva quasi mai nella precedente campagna. I rebelli hanno quindi chiuso l’incontro con un turno d’anticipo al quinto turno quando Karkaaan il wookie ha fatto saltare l’ultimo terminale a suon di vibrolame. L’impero purtroppo è riuscito a ferire solo due dei quattro eroi ma c’è mancato davvero poco, probabilmente con due attivazioni avresti vinto tu la partita ferendo Fenn e lo Wookie. In realtà la partità l’hai persa quando Jyn non ho mollato la posizione vicino ad un terminale impedentodi di protergerlo e quindi rallentare di molto la corsa ribelle. Il wookie, tra l’altro, a differenza della precedente campagna ha subito molti meno colpi, mentre Jyn è stata la prima a cadere tra le fila ribelli.

Il background di questa nuova campagna hai deciso di centrarlo sul personaggio di Diala, la giovine padawan dalla pelle blu, interpretato da Carlotta. Il grippo è motivato è c’è molto entusiasmo. La prossima missione vedrà i ribelli rimanere ancora su Yavin 4 per indagare su al passato oscuro di Diala e del suo maestro.