Archivi categoria: Hexemonia

Meeples Tuesday: Hexemonia. Quando la copertina tradisce.

meeples-300x146-picsayEccoci al nostro appuntamento settimanale dedicato ai giochi da tavola e questa settimana parli di un gioco che dalla copertina non gli daresti due lire o meglio in cui la copertina della scatola non ha nulla a che vedere con il gioco.

Pronti Noi Zi Va (motto orchesco durante le riunioni per decidere la copertina di un gioco da tavola)

cornerhouse_pic2236565L’italianissimo Hexemonia, un epico gioco di espansione e egemonia, così recita la copertina che vede raffiguarata un’armata di opliti greci in preda alla fuuuuuuuria guerrrrrriera. Uh un german con gli esagoni sull’antica grecia, non ci sono miniature? mi sa che non fa per te. E invece…

E invece hai scoperto un gran bel gioco che ha tutte le caratteristiche che garbano a Carlotta e a te per le partite infrasettimanali: Tattico, ma snello nel regolamento, Durata contenuta e bello da vedere.

Hexemonia è si un german, molti lo considerano un filler perchè la partita potrebbe durare trenta/quaranta minuti in cui l’aspetto bellico come invece lascerebbe intendere la copertina, non è la scelta migliore ma anzi è solo una delle possibilità.

Lo scopo del gioco del gioco è quello di totalizzare più punti degli avversari (si gioca da 2 a 4 giocatori). I punti, che si contano solo a fine partita, si ottengono espandendo la propria città acquistando nuovi esagoni tra quelli disponibili al tavolo pagandone il costo in contadini, opliti e oro generati dagli esagoni attivi già presenti  nella tua città stato. Si ottengono punti per l’oro presente nelle casse della città principale oppure ottenendo i favori di tre divinità del pantheon greco. Ogni città stato ha poi caratteristiche uniche ad esempio Sparta conquista punti per ogni esagono militare attivo a fine parita mentre Atene ottiene punti per ogni esagono polis attivo a fine partita.

IMG_20150728_102458-640x640

La sequenza di gioco è estramente facile e al secono terzo turno al massimo si è già capito la meccanica:

Il giocatore attivo pesca un esagono tra quelli scoperti al tavolo e lo rimpiazza con il primo coperto preso dalla pila degli esagoni disponibili.

Poi scegli se prendere un secono esagono oppure un cubetto risorsa di qualuque tipo.

Successivamente il giocatore può giocare tutti gli esagoni che vuole purchè possa attivarli pagandono il costo in risorse.

Infine (nella versione base) esegue una delle possibili azioni:

  • Produce risorse dai suoi esagoni attivi
  • Utilizza le abilità speciali di alcuni esagoni
  • Riorganizza le risorse
  • Esegue un azione bellica.

Questa sequenza di gioco si continua sino all’esaurimento della pila degli esagoni da cui pescare.

IMG_20150705_112123-640x640

Avendo la possibilità di eseguire un’azione per turno, il gioco risulta molto tattico ma con tempi d’attesa davvero minimi ma richiede un elevata dose di pianificazione.

Il gioco l’hai provato con tre partite in 2 e in 4 e si è comportato egregiamente bene, a seconda del numero di giocatori aumentano gli esagoni a disposizione. Carlotta sembra avere una marcia in più a questo gioco dato che ha vinto due partite ed ha pareggiato con te la terza.

Sul sito dell’editore Pendragon sono già presenti missioni aggiuntive che cambiano un po’ il sistema di conteggio dei punti. Non li hai ancora provati ma presto lo farai.

Visto il costo contenuto intorno ai 30 euro potete farci un pensierino se cercate un gioco italiano ben fatto, cervellotico ma soddisfacente.

star-wars-your-empire-needs-you