Archivi categoria: Battlestar Galactica

Battlestar Galactica Unboxing

battlestar galactica unboxing.jpg

Buongiorno ragassuoli in questo caldo mercoledì di luglio torniamo a parlare di Boardgames visto che ormai almeno per un po’ non avremo modo di parlare del turbo pischello della velocità ma abbiate fede almeno la turboposta del cuore con H.R Wells (marchio registrato) tornerà presto.

Ieri ci siamo fatti una chiaccherata a proposito delle possibili strategie di Carcassonne (la potete leggere qui) mentre oggi ci spostiamo sul tubo per vedere cosa c’è dentro la scatola di Battlestar Galactica il gioco da tavolo.

Battlestar Galactica è uno dei giochi più belli e immersivi a cui tu abbia mai giocato. Si tratta di un cooperativo con traditore a ruoli nascosti. Ogni giocatore interpreta uno dei personaggi della fortuna serie tv ad ogni giocatore viene assegnata casualmente una carta coperta su cui c’è scritto “sei un Cylon” o ” Non sei un Cylon”. Lo scopo degli umani è quello di fare quanti più salti possibili per arrivare a Kobol mentre quello dei Cyloni e quello di sabotare il Galactica.

Sei i giocatori al tavolo conoscono la serie, si crea intorno al tavolo un livello di tensione incredibile ed è facile fomentare il dubbio specie per i giocatori che sanno manipolare gli altri. Battlestar Galactica è evidentemente un gioco di bluff e astuzia a cui se si elimina la componente dell’ambientazione si rivela un mero piazzamento lavoratori guidato da una serie di carte evento.

Per questi motivi Battlestar Galactica è un gioco potenzialmente da 10 se amate la serie ma scende drasticamente se il gioco non viene giocato dalle persone giuste. Il ruolo del traditore non è per nulla semplice specie per le persone un po’ emotive o che non riescono a restare impassibili mentre dicono una bugia. Gli amanti dei giochi di ruolo hanno davvero pane per i loro denti.

Gli aspetti negativi (ad esclusione del Bluff che può piacere o meno) sono l’eccessiva durata se non ci si da un limite. Discutere mezz’ora ogni azione per convincere gli altri che si sta facendo il massimo, può si essere divertente ma alle volte può portare la partita davvero a sfiorare le 5 ore. Davvero troppe.

Il tuo consiglio è quello di essere molto meno riflessivi, di non fare un trattato ogni volta che si possono giocare solo 2 carte per risolvere una crisi e di aprire un processo sono quando si hanno delle valutazioni più concrete sul possibile traditore o sul fatto che il traditore sta portando gli altri verso di lui. Questo anche per non mettere in difficoltà i giocatori al tavolo che per una risatina di imbarazzo o un gesto “concordato” possano accordarsi su quello che devono fare.

Appena hai un attimo proverai anche alcune varianti ufficiali del gioco per sperimentare una versione a due giocatori completamente cooperativa in cui il twist del gioco sarà riuscire a prendere le decisioni giuste per sacrificare il male minore e portare in salvo la flotta.

Infine, e poi lasci i baldi giovini a vedere il video, è che il video è vecchio, è stato registrato ad ottobre dell’anno scorso prima di andare a Lucca. Come al solito la tua incostanza ti ha fatto ritardare l’uscita del video. Oh daje è andata così, è un video un po’ demodè ma è fatto con il cuore! Ahahahah. Non dai, è semplicemente dar dignità al tempo che hai speso per registrarlo!

Mi raccomando laicatelo e iscrivetevi al canale!

Enjoy It

Annunci

Battlestar Galactica – Il Gioco da tavolo

pic354500.jpg

Il post di oggi arriva abbastanza inaspettato, quest’ultima settimana di settembre aveva ben altro in programma (ad esempio manca ancora l’articolo delle letture fumettistiche) ma ogni tanto un edizione straordinaria su questa webbettola (Cit RedBavon) ci sta oggettivamente tutta.

Ieri sera è tornato in gruppo Bomberone e per festeggiare il suo rientro abbiamo deciso di lanciarci in un bel cinghiale american degno delle serate migliori. La scelta era tra il gioco de Il Trono di Spade o quello di Battlestar Galactica. La decisione è stata il gioco dedicato alla fantastica serie Tv Sci-Fi che ha fatto compagnia all’infognatissima Carlotta e a te per tutta l’estate. Ecco di cos’altro dovresti scrivere. Vi siete visto tutto e alla fine avevi anche un paio di bruschette negl’occhi.

Il gioco di Battlestar Galactica si presenta come un gioco cooperativo con traditore dove uno o due giocatori ad un certo punto della partita si riveleranno Tostapane ehm Cyloni e formeranno un squadra che cercherà di fermare la squadra degli umani.

Tutto quello che scriverai in questo post è frutto della tua prima partita, non vuole essere una recensione e qualsiasi idea che ti sei fatto gioco può essere tranquillamente essere rivista magari in successive partite, magari una buona impressione può diventare pessima o anche il contrario.

è doveroso questo cappello introduttivo perchè sia tu che Carlotta vi siete assolutamente innamorati di questo gioco, folgorati con un scimmia da acquisto grossa più di Kong. Per chi come noi ha apprezzato la serie troverà in questo gioco tutte le stesse sensazioni che hanno reso fantastica la prima stagione di BSG. L’incertezza di chi sia un Cylone, la scarsità di risorse sono i temi più ricorrenti che vi sono capitati di affrontare.

L’ambientazione è il piatto forte di questo gioco, il metagioco che ne viene fuori è qualcosa di pazzesco. Giocato al tavolo con i giocatori giusti è uno spasso. Di per se le meccaniche sono banali e si riassumono in: Pesca carte abilità del tuo personaggio, muovi in un luogo fai un’azione risolvi una carta crisi. Fine. Meccanico e Ripetitivo. Ma il guardare con sospetto gli altri giocatori “perchè ha giocato quella carta?” “ma non poteva fare quell’altra cosa?” ti porteranno ad urlare “Sei un fottuto Cylone” con una soddisfazione incredibile.

Tu poi eri felice come un bambino eri Adama l’ammiraglio del Galactica e l’hai portata in giro per galassia dovendo però sopportare e avere sulla coscienza un discreto numero di perdite. Gaius (maledetto Gaius) era il presidente delle colonie che poi si è rivelato un fottuto tostapane così come Capo.

Kara (tua moglie) sbagliando completamente nonostante tu gliel’avessi detto più volte ti ha mandato in prigione pensando che tu fossi un cylone ma amavi troppo quella nave per poterlo essere. Questa mossa sbagliata ha permesso ai due Cyloni di avere vita facile. Tom Zarek invece si è comportato bene ma con il nome che aveva nessuno si è mai realmente fidato di lui. Alla fine ti mancava un salto per arrivare su Kobol e salvare la razza umana peccato che poi i centurioni sono riusciti ad assaltare la tua bellissima nave!

Gaius è stato un ottimo manipolatore è stato colui che ha spostato gli equilibri durante il metagioco, Carlotta ehm Kara si è fidata di lui e ha incastrato me capendo troppo tardi di aver accusato il giocatore sbagliato.

Avevi capito chi erano davvero i due Cyloni? In parte quello che avevi capito è che Gaius aveva mentito perchè alla domanda Kara è un Cylone? lui ha risposto (dopo aver guardato la carta ruolo) con lo sguardo in basso nel vuoto che lui e lei erano la stessa cosa ma i conti non tornavano. I Cyloni non potevano essere tre quindi c’era un pollo che aveva sbagliato le amicizie o uno che stava mentendo troppo bene. Dando per scontato ormai che Bomberone fosse un tostapane se Gaius aveva detto il vero era Zarek il Cylone oppure lo era lui.

Alla fine sono i giocatori a rendere memorabili alcuni giochi. Non era importante se c’era qualche bug nelle regole o se c’erano dei problemi di bilanciamento, in una partita è impossibile capirlo ma ciò che è stato esaltante è stata l’esperienza una fantastica esperienza ludica da ripetere al più presto!

Voto provvisorio un bel 8 pieno.