Archivi Blog

Lanterna Verde Speciale 2017 Origini Segrete.

1517177699-picsay

Quando entri nel negozio del tuo fumettaro de borgata di fiducia sai sempre che entri per comprare ciò che sta nel tuo abbonamento ma finisce sempre e inevitabilmente che ti porti via ogni volta qualcosa in più.

Basta dare un’occhiatina in vetrina specialmente nella sezione DC comics che sbam ecco la che trovi qualcosa che -accidenti- cattura la tua attenzione. L’ultimo scappamento in fumetteria non è stato da meno e febbraio si preannuncia come un mese di ferro e di sofferenza per il portafoglio. Poco male, non avendo altre spese Nerd di rilievo può essere che ti salvi dalla sfuriata della moglie quando ti vedrà tornare a casa sorridente fiero dei tuoi acquisti. “Amore perché il baule della macchina è pieno di giornaletti?” “Ops…”

Ad ogni modo, tra le pagine acquistate ti sei preso questo piccolo speciale di Lanterna Verde realizzato per celebrare il centesimo numero italiano di questa serie. Un traguardo niente male visto in che stato malconcio e disorganizzato la DC comics viene distribuita nel nostro paese.

1517315693-picsay.jpg

Lanterna Verde Speciale 2017 è un albo interessante. Avete presente i riassunti ad inizio puntata che di solito piazzano nelle serie tv? Ecco, in pochissime pagine vengono presentate le origini di quattro dei volti noti storici della serie. Hal Jordan, Sinestro, John Stewart (La prima Lanterna Afro Amerrigana) e Guy Gardner.

L’opera dovrebbe essere la riedizione di una parte di Secret Origins uscita negli USA qualche anno fa tra il 2014 e il 2015 quindi non fa parte del filone rinascita ma è chiaro che inquadra bene alcuni personaggi della prima run.

Per chi è un fan di lunga data del corpo delle Lanterne Verdi non troverà nulla di nuovo. Niente che non sia già stato scritto in altri albi o in tanti altri riassunti ma è come la morte dei genitori di Bruce Wayne che ci viene presentata ogni volta che inizia un prodotto che parla di Batman. Ognuno la presenta a modo suo. Ci può stare. Tanto almeno in questo caso è un albo che per chi non è interessato è certamente evitabile. A maggior ragione che parlare di origini di un personaggio dei fumetti è sempre un dramma e trovare la quadra non è mai semplice.

Per quanto ti riguarda, rileggere le origini di Hal non ti ha dato fastidio così come invece hai trovato molto interessanti le origini di Sinestro e di Guy che, devi ammetterlo non conoscevi. La terza storia quella dedicata a John, personaggio risalente se non sbagli di troppo agli anni ’80 l’hai trovata un po’ così senza troppo mordente rispetto a scritte per le altre tre lanterne.

1517315597-picsay.jpg

Questo speciale ancora una volta di ha portato a riflettere sull’obbligo morale che ogni autore di storie ha, per cercare di rendere vivi e credibili i suoi personaggi. Dare un background ai propri eroi e soprattutto delle motivazioni credibili agli antagonisti è una condizione secondo te imprescindibile (uao che parolone) per dare mordente ad una storia. Il rischio è quello poi di avere tra le mani storie che magari sono belle e divertenti. Puro e semplice intrattenimento momentaneo come ad esempio molti film marvel e l’ultimo dedicato alla Justice League.

Prendete ad esempio il fascino che il capo redattore di questa webbetollaccia ha esercitato negli  anni. Darth Vader (o Lord Fener se preferite fare i vintaggi) è un esempio molto azzeccato ma anche lo stesso Sinestro può farsi vanto di una storia personale carica di cinismo e opportunismo.

Anche la storia di Guy e al suo passato di Lanterna Rossa che dovrebbe risalire a The Blackest Light ha il suo senso di esistere.

Per questi motivi metti Lanterna Verde Special 2017 che infondo costa solo 2,95 euro dollari tra gli acquisti che consigli e di cui sei soddisfatto dell’ultimo mese.

Nel giorno più splendente, nella notte più profonda
nessun malvagio sfugga alla mia ronda,
colui nel male si perde
si guardi dal mio potere, la luce di Lanterna Verde!

 

Annunci

Lanterna Verde Rinascita

1495379048-picsay.jpg

A pensarci bene senza Lanterna Verde tutta questa passione per il mondo Dc Comics oggi non ci sarebbe. E a dirla proprio tutta è grazie a quel pessimo film con Ryan Reynolds che tutto ha avuto inizio. Fino a quel momento è sempre stato tutto Batman centrico con scarso interesse verso tutto il resto ma grazie a quel film qualcosa è incredibilmente cambiato.

Da quel momento è scattato il più classico dei colpi di fulmini spingendoti a curiosare verso tutto il mondo Dc Comics, seguendo la strada che ti ha portato oggi a leggere praticamente  tutte le testate che la casa di Batman e Superman fa arrivare in italia ma non solo, Lanterna Verde è stato anche il motivo per cui ti sei appassionato al picchiaduro Mortal Kombat vs Dc Comics e a Injustice, titoli della passata stagione videoludica.

Poi le cose son cambiate hai tradito Hal per Barry mettendolo al secondo posto ma questa come sapete è una storia nota ormai a tutti gli abituè di questa webbettola malfamata ma frequentata da gente di certo livello. Oggi quindi è un po’ come dedicare una giornata ad un ex con cui hai avuto una storia importante, c’è un po’ di imbarazzo, un po’ di nostalgia e un bricciolo di affetto che in fondo vi siete lasciati bene, senza rancore. Ah quanta maturità!

L’albo italico di Lanterna Verde è la raccolta delle due testate ameriggane dedicate al corpo intergalattico delle Lanterne ovvero Hal Jordan e il Corpo delle Lanterne Verdi e Lanterna Verde che vedono comparire tutti i protagonisti più noti di questa saga di fantascienza. Da una parte troviamo i sopravvissuti delle lanterne dover fronteggiare quel villanzone minacciosissimo di Sindy, ehm, Sinestro e dall’altra parte Simon Baz e Jessica Cruz, le ultime due lanterne verdi terresti, dover fronteggiare sua rossitudine Atrocitus e le sue Lanterne Rosse.

4212017173716Come l’albo di Flash anche Lanterna Verde è un ottimo introduttivo, è una lettura perfetta per chi vuole iniziare a leggere i fumetti di questa serie ma e valida anche per i lettori già appassionati in quanto le trame di Hal Jordan &co non subiscono mai troppo pesantemente gli effetti dei vari reboot e proseguono la loro continuity abbastanza tranzilli.

Per quanto riguarda L’ultima Lanterna La legge di Sinestro le storie sono scritte da Robert Venditti e seguono un canovaccio piuttosto classico. Il villano giallino della pelle fucsia torna nel pieno dei suoi poteri grazie ai soliti trucchi che hanno tutti i cattivoni, ha l’arma definitiva e non ha paura di usarla (ogni tanto i tuoi giochi di parole di stupiscono sempre, lo sapete no che le lanterne gialle sono le lanterne che traggono potere dalla paura no?) e come al solito la squadra degli eroi in inferiorità numerica e decisamente più indebolita di quella di Sinestro dovrà trovare il modo di affrontare questa gagliardissima minaccia.

Le lanterne Verdi superstiti riceveranno l’aiuto di due personaggi che potrebbero spostare l’ago della bilancia dalla parte dei nostri super eroi dalla tua verde. Al completamento del settimo numero  la scimmia è molto vogliosa di scoprire cosa succederà nello scontro finale quindi anche se la storia parte un pochino con il freno a mano tirato poi va alla grande. Storia promossa.

5265994-01-variantLanterna Verde la cui storia d’apertura è scritta da dal tuttologo Dc Comics Geoff Johns e proseguita a partire dal secondo albo “Il Pianeta Della Rabbia” da Sam Humpries e racconta la storie delle due nuove lanterne verdi terresti incaricate da Hal Jordan di collaborare per proteggere il nostro pieaeta da tutte le minacce che arriveranno.

Come per la serie di Hal Jordan anche in questa l’autore si gioca una carta importanti ovvero le Lanterne Rosse riuscendo davvero a confezionare un prodotto di alto livello che puoi tranquillamente inserire nella tua top five parziale delle storie rebirth che hai letto perché c’è un cattivone di un certo livello (certo, Sinestro è meglio ma non ci possiamo lamentare) e soprattutto i due protagonisti Simon e Jessica sono caratterizzati in maniera eccelsa (cinque alto per te Sam) evidenziando pregi e difetti del loro carattere; ed proprio sui loro limiti, sul loro essere alle prime armi, sul dover imparare a collaborare che verranno messi a dura prova durante questa prima Run che al termine del settimo numero conclude la sua prima parte de Il pianeta della Rabbia.

Ecco per dirla tutta, questa storia sarebbe seconde te davvero un ottimo materiale di base per scrivere la sceneggiatura per un pellicola cinematografica dedicata alle lanterne verdi e sei convinto in ogni caso che abbia la giusta potenzialità per proseguire alla grande perchè hanno un coppia di protagonisti che si sta affiatando, un mistero legato a Hal Jordan e Atrocitus che pensa di aver perso la battaglia ma è convinto di vincere la guerra.

Per questi motivi l’albo dedicato a questi super eroi lo consigli a tutti gli appassionati di fumetti di gente supercosa in calzamaglia perché troveranno sicuramente due storie di buon livello che a tuo giudizio non deluderanno.