Archivi Blog

The Flash 3×22 Le barry bruschette

picsay-1483530022

Bentrovati ragassuoli questa settimana partiamo belli arzilli arzilli con il nostro amatissimo chiacchericcio a proposito del nostro turbo pischello della velocità finalmente pronto ad affrontare il suo doppio, la sua versione villanzona, il Barry Sfregiato a.k.a Savitar.

Sono circa dodici puntate che gli sceneggiatori allungano il brodo che spesso ci siamo dovuti sorbire brodini da ospedale, ammori alla sbrutiful e dichiarazioni alla membro di segugio ah Malfoy Malfoy Malfoy ma per fortuna ci siamo arrivati: Flash salverà la sua amata? Coronerà il suo idilio puccioso? No ma davvero vi aspettate un lieto fine dopo tutto quello che avete visto?

Pronti noi zi va.

Ma è chiaro che Iris nun se sarva! Ma come avrebbe potuto essere diversamente?, Barry in tutta la stagione non ha fatto altro che combinare una stronzata dietro l’altra, in fondo Flashpoint lo ha creato lui, tutto ‘sto casino è conseguenza dei suoi capricetti gne gne, di che stiamo a parla’! Su su.

Il problema più grosso è che mentre guardavi la puntata uno stormo di bruschette alla barry ti è piombata in casa e si è lanciata a tuffo carpiato con avvitamento a destra prima dentro gli occhi di Carlotta poi in quelli tuoi. La sfiga alle volte è così balenga. Accipicchia.

Oh ma d’altronde cosa dovevamo farci? Iris nei fumetti muore e capita anche in un contesto molto meno drammatico, la storia potete trovarla nel primo volume di Flash Classics edito in italico idioma dalla Rw Lion. Poi grazie al multiverso Iris tornerà però beh però avete presente Crisi Sulle Terre Infinite ecco… la felicità per Barry non durerà a lungo. I’ve been there, Barry.

Poco importa se l’episodio ci congeda anche da un Captain Cold sempre più scalciaculi “niente mi ferma” dice lui, tranne un King Shark con potere Rigenera classe armatura -3 e resistenza al gelo. L’elogio alla Barry bontà, ridicolo tutto l’assalto furtivo all’A.r.g.u.s con un finale ancora peggiore e vabbè.

Cosa aspettarsi per il funerale delle dolce e pucciosa Iris? Assisteremo alla Barry fuga in qualche altra linea temporale così nella quarta stagione ci becchiamo due Savitar e ci teniamo il Malfoy? Probabile almeno per la fuga. Qualcuno crede che ci sorbiremo invece la Barry Decadenza?Alzate la mano e fatevi vede’

Eppure basterebbe un finale agrodolce, Barry che torna indietro nel tempo per avvertire H.R. di non dire nulla sul nascondiglio di Iris. Non staranno mai più insieme ma lei vivrà giusto il tempo per permettere al Team Flash di sconfiggere davvero Savitar. è chiedere troppo un finale così? Sarebbe pheeego.

Che poi, da qualche parte nelle bozze del blog, c’è tutta la recensione della quinta stagione delle lotte di condominio de Grande Inverno. Andrebbe ritirata su, rimessa online che era gagliarda e soprattutto avevi istituito il premio de “Ma che Meeenchia hai fatto” vinto proprio da Elaria Martell. Con la puntata di sabato, indubbiamente,  H.R. si è praticamente aggiudicato la vittoria del premio. Altro che cambiare il futuro sarebbe bastato non far niente e far star zitto il nostro amico per salvare capre e cavoli. E già.

Congediamoci anche noi con il nostro appuntamento settimanale, il penultimo di questa stagione con la turboposta del cuore con H.R. in cui ci troviamo due scene degne di nota. Proprio HR fa la dichiarazione alla dottoressa del suo cuore. Ammore, tesero, chicco di caffè della mia vita, vuoi tu entrare nel team Flash e farti di caffè con me finché morte non ci separi? Oh malfoy malfoy malfoyvma che ci tocca sentire!

E poi finalmente la danza ghiacciata tra Cisco e Frostina, desiderio finalmente espresso di farlo strano tra i due. Chi vince sta sopra. è questa la posta che tanto proprio sul finale hanno fatto sparire Indiana Malfoy, chissà poi dove l’hanno messo! Vabbè.

Ragassuoli che dire di più. ancora un post e poi questa turbocavalcata è  finita, un po’ spiace ad esser sinceri. Certo tra poco arriva anche il Trono però ti mancherà il turbo team, già già. Manca una settimana daje per scoprire se Frostina continuerà  a giocare a far subzero e come e se raddrizzeranno il Barry umore.

Ci vediamo tra una settimana! Cia!

The Flash 3×21 Il Barry Smemorello

picsay-1483530022Dopo la pausa per la ciampionslig in cui ha trionfato chi meritava di più (dai dai che ora ti picchiano) è tornato anche su canale del Re del Bunga Bunga, la serata dedicata ai pischelli in calzamaglia e qui al Cornerhouse non possiamo fare a meno di guardare The Flash la serie che vede protagonista il nostro carissimo turbopischello della velocità alle prese con la versione arrostita di se stesso incacchiata perchè non vuole essere trattato come l’ultimo dei Toyboy. Ovviamente volete non dargli ragione?

Pronti Noi Zi Va

Avete presente il momento in cui “Amicici ho avuto un’idea un’idea eccezionale veramente! Ascoltatemi”

“Se Savitar è il Barry  sacrificabile creato da un loop temporale con scappellamento a destro come antani allora è evidentemente lapalissiano che se Barry perde i ricordi, Savitar passerà le sue giornate a domandarsi ma che accipicchia -si userà questa parola- ci faccio qui.”

“Grande Giove” gli avete risposto entusiasti. “Facciamolo, è un piano geniale”

Ecco, le cose vanno storte perchè Cisco e Indiana Malfoy non capiscono una fava di neurobiologia e quindi manca fossero al Benny Hill combinano un casino facendo Format C: sulla memoria del nostro turbo pischello. Ai ai ai ai. 

L’episodio quindi è stato utilizzato per mostrare come il Barry dell’Arrowverse si sia incupito, sia diventato un musone durante questi tre anni tra alti e bassi. Hanno mostrato come i super poteri e le responsabilità da turbopischello siano un fardello. Come i saggi zietti dicono “per una parete grande ci vuole un grande pennello” ehm no “La patata attira” ehm no, dicono “a grandi poteri corrispondono grandi responsabilità” si questa è meglio.

La serie TV che matura e cresce insieme al suo pubblico, uaooooooo che geni.

Come se non bastasse vi beccate anche la morale. Dentro di noi c’è una parte malvagia di villanzone che una volta scoperta fa fare crack a tutti il resto. Beh sfidi chiunque a essere il toyboy del turbo pischello e poi ne riparliamo se non ti arriva qualche scompenso.

Ma non perdiamoci in altre ciance e parliamo della rubrica che ormai scalda tutti i vostri cuori anche nel calde nottate afose di questi giorni, che riempi di miele i vostri sogni, che vi fa sentire ogni giorno meno soli. La turborubrica del cuore a cura di H.R Wells.

In quest’episodio abbiamo due momenti dedicati a tutti voi smielati ascoltatori. Il primo è il classico corteggiamento “quando ti vedo mi si scatta il durello, ma non voglio distrarti ma so che lo sai, sai che io lo so, lo so che lo vuoi anche tu. Ti porto un caffè, lo senti com’è caldo, muy caliente el fuego della passion, roar!” Ecco come prosegue il detto-non-detto tra HR e la dott.ssa Brand.

Infine proprio sul finale cupido ancora un volta vola intorno al nostro Indiana Malfoy che nella speranza di far tornare Miss Tacco dodici ghiacciato dalla parte dei buoni se ne esce con un inopportuno “Ma io ti amo!” Ma come! Così davanti a Cisco! Nun se fa, nun se fa Malfoy. Per sciogliere la nostra ghiacciolina ci va ben altro che le classiche tre paroline alla “Suole, Duole, Ammmore”. Potevi giocartela meglio. Eddai! Non prendertela se poi Frostina ti risponde con un glaciale “Io non ti amo e non ho mai amato nessuno”

Oh mo te tocca fa qualcosa de serio altrimenti, caro Malfoy continuerà il tuo gioco in solitaria!

Ragassuoli, ormai mancano due puntate alla fine, Iris la vedi spacciata perché il turboteam sembra davvero in difficoltà. No, aspe, forse sono gli autori che stanno allungando il brodo. Mmmm com’è difficile la vita. Insomma e tutti i mano ad HR che dovrà mantenere alta la tensione con la sua spasimante per fargli trovare la soluzione per poter usare il turbocannone della turbocità o come cavolo si chiama.

Vabbè next week, vedremo a che punto sono!

The Flash 3×18 Bibidi Bobidi bu

picsay-1483530022

Bentrovati ragassuoli dopo una settimana intera passata a farsi pippe mentali sulle origini degli xenomorfi, presso la vostra malfamata webbettola (Cit Redbavon) per sparlare ancora una volta dello nostro carissimo pischello della velocità con la puntata diciotto della terza serie di The Flash.

Pronti Noi Zi Va.

Dopo tanto bassi e pochi alti ritorniamo finalmente alla struttura classica degli episodi dell’arrowverse con la comparsa di un interessa villanzone storico della controparte fumettistica del nostro Barry the fastest pischello alive ovvero Abra Kadabra.

Per tanto anche questo post ritorna nella forma iniziale e andiamo quindi a scoprire chi è questo avversario di Flash.

Abra Kadabra comprare per la prima volta nel numero 128 di Flash ed è stato creato come tanti altri personaggi da sua santità Carmine Infantino e John Broome. Le sue origini sono piuttosto avvolte nel mistero quello che si è che arriva dal futuro precisamente dal LXIV secolo, un tempo dove la magia è stata completamente dimenticata a favore di un completo asservimento alla scienza.

Abra Kadabra però voleva essere un mago e decide di tornare indietro nel tempo per stupire le persone del passato con i suoi trucchi dove si imbatte in Flash e così via.

Nel XXI secolo vendette anche l’anima dei Rogues (I Nemici) per cercare di ottenere dei veri poteri magici al demone Neron (colui che ha ucciso Wonder Woman).

Abra Kadabra insieme a Zoom fu un avversario decisamente ostico soprattutto per il Flash post crisi (quindi Wally) perchè si divertì a giocare con i ricordi della morosa proprio ad un passo dall’altare ma fortunatamente poi il matrimonio si fece.

In effetti Linda Park ha una storia piuttosto tragica per certi versi pure peggio di quella di Iris, così come Wally ritornato dal Flashpoint fumettistico riuscirà a riconquistare il suo cuore. Chissà chissà.

ish067Le trama del diciottesimo episodio di Flash, chiude il cerchio con i riferimenti con alcuni richiami alle storie di Mark Weid del 1992 in cui anche Gipsy compare con un altro nome ovvero Pererine la cacciatrice, con la differenza che anche lei proviene dal futuro come il nostro villanzone.

La storia a grandi linee segue quella del fumetto, con la differenza che questo Abra Kadabra è integrato con la trama orizzontale legata a Savitar.

Beh, bah, il problema è sempre lo stesso, se in questo storia non avessero infilato quindici teen drama inutili e ridondanti sarebbe stato un gran bel episodio, sarebbe bastata la riconciliazione tra Indiana Malfoy e Miss tacco dodici ghiacciato per dare il giusto dramma all’episodio, quasi a ricordare la scena della morte di Black Canary all’ospedale nella stagione passata di Arrow. Maaaaaaaa

Siori e Siore la muy frigggida Killer Frost è finalmente tra noi e se fosse finalmente e definitivamente cattiva al ciiientoperciiiento avremmo davanti agli occhi una cattivona come piace a te: Ben caratterizzata con un background interessante. Daje!

Ora dato che nel prossimo episodio Barry facendo ancora una volta di testa sua viaggerà nel tempo, nel futuro per precisione, con  l’obiettivo di incontrare il Barry from the future ho tanta paura che alla fine di questa stagione ci si troverà con almeno tre Barry, chissà se ti sbagli, ma pensi proprio di no.

 

 

The Flash 03×16 Barry alla Pegasus!

picsay-1483530022

Eccoci ragassuoli per il consueto appuntamento su questa malfamata webbettola per chiaccherare dell’episodio settimanale dell’amatissimo pischello della velocità Barry Allen aka The Flash.

Pronti Noi Zi Va

La puntata prosegue per chiudere l’ottimo twistplot dell’episodio precedente prima del crossover canterino della prossima settimana con quella pischella biondina di Suppagirl. Lo shakeramento delle budella di Barry Allen continua all’interno della forza della velocità con lo scopo di salvare Wally che è rimasto intrappolato, grazie all’inganno della cadrega da Savitar, proprio in quel postaccio frequentato da gente davvero pessima.

Onestamente non ti va di girarci troppo intorno, questa puntata è l’ennesima riprova di come ci siano dei problemi nella scrittura della trama orizzontale di questa terza stagione. Perchè è giusto enfatizzare il concetto del “Team Flash”, dove è “chiaro e positivo” il messaggio “vince la squadra non il singolo”. Ma è davvero un po’ stucchevole, dover assistere alla versione alla Pegasus di Flash. Vi ricordate al Grande Tempio. Tutti muoiono per lo spalmato sulle colonne. No dico non è possibile che gli altri si debbano sempre sacrificare per lui permettendogli di farla sempre franca. No dico, Cazzabubbola, stiamo parlando di Barry Allen colui che ha salvato il multiverso su Crisi sulle terre infinite. No un tizio vestito di rosso qualunque.

Oh Barry, è ora che cominci a pagare per i tuoi sbagli, basta fare le frignetta che mi sembri la versione debosciata di Kylo Ren, almeno dopo la piangina lui spacca tutto e incazza tu che fai? La frignetta punto. Meh!

I veri eroi sono gli altri, il Flash di Terra 3 che si sacrifica per salvare Wally, lui si ci sa fare! 

Ma poi, fateci capire. Jessi Quick lascia terra due senza un flash per spassarsela con il Wally Veloce dimenticandosi della sua terra e poi appena Terra 3 rimane senza il suo Flash decide che è il momento di andarsene un attimo dopo aver ritrovato il suo zuccherino amoroso?  Quindi torni a dire che il vero super eroe quello che ispira e protegge non è il nostro Barry Allen che guidato solo da suoi piuttosto volubili ormoni ma Flash di Terra 3. Gran puntata per lui.

Ah per chiudere, così per dire Barry che manda a monte il suo fidanzamento? Dopo puntate a cambiare il futuro alla fine lo accetti? Oh ma che palline!

Barry, ascolta un cretino, qui si tifa per te ma datti da fare, cresci, corri che Carmine Infantino si sta rivoltando nella tomba.

Eh niente, boh, quindi ci tocca aspettare due settimane per vedere se tra alti e bassi si riesce ad arrivare ad un finale di stagione accettabile. Però ormai il giudizio di Lego Darth Vader è abbastanza definito sulla terza stagione di Flash che sta davvero per essere dichiarata come la più fiacca delle tre. Peccato perchè i presupposti erano davvero ben altri.

The Flash 3×15 Barry agitato e ben mescolato

picsay-1483530022

Eccoci ancora una volta in questa vostra amatissima webbettola a sparlare del nostro super pischello della velocità, commentando un episodio che, finalmente lo possiamo dire: The Flash 3×15 è un proprio bel episodio, olè!

Una delle tecniche per riuscire a tenere in piedi fan e acquisirne di nuovi è quello di creare dei punti di rottura o dei capovolgimenti così forti da creare interesse o da stimolare chi quell’interesse aveva e lo sta perdendo.

The Walking dead è una serie maestra in questa tennica, pensate alla settima stagione che inizia con un twist magistrale e per tutta la stagione non succede una beneamata meeeeenchia ma poi tutti a vedere l’ultimo episodio. Oppure un altro esempio banalissimo: i due recenti “reboot” Marvel e DC in cui per tirar dentro nuovi lettori e non perdere quelli presenti si mette un bel punto e si comincia un paragrafo nuovo.

In The Flash terza stagione stava più o meno succedendo la stessa cosa, stavi trovando la serie piuttosto noiosetta e un po’ calante sul fronte della qualità delle trame. Se non fosse stata per la divertente trovata di Indiana Malfoy che ti ha regalato un po’ di verve nello scrivere i post anche questi sarebbe stati così meh…

Si Grodd aveva tirato un po’ su il morale ma è soprattutto con questo, il quindicesimo episodio, e non è la prima volta che accade la produzione CW guidata da quel mattacchione di Greg Berlanti lo fa, risolleva un po’ le sorti della stagione ridonando un po’ di voglia di proseguire la visione della serie anche se è trasmessa davvero ad un orario improponibile.

Va vediamo cosa succede a Central City. Pronti Noi Zi Va

Il piano geniale di Barry prevede che sia Wally e non lui a coprire con la super velocità la distanza per salvare Iris da Savitar quindi ovviamente il focus è concentrato sul rapporto Allievo e pessimo e  orgoglione maestro.

Non solo, se ricordate bene nel puntata del fantasma del natale futuro che potete leggere qui, qualcuno (che ovviamente sappiamo tutti chi) avrebbe dovuto tradire il team (fortunatamente va come non ti aspetti, cioè tradisce chi sapete voi ma lo fa in modo che non avevi previsto. Greg cinque alto per te. bravo!)

Terzo elemento Barry ha fatto lo splendido e ha chiesto ad Iris di sposarlo.

Ora che abbiamo questi tre elementi importanti agitiamo bene il tutto e incasiniamo per bene la situazione.

Savitar inzia a fare gli scherzetti a Wally West comparendogli in sonno, in bagno, quando fa le cosacce con Jessi e sopratutto gli fa gli sgambetti quando corre. La scena dello sgambetto ti ha dato da pensare per come hanno gestito la fotografia….mmm ma vuoi vedere che…beh vediamo come va…

A quanto pare Savitar sta tentando di scappare dalla forza della velocità e tornare sulla terra, evidentemente la pietra filosofale non è sparita o almeno non del tutto. Sorry guys vi ho traditi io! Già proprio così.

Wally (no no il giuda non è lui) quindi sta venendo manipolato alla perfezione da Savitar e fa tutto quello che non deve fare nell’ordine giusto per farlo tornare sulla terra e rimetterci le penne, mandando completamente in vacca tutti i piani del nostro monarca della velocità.

Iris completamente incazzata decide che, beh, questo matrimonio nun sa da’ fa’ e dicendogli che se la vuole ancora vedere dovrà trovare il modo di salvare Kid Flash che in questo momento proprio bene non se la passa.

Daje, hai di nuovo voglia di continuare a vedere le serie. Meno Male! Ci si legge next week per questa e altre cialtronerie!