Archivi Blog

Cornerhouse’s Call To Action! (1)

1502262669-picsay

Ragassuoli oggi è un giorno importante e di sperimentazioni. Ispirato dal lavoro dell’Orso Chiaccherone, oggi arriva il primo sondaggio der Cornerhouse!

Era da un po’ di tempo che pensavi di aumentare la partecipazione di voi ragassuoli in questa webbetola, i sondaggi possono essere in primo passo per sondare il terreno e scaldare i motori. Certo che essendo questa una webbettola molto trasversale che parla di un sacco di cose non ti aspetti che tutti votino anche perché magari chi segue il Cornerhouse per le stronzate che scrive di cinema non lo fa per i fumetti e viceversa.

é tempo di tagli sugli acquisti DC Comics perché come hai scritto in lungo in largo sul blog, il budget è quel che è, e tu vorresti riuscire anche a leggere altro oltre a DC e Bonelli. L’idea sarebbe di tagliare tra i quindici e venti crediti imperiali che equivalgono all’incirca a smettere di seguire due-tre testate DC Comics rinascita.

Il tuo desiderio è recuperare qualche Graphic Novel in cui sei rimasto indietro come la saga della Guarda Dei Topi, Il Porto Proibito o ancora gli adattamenti a fumetti dei racconti di Lovecraft ma ci sono anche tante altre cose magari anche qualche manga di breve durata.

Per questo motivo il Cornerhouse ha bisogno di voi. Dateci un consiglio: Secondo voi quali sono le testate DC Comics Rinascita irrinunciabili? Quali sono quelle che considerate davvero interessanti per cui vale pena continuare ad investire denaro.

Potete votare fino a tre fumetti e il sondaggio sarà valido sino al 23 agosto dopo di che trarremo le conclusioni!

Votate ragassuoli! Daje.

 

DC Comics Rinascita

1489746101-picsay.jpg

Dopo aver concluso la lettura dei primi numeri del nuovo corso DC Comics è giunto il momento anche per la webbettola del Cornerhouse di dire la propria a proposito di questo nuovo reboot delle serie di Suppaman & Co ovvero DC Comics Rebirth o se preferite DC Comics Rinascita.

Circa due anni fa hai ripreso a rileggere fumetti amerrigani dopo la tua separazione dal mondo degli xmen avvenuta circa dieci anni fa, spulciando un po’ di qua e un po’ di la tra le principali serie DC. Il mondo Marvel ad eccezione appunto dei mutanti non ti aveva davvero mai preso soprattutto la nuova linea editoriale All New Marvel Now per via di alcuni cambiamenti piuttosto pesanti.

Buona parte delle cose che sai le hai apprese dopo aver visto i vari cinecomics approfondendo le storie da cui essi erano tratti ma è sempre mancata quella scintilla, quell’innamoramento che ai tempi avevi per i ragazzi del Professor X.

Così nonostante il pessimo film di Lanterna Verde e la serie per pischelli di Flash, il tuo interesse verso il mondo dei super eroi raccontati con l’arte dei disegni sequenziali era diventato quasi un urgenza. Si perché qualcosa che ancora non ti era chiaro in quei personaggi ti gasava sempre di più mentre quello della casa delle idee faceva un’orribile fine.

Altro elemento da non sottovalutare è sempre stato il tuo amore per Batman, il tuo super eroe preferito al pari di Wolverine, gli unici due eroi in maschera che anche solo per vie trasversali hai sempre seguito.

I tre film di Nolan ti hanno rinconciliato con il cavaliere oscuro del cinematografo e proprio riflettendo sul lavoro del registra che hai iniziato a comprendere perchè il tuo gusto pendeva più da una parte che dall’altra. Villanzoni sempre ben definiti, carismatici e ambientazioni cupo, dark e “verosimili” erano gli elementi che ti portavano a scegliere sempre a favore di un albo piuttosto che di un altro.

Eppure, pensavi, oltre a Batman li altri che fanno? Boh? Così hai recuperato albi famosi e non, raccolte e ristampe delle storie più importanti dei membri della Justice League scoprendo quanto anche fumetti che mai pensavi di poter leggere ti hanno meravigliato e appassionato.

Accidenti la nuova serie la New 52 era già fuori da un po’, sarebbe stato difficile recuperare quanto era già uscito negli ultimi anni, ti serviva un nuovo punto di ingresso una nuova parte forse quel mondo e così la fortuna (e il ciclico mercato) ha fatto si che un nuovo reboot fosse necessario per dare nuovo lustro ai protagonisti DC Comics.

Hanno detto che la New 52 aveva tradito le origini dei personaggi della Justice League e lo scopo di questa nuova rinascita era quello di riportare indietro ai fasti prima di Flash Point. Per quel poco che tu hai letto in realtà alcune delle storia tra le cinquantadue testate DC ti sono piaciute ma come dovrebbe essere chiaro non sei un testimone obiettivo, il classico autorevole recensore attento perché non sei mai stato un lettore fisso per cui la tua opinione può fare ben poco testo ma d’altronde cosa c’è realmente serio in questo blog?

Sei quindi entrato in questa nuova DC rinascita per quel poco che vale hai i tuoi albi che partono dal numero uno e dal ventordici e con tutto il tuo entusiasmo ecco quello che pensi del nuovo corso DC.

L’albo introduttivo di DC Comics Rebirth scritto dal mastro tessitore Geoff Johns serve un po’ da collante per far capire quali sono stati gli impatti di Flashpoint nel mondo DC e dopo quasi cinque anni di storie, a cosa si è arrivati. Flashpoint aveva azzerato praticamente tutto, non solo un nuovo inizio, ma un vero punto zero perchè Barry (Flash) aveva incasinato completamente la linea temporale tornando indietro e salvando sua madre.

Tutti gli “inizi” della DC comics hanno sempre previsto l’impiego di Flash come personaggio chiave per mettere ordine o come supremo sacrificio per rendere epico il finale e anche in questo caso buona parte della storia di Rebirth si concentra sulla saga dei velocitisti.

Non scriverai particolari spoiler nelle prossime righe se un breve riassunto della trama che vede come protagonista Wally -Kid Flash- West tentare di riemergere dalla spirito della velocità in quanto nella linea temporale New 52 l’unico Flash era appunto Barry Allen.

Per poter tornare nel mondo reale, Wally ha bisogno che qualcuno si ricordi di lui ma data la nuova linea temporale nessuno si riesce a ricordare di lui neppure la sua storica amata Linda Parker solo il suo più grande alleato alla fine si ricorderà di lui.

Nel frattempo Batman scopre una spilletta con un disegno piuttosto strano facendo intendere quello che potrebbe essere una delle motivazioni per le quali ai nostri eroi sono stati rubati gli anni e soprattutto su chi possa essere stato. Per alcuni lettori il collegamento con un altro fumetto è pressoché palese, in ogni caso le possibilità offerte da questa scelta narrativa sono davvero infinite.

Questo numero introduttivo alla nuova linea “DC comics Rinascita” ti è davvero piaciuto. Lo hai riletto una seconda volta proprio qualche sera fa, per poter scrivere questo post e inquadrare meglio lo sviluppo della trama avendo letto anche i numeri successivi delle altre testate.

Le tavole sono tutte ben disegnate e colorate in maniera eccellente. Il ritmo con cui si alternano le scene e i pensieri di Wally sono ben orchestrati e soprattutto i testi non risaltano mai eccessivamente pesanti, ma anzi, permettono a qualsiasi lettore di avere un punto di riferimento per iniziare a leggere questi fumetti. Tutto viene spiegato chiaramente senza tralasciare i punti salienti ed essenziali di cosa ha significato Flashpoint che non viene cancellato ma anzi viene integrato nella corretta sequenza degli eventi.

Al momento stai seguendo tutte le testate e nei prossimi giorni parleremo più o meno di tutte quante dopo i primi quattro-cinque numeri. Pensi che almeno fino a settembre o ottobre le seguirai tutte per aver chiaro che taglio avranno, dopo di che potresti iniziare a fare i primi tagli su alcune testate se non dovessero essere di tuo gradimento.

Al momento è tutto bello ma anche tutto nuovo e le cose nuove piacciono sempre. Detto questo se qualcuno di voi ragassuoli è interessato ai fumetti DC questi mesi sono i mesi giusti per iniziare.

star-wars-your-empire-needs-you