Archivi Blog

Le Case Della Follia 2ed Analisi Scenari della scatola base.

 

Love-Cthulhu-T-Shirt

Bentrovati ragassuoli, questa settimana come avete capito vi beccate un sacco di post dedicati ai giochi da tavolo che per ora la scorpacciata di cinema e finita e dobbiamo aspettare almeno sino a Spider Man prima di trovare al cinematografo di quartiere qualcosa che ci garbi.

Che poi lo sapete, l’intrattenimento fatto di dadi, cubetti in legno, miniature e cartoncino è tra i tuoi preferiti quindi, daje, non fate quelle facce che si parla di cose pheeegose (waaaa che rima) e se non trovate nessuno con cui giocare sappiate che da noi la porta l’è sempre aperta.

dark_young_of_shub_niggurath_by_dloliver-d4edrpw

Oggi parliamo ancora una volta di un gioco ambientato nell’universo ideato dallo scrittore HP Lovecraft, l’ideatore de “i miti di Cthulhu”  che tanto ti appassionano. In particolare ci concentriamo non sul fare “la recensione di un gioco” ma bensì spendiamo due parole sugli scenari della scatola base. Il gioco in questione è Le Case Della Follia 2 Edizione edito in italia da Asmodee e vede da 1 a 5 giocatori affrontare degli oscuri scenari guidati dall’app che si occuperà di fare da Master.

La precedente edizione (che si hai anche quella) invece prevedeva che un giocatore facesse il cattivo, ruolo che è sempre toccato a te e che ultimamente (perchè sei un frignone che perde) ti ha stufato quindi preferisci giochi completamente collaborativi o il classico tutti contro tutti.

Oh vi si avvisa già, nello scrivere il post hai cercato di essere il più vago possibile per evitare clamorosi spoilerazzi, ma è inevitabile che qualcosa debba venir fuori. Avvisati per cui:

Pronti Noi Zi Va

Il primo scenario “Il Ciclo Dell’Eternità” lo hai giocato tre volte, la prima in tre giocatori per assaggiare Le Case Della Follia e ne hai registrato subito un video di prime impressioni che potete vedere qui, poi lo hai giocato una seconda volta per saggiare la rigiocabilità  e una terza volta che hai interrotto per registrare il video gameplay che invece sta qui.

Lo scenario è il classico “siete in una casa stregata svelate il mistero prima che sia troppo tardi” che è risultato in tutte e tre le partite piuttosto vario presentando una sfida con diversi gradi di difficoltà. Inserendo il materiale della prima edizione ad un certo punto vi siete trovati a dover affrontare uno shoggoth mentre i cultisti si stavano facendo beatamente li fatti loro, cosa che ovviamente ti ha portato a perdere la partita.

Cornerhouse_tony_ahQuindi Il Ciclo Dell’Eternità risulta un ottimo scenario introduttivo che permette di prendere confidenza con tutti i meccanismi del gioco e permette di ambientarsi in questo modo prossimo alla follia.

Il secondo scenario “Fuga Da Innsmouth” è stato quello che ti ha fatto sudare di più. Lo avete affrontato tre volte e nelle prime due avete perso male anzi de più. Solo al terzo tentativo abbiamo visto la luce in fondo al tunnel ma il sacrificio è stato pesante. Solo un giocatore su quattro è riuscito a salvarsi grazie all’estremo altruismo degli altri che hanno rallentato la folla impazzita.

Anche questo scenario decisamente che d’azione che ha anche alternato fasi stealth è promosso a pieni voti. Forse l’indicazione della difficoltà è sbagliato oppure la verità è che siamo delle pippe immani e ci siamo sempre fatti fregare.

In termini di rigiocabilità nelle tre partite la mappa non è mai cambiata solo la posizione di alcuni PNG veniva alterata ma non le possibilità di interazione.

Il terzo scenario “Legami Infranti” invece è una versione evoluta del primo, diversa trama, con ambientazione simile ma più stimolante. Questa è stata la nostra miglior partita a Le Case Della Follia.  Possiamo tranquillamente dire che abbiamo dominato il gioco risolvendo tutti gli enigmi man mano che ci si paravano davanti. Diciamo che non l’abbiamo finito al 100% ma epicamente parlando è stato davvero un successo. Daje che se non salvi tutta la famiglia ma la bambina si è molto cinematografico!

Lo scenario non l’avete rigiocato anche perché prima di tornarci preferireste completare quelli che vi mancano.

Il quarto scenario “Alta Marea” invece dalla durata improponibile (quattro ore) si avete letto bene quattro ore è stata la missione più deludente ma non per questo lo scenario è necessariamente brutto. La missione si suddivide in due fasi, la prima esclusivamente esplorativa in cui tenta la strada di un gioco prettamente investigativo, non ci sono combattimenti e bisogna solo interagire con un gruppo di sospettati in diversi quartieri della città.

1274739233827Al termine della prima fase bisognerà indicare un sospettato e se avete indovinato succederanno delle cose se invece sbaglierete (come abbiamo fatto noi) verrete circondati da un sacco di mostri e verrete mangiati. Ops…

Il problema di questo scenario è che è davvero troppo lungo e la fase di investigazione non è resa al meglio. Per deduzione si riesce ad arrivare ad alcune conclusioni ma l’impressioni che hai avuto è che si pheeego abbiamo capito che tizio è figlio di caio e che paolina se la faceva con Sigismondo ma poi? Eh? Che dobbiamo fa?

Per questi motivi è improbabile che questa scenario lo rifarete anche se non avete vinto, dura troppo accidenti dura troppo e salvo occasioni particolari come quella che si era venuta a creare è difficile trovare tutto quel tempo per un singolo gioco.

Ora, si c’è anche una soluzione, una gabola per fregare il tempo, ossia, è possibile salvare la partita è riprenderla in un secondo momento. Molto videogame, molto saggezza ma un po’ si perde quel pathos.

Premesso che il sistema di gioco de Le Case Della Follia 2 Edizione lo hai già promosso e che lo considerate come uno dei vostri giochi preferiti tra quelli ambientati, gli american come ad alcuni piace chiamarli! Gli scenari proposti dalla scatola base sono almeno per 3 su 4 fatti bene e molto coinvolgenti. Risultano impegnativi ma mai troppo frustranti e grazie all’App a cui proposito hai anche scritto un articolo pubblicato su Lega Nerd riesce ad essere proponibile a chiunque perché basta spiegare i concetti base e poi tutto il resto viene demandato all’app.

Ma visto che amiamo tante le classifiche ecco quella degli scenari della scatola base.

  1. Legami Infranti
  2. Fuga da Innsmouth
  3. Il Ciclo Dell’Eternità
  4. Alta Marea

Nei prossimi mesi sicuramente affronterete anche i due scenari aggiuntivi gratuiti (per chi ha il materiale della prima edizione) e quello singolo a pagamento. Di tutti è tre hai già sentito parlare un gran bene per cui non vedi l’ora di poterli giocare.

Modena Play 2017

play2017

Ragassuoli, come molti di voi già sanno, il Cornerhouse è stato a Modena il weekend scorso in veste ufficiale ospitato dall’ufficio stampa della Play 2017.

Per quei due o tre pischelli che non sanno cosa sia, semplicemente la Play di Modena e la Lucca Comics dei giochi da tavolo, la più grande fiera italiana dedicata a questa forma magnifica di intrattenimento.

Abbiamo trascorso due giorni stupendi, facendo solo un po’ troppa coda per sederci ai tavoli (accidenti 35000 capocce son tante) ma tutto è andato bene anche se non siamo riusciti a fare proprio tutto quello che volevamo. Ma niente di grave.

Questo video è il nostro racconto, spero piaccia!

Enjoy It

Yog-Sothoth è caduto!

Love-Cthulhu-T-Shirt-picsay

Lo smilzo aveva lasciato casa vostra dopo aver inaugurato L’orrore di Innsmouth (Espansione di Arkham Horror) con un po’ di amaro in bocca.

“Si Abbiamo vinto, però è finito anche tutto troppo presto”

“Ma è questo il gioco che ti piace tanto” Gli ha chiesto la moglie scandalizzata dallo stupore per una partita così mediocre.

Qualcosa non aveva funzionato, era andato tutto troppo bene e all’improvviso anche l’ultimo portale dimensionale era stato chiudo. Partita Vinta.

“Io non l’ho ricordavo così accipicchia che delusione.” 

L’altra sera è scattata l’ennesima Nerd Night con un po’ di incertezza su cosa giocare.

Caverna? Village? Zombicide. Beh ho anche la quarta possibilità: Possiamo rifare Arkham Horror. Dici le tue proposte.

Gli occhi dei tuoi commensali si illuminano e luccicano come l’inter ha vinto la Champions.

“Si dobbiamo fare una partita seria ad Arkham”. conferma la smilzo

Allora giochiamo contro Yog-Sothoth e con l’araldo dell’orrore di Dunwich. Dice Carlotta spavalda a fuori di se.

“Seee vabbè allora vogliamo perdere”. Il tuo commento sconsolato

Apparecchiamo il tavolo, Arkham ha dei tempi di preparazione un po’ lunghetti servono almeno dieci minuti per sistemare tutto soprattutto perchè tu sei maniaco: Ogni carta, ogni segnalino e ogni altra cosa è messo nella sua scatola quindi devi aprirle tutte per prendere le cose giuste.

Scegliete un team maschio di impavidi seduttori, gente che non ha paura a premere il grilletto per sparare in faccia ad una strega o a infrattarsi nei boschi con la gang di Sheldon chissà a cosa fare poi non si sa! Uomini duri che hanno visto cose che voi umani non potreste neanche immaginare. Testosterone e proiettili. Die Hard! Bruce Ce-fai-na-pippa! Roland Banks l’uomo del FBI, Il Signor Anderson l’uomo delle spedizioni e Bob “Vendimi questa penna” l’amante piccante di Mandy che questa sera è rimasta a casa a fare la mayonese.

Si stappa la prima birra, si aprono le patatine al BBQ e si comincia la partita.

Yoggy (Così chiameremo il nostro simpatico grande antico) è famoso per averne sempre una per tutti. Cotanta malvagità fatta cartoncino che mettiamo in serio dubbio che non ci sia la sfiga a pilotare i nostri turni ma bensì la sua oscura volontà.

Sbagliamo tiri a ripetizione. Bob più volte si ferma sul lago Hali nella perduta Carcosa a pescare mentre il mondo va puttane e Anderson più volte fa visita al manicomio di Arkham che inzia ad andare in giro dicendo solo più Hodor Hodor Hodor. Solo Roland sembra affidabile peccato che passa almeno la prima metà di partita a sbagliare ogni tiro di dado.

“Tiro nove dadi non posso fallire” avesse fatto un tiro più alto del tre.

La gente di Arkham capisce che non è aria e dopo pochi turni chiudono i negozi troppa brutta gente in giro “Hodor” Hodor” e la situazione è davvero drammatica.

Come se non bastasse pure a Dunwich succedo cose indegne. Feste in giardino con uomini ciccioni in mutande e Tre mostri entrano nei vortici dallo spavento. Così l’orrore di casa Whateley si risveglia pronto a seminare panico e puzza per quella città di collina. Frack!

“Dai cerchiamo di prendere almeno una benedizione, per la madonna” Esponi Il tuo piano. Un catenacciaro ecco cosa sei.  Nereo Rocco dei miei stivali! Pensi tra te e te.

“No! C’è quel cazzo di ragno di Leng che dal primo turno gioca a fare Godzilla per tutta Arkham non ci posso arrivare” 

“Vabbè compriamo qualcosa”

“macchè non ho soldi, lo spaccio generale è chiuso e poi Yoggy ha immunità magica, gli oggetti unici non servono a niente.” La famosa beneamata minchia!

Dopo due dicerie fallite la situazione è ormai compromessa. In un solo colpo Yoggi spalanca tre portali e ci dona gentilmente una carte ferita ed una carta pazzia ciascuno. Che gentile!

“Ma perchè sei dentro un portale se ti manca un segnalino indizio?”

“volevo andare a pesca” Per quarta volta perdi un turno dentro ad un portale.

“Dai che mo lo trovo”

Ci restano due turni (a occhio e croce) se si apre un altro cavolo di portale è finita. Yoggi si sveglia e si introdurrà con violenza nel nostro ano.

Vabbè proviamo a sigillare quello che possiamo a vediamo che  succede.

Incredibile perdiamo Arkham completamente invasa dai mostri che organizzano un rawe party con Ragno di Leng DJ. Il livello di terrore sale a sette. Arriviamo all’ultimo turno.

Se esce un portale Yoggi ci fotte, altrimenti vinciamo noi. (Forse).

Giri la carta miti

“Daje è un altra invasione di mostri”

“Vabbè Arkham era già andata prima, spalma dei mostri a caso ovunque”.

“Noooo cazzo, il primo giocatore devo superare un tiro di fortuna altrimenti Yoggi lo maledice”

Sei tu il primo giocatore!

“Ma per idddio, frack!” Al posto del Frack metteteci qualsiasi bestemmia sia di vostro gradimento.

“Quattro dadi, dai si può fare. Qual’è la probabilità che tiranno quattro dadi almeno uno sia un cinque o un sei!”

“Ma porca paletta”

Hai fallito. Sudi freddo. Se vieni maledetto sai che il portale sicuro non lo chiuderai.

“Criste, usa un segnalino indizio tanto ne hai sei”  L’accento veneto dello Smilzo aggiunge il pathos necessario.

tiri il dado e “ssssssseiiiiiii”

probabilmente anche tutto il palazzo ha saputo che hai fatto sei.

“Siiiiiiiiiiiiii”

Vai smilzo chiudi quel portale a famola finita!

“Siiiiiiiiiii”

Sei portali sigillati, una città andata in vacca ma abbiamo vinto. Se pensavate che i vendicatori nei loro film abbiano fatto troppi danni beh non avete visto noi.

Le patatine sono finite così come le 6 bottiglie di birra gentilmente offerte dallo smilzo.

Ci siamo riusciti. Yoggi per la prima volta ha perso.

Censuriamo la scena dove uno sfacciato gesto dell’ombrello viene lanciato in direzione di Yoggi! L’adrenalina, è colpa dell’adrenalina.

La mattina dopo o meglio, dopo solo tre ore di sonno, ci svegliamo, mettiamo mano al cellulare e ci scriviamo su whatapp.

“questa mattina mi sono svegliato soddisfatto” ti scrive lo smilzo.

Neanche dopo una notte brava con qualche pischella sedotta e lasciata andare senti il tuo ego così appagato. Per noi Nerd è così. è più importante salvare il mondo che ciularsi la prima bionda che passa. Noi siamo veri eroi. Uomini d’altri tempi.

Il mondo ci ringrazierà.

Ora prendi la paletta che c’è una città da ricostruire dopo il rawe del Ragno di Leng!

Hodor Hodor!

 

Il compleanno Ameritrash

picsay-1465991600

Domenica è stato il tuo compleanno, un weekend passato interamente a goderti i festeggiamenti con la famigghia giocatrice e lo shopping che tua moglie ti ha obbligato a fare “perché non puoi spendere soldi solo in nerdame vario.”

“Amore, domani è il tuo compleanno oggi ti porto a fare shopping”

“mmmm no, ne ho di vestiti non mi servono” gli hai risposto

“Smettila di fare il bambino” ovviamente ti accusa

“Ma perché dobbiamo, facciamo un’altra volta”

“Dai, dopo poi ti porto in fumetteria!”

“Siiiiii, cosa mi compri? cosa mi compri?” scodinzoli come un cane.

Si siete liberi di pensarlo, sembra un discorso tra una mamma e il suo piccolo bimbo e invece siamo io e mia moglie.

Sopportati gli acquisti, ti sei guadagnato una copia di “Flash dei due mondi”, lo storico primo incontro tra il velocista scarlatto Barry Allen (il flash più famoso della Silver Age) e la sua controparte della golden age, il primo Flash Jay Garrick. Il fumetto è talmente importante per la storia della DC comics che viene citato praticamente ovunque avete presente la storia del multiverso? Ecco… si parte da qui, perfino Big Bang Theory lo cita in una puntata in cui Sheldon e Howard scommettono qualcosa che per loro era importante: Flash dei due Mondi è ciò che Sheldon mette in gioco.

IMG_20160613_190456

La serata prosegue con “necessario” aperitivo con suocera “altrimenti ti tocca vederla domani”.

Scatta quindi l’operazione Cuba Libre e pizzette e ta dan anche la suocera ogni tanto sa il fatto suo e fa comparire dal suo cilindro una copia nuova di zecca di Kobane Calling del nostro Zerocalcare. Grande Giove!

IMG_20160615_104045

Finalmente a casa si può fare veramente a modo tuo:

“Moglie!” con tono a metà strada tra “wilma, la clave” e il “Tenete a rapporto”

“Questa sera c’è da provare Warhammer quest” Scordati il sesso ci sono cose più importanti!

Dopo aver enunciato a memoria la storia di come le quattro divinità del caos di warhammer siano arrivate nel vecchio mondo e aver introdotto Carlotta alle regole, dobbiamo ammettere piuttosto semplici, avete cominciato a esplorare il primo dungeon della Silver Tower.

“Nano, non sei capace a uccidere nemmanco due goblin”

“Zitto tu, che quello spadone mi fa pensare che tu abbia carenze oggettive di maschiezza!”

Tu il nano sventradraghi, lei il Cavaliere Questore vi siete mossi come nella più grande tradizione dei giochi anni 80 spargendo morte, devastazione e rovina verso chiunque vi si sia messo davanti e in alcuni casi anche di dietro.

“Guardami ora umano che ti insegno come si combatte!” Così il mio nano ha massacrato il mastro bibliotecario “Miniboss” della prima missione.

“Non ho niente da imparare da te sciocco nano” Si è vero ha ragione, il Questor fa danni in quantità industriale se sole la smettesse di tirare ad minchiam i dati.

L’enigma finale che apre la strada al boss della prima missione l’hai risolto tu. “Stupido umano, tu non l’avresti mai capito”

Peccato che poi è stato il questor ha massacrare il boss lasciandoti solo le briciole della missione introduttiva.

Warhammer quest ha vinto, è un giocone se contestualizzato nel suo giusto genere, manca della profondità dei giochi più moderni come Descent o Assalto Imperiale ma quello che fa lo fa davvero bene. Costa inevitabilmente troppo anche se i componenti sono da 110 e lode, Cmon e Fantasy Flight devono far pippa. A questo punto Massive Darkness per quanto ti tenti, può aspettare. Warhammer quest sarà una uscita a flusso continuo dal tuo portafogli alle casse GW sopratuttto sulle espansioni che tramite rumors e voci di corridoio sono state scoperte e pronte per natale.

Domenica pomeriggio dopo un bel pranzetto è scattata la partita con la famigghia che dopo aver apprezzato Puerto Rico e Small World si è dovuta approcciare con, niente meno che  Le Case Della Follia.

 “Amore ma ti rendi conto che sono dei niubbi”

“Si ma con gli altri non riusciamo mai a giocarci, con Dado il nanetto non c’è mai abbastanza tempo”

“Dai non ci giochiamo mai, facciamo la missione quella che non abbiamo mai fatto l’ultima della scatola base”

“Il Ragazzo dagli occhi verdi”

“Siiiii”

“Tu sei fuori”

“Siiii”

A quel punto, dopo che tua moglie era stata così gentile con te per tutto il fine settimana, nonostante di abbia portato a fare shopping, ti sei sentito in obbligo ti accontentarla.

“mmmmm, mi serve qualcuno che faccia il traditore” hai pensato e quindi sul balcone hai chiamato tuo suocero al telefono

“Auguri mastro birraio” ti ha salutato

“Oh grassie grassie, senti un po’

“Oggi vi faccio provare un gioco di avventure ambientato in una casa stregata, ho bisogno che tu mi faccia un ruolo particolare, non ci sono regole specifiche però è importante che tu lo faccia bene”

“wow sembra interessante!”

La famigghia arriva con quasi un ora di ritardo, la partenza in diretta della f1 è quindi ha rischio! Accidenti per dio!

Spieghi abbastanza rapidamente le regole de Le Case Della Follia, in fondo per i giocatori c’è ben poco da ricordare e aggiungi che la regia sarà nelle tue mani. Fai scegliere loro i personaggi consigliandoli di andare proprio a gusto e alla fine il party è composto da Kate (Carlotta) Joe (Pollofifo) Ashcan Pete (Suocero) e Jenny (Mary) si parte.

La partita procede bene con i giusti tempi, gli investigatori esplorano e si accaniscono a rovistare anche dove non è necessario, il tuo unico intervento da master e spostarli ogni tanto, “ehm hai dimenticato le chiavi nell’altra stanza vai un po’ a vedere”. La loro fortuna ai dati con una vagonata di prove di volontà, superate ti ha impedito di evocare le streghe che ti avrebbero certamente agevolato il lavoro ai fianchi.

Il socio segreto (il suocero) gioca come se nulla fosse poi avviene la combinazione fortunata che chiuderà ogni possibilità di vittoria per i giocatori anche se ancora loro non erano in grado di capirlo.

Il suocero trova il piede di porco ma fallendo nel tuo turno il tiro di volontà viene aggredito da una strega, perde un punto sanità mentale e si becca la carta trauma Cleptomania. Fine Set, Gioco e partita.

In pratica il piede di porco era necessario per prendere la chiave che avrebbe aperto l’ultimo cassetto dove avrebbero trovato il modo di aprire l’ultima porta e vincere la partita. Accade poi quello che ti ha obbligato a cambiare passo: Carlotta usa l’abilità di Kate la scienziologa che gli permette di scoprire qual è l’obiettivo del gioco. (si tratta di un’abilità che proprio non sopporti, però ci sta che venga utilizzata soprattutto dopo che tre indizi sono stati risolti).  Ovviamente il tiro ha successo e sei costretto a raccontare la storia del tradimento. I giocatori non sanno esattamente chi, ma tra di loro c’è un traditore. I sospetti ricadono su Pollofifo e Suocero perché sono gli unici due ad avere una carta coperta nascosta, Carlotta che è stata per tutta la partita il leader della situazione rende ancora più ingombrante il suo ruolo giocando quasi da sola con quattro personaggi.

A quel punto la partita diventa isterica, Mary è l’unica che continua ad esplorare tallonata da una strega che continua a darle il tormento mentre Carlotta rimane indietrissimo praticamente fuori dal gioco. Suocero e Pollofifo invece gli unici due ancora armati fanno di tutto per non essere costretti a sparare contro altri nel mio turno.

Servi un paio di volte la possibilità a Suocero di rivelarsi ma lui ha subito saputo coglierle e ci sono poi volute quasi quattro ore per chiudere Mary nella stanza dei bambini da sola con Suocero che a quel punto non ha potuto fare a meno di sparagli e ucciderla. Sorry.

Ormai si erano fatte le 21:30 la gare di F1 era ormai persa era necessario aspettare la replica in RAI così dopo il Gol del 2-0 della crucconia scatta la gara con urlo da tifoso cafone annesso alla partenza che Seb ti passa in un colpo solo Luigino e Nico No Rosik. La vittoria del Cavallino Rampante sarebbe stata la ciliegina sulla torta e invece ti sei dovuto accontentare di un secondo posto che comincia ad andare stretto.

Ehi Johnny ma davvero non ti sei regalato niente per il tuo compleanno?

Abbelli è ovvio che si, claro che si,obviously

Ta dan.

Questa foto dovrebbe valore più di mille parole!

IMG_20160615_134628

Ma come non era un compleanno Ameritrash? Dai facciamo che il prossimo sarà German!

Arkham Horror – Il video

picsay-1458719945

Ebbene, dopo esserti deliziato e divertito nel realizzare i primi due video dedicati al mondo dei giochi da tavolo nel tuo gagliardissimo e sconosciutissimo canale iutub, è giunto il momento di piazzare la zampata prima che l’attenzione si concentri sul primo film che davvero desideravi di vedere quest’anno. Prima dell’alba, prima che torni la giustizia, c’è un mondo da salvare e questa volta non ci sono supereroi pronti a difenderci.

Di solito non lo chiedi mai e in effetti ti imbarazza farlo, soprattutto perchè non ti viene in mente un modo meno spudorato per chiederlo ma se pensate che il video sia decente, se vi va di condividerlo fate una cosa assai gradita.

Ia Ia Cthulhu Fhtagn! Ia Ia Cthulhu Fhtagn!