[Videogiochi][Xbox] Assassin’s Creed Syndicate. Sarebbe bastato poco per farne un giocone.

L’ordine ha generato il caos. La marea sale inondando i pub e spegnendo i lampioni. La città morirà.

Ben trovati carissimi, proprio nei giorni scorsi ho completato Assassin’s Creed Syndicate e come avevo accennato ai fedelissimi di questa webbettola che mi sopportano anche su Telegram, ho pensato che valesse la pena cianciarne proprio qui sul Cornerhouse. Certo come tempi, sono in ritardo di una generazione ma hey qualcuno aveva fretta?

Syndicate è il secondo Assassin’s Creed uscito per la generazione ps4/xone (si, Black Flag non conta perché è Crossgen) un anno dopo Unity titolo di cui vi ho scritto qualche mese fa e che si vi garba trovate proprio il commento qui. Se per l’episodio dedicato alla rivoluzione francese si è trattato di un more of the same dove Arnò non è altro che la versione mangiabaguette di Ezio, in Syndicate le cose sono cambiate perché anche se apparentemente minime le novità che sono state introdotte hanno rappresentato delle significative innovazioni per la serie.

Ma andiamo con ordine. Ci sono degli aspetti che di questo Assassin’s Creed mi sono piaciuti davvero tanto a partire dalla Londra vittoria di fine ottocento che mi è garbata parecchio così come tutto il background narrativo su cui è innestata la vicenda. Non vi ho mai nascosto il mio amore per questo particolare periodo storico fatto di lord, dame vestiti sfarzosi e raffinate ed educate maniere. (Mi segno che devo cianciare anche di Bridgertone la Gossip Girl vittoriana di Netflix prodotta da da Shonda Rhimes di Grey’s Anatomy). Tuttavia ad un alto livello di ricchezza corrisponde una seconda faccia della luna fatta di carbone, schiavitù e quartieri mal famati. Syndicate vuole proprio raccontare questa Londra fatta di fabbriche sporche dove bambini senza famiglia sono costretti a lavorare per sopravvivere e bande criminali che si sfidano per il controllo del territorio. Ci parla di pub pieni di gentaccia e sale clandestine dove si fa una boxe senza esclusione di colpi.

Un questa Londra del doppio volto si sviluppano le vicende dei fratelli Frye Jacob e Evie che saranno I due personaggi giocabili con i quali sarà possibile affrontate l’avventura e di utilizzarli entrambi sia per la trama principale che per le missioni secondarie. Alla fine al di là del proprio preferito, io mi sono divertito di più con Evie perché è più improntata ad una gestione stealth (mentre Jacop gradisce soluzione più sbrigative), si utilizzano i personaggi in egual misura.

Il gameplay di Assassin’s Creed Syndicate è il vero ago della bilancia per promuovere o meno il titolo e ancora una volta sono così felice di rispondere alla domanda “è bello questo gioco?” Con il mio tipico It Depends (giuro che mi faccio il meme). Dicevo, Syndicate si è ispirato in maniera evidente alla serie Rocksteady di Batman mutuandone due caratteristiche il combattimento e il rampino che agevola maniera significativa lo spostarsi per la città.

Questi due aspetti sono fondamentali per il giudizio complessivo e sono determinanti per la mia opinione: Se da una parte il rampino l’ho trovato una felicissima aggiunta che è reso l’arrampicarsi per la città molto più dinamico così come le fughe, non riesco tuttavia a trovare nel sistema di combattimento scelto un valore positivo anche se se i combattimenti comunque avevano bisogno di una svecchiata. Per tanto per me è stata una delusione che iniziato a comprendere praticamente a fine gioco dopo quasi venti ore. 

Se Unity è un clone di Assassin’s Creed 2, Syndicate ha provato, nel bene e nel male a fare qualcosa si diverso. Se escludiamo la trama che non è nulla di eccezionale tutti gli aspetti secondari e i contenuti aggiuntivi del gioco lo rendono piuttosto vario purtroppo però tanti giochi wanna be stealth con un sistema di combattimento alla batman hanno un difetto molto marcato: Sono rotti ed è il motivo per cui ho scelto di passare più tempo con Evie che con Jacob. Cosa intendo? Semplice finché mi imponevo di affrontare il gioco secondo le sue regole tutto funziona alla grande ma appena la buttavo in caciare tutto diventava una semplice questione di quanto tempo ci metto a uccidere tutti i mob.

Dal punto di vista visivo e dell’audio non si può dire che questo capitolo non sia stato un ottimo titolo. Ubisoft ha dimostrato di saper riprodurre una città intera in maniera viva e varia, caratterizzata da quartieri diversi e scenari. I volti dei personaggi mi sono sembrati piuttosto interessanti e curati. L’audio anch’esso, l’ho trovato appropriato con musiche diverse per genere in funzione del quartieri in cui si trovava.

Infine, per inquadrarvi dopo quanto ho esplorato il gioco prima di scrivervi questa ciancia, la statistiche dicono: ventuno ore di gioco passate tutte su Xbox serie X, 32 trofei sbloccati su 49 per un totale di 630 punti su 1000.

Mi è piaciuto Syndicate quindi? Si ma. Si mi è piaciuto ma ha tanti difetti, si mi è piaciuto e ne vorrei ancora che voglio comprare i dlc. Si mi è piaciuto che ne avrei voluto un seguito ma siamo lontani da quelli che possiamo considerare gioconi. Syndicate con Assassin’s Creed non ha molto con cui spartire se il gioco si fosse chiamato Gangs Of London sarebbe stato l’inizio perfetto per un nuovo brand ma ormai sappiamo perfettamente come Assassin’s Creed sia poi cambiato negli anni (devo iniziare Orgins)

Se a Unity ho dato un 6,5 devo almeno dare un 7,5 a Syndicate perché in tutto e per tutto mi è piaciuto di più, tuttavia non riesco proprio a dire si meriti un 8 ma per me è davvero un peccato che ha il sapore delle occasioni mancate.

Per chiunque fosse interessato è possibile acquistare la versione fisica di Assassin’s Creed Syndicate ormai ad un prezzo relativamente basso a cui secondo me è difficile dire di no se vi piace il genere. Qui c’è il link. Come al solito è un link di affiliazione amazon.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Potete supportare questo blog e tutta la produzione Cornerhouse attraverso questo link di affiliazione Amazon: Facendo acquisti su Amazon partendo da questo link. Per te non cambierà nulla, ma a me Amazon farà avere una minuscola percentuale dell’acquisto che più o meno è circa il valore di un caffè.

Se invece siete ancora più audaci e generosi e se ciò che leggete vi ha sempre sollazzato lo spirito e avete voglia di offrimi un caffè e Cornetto potete farlo qui, sul mio profilo Ko-Fi. Si tratta di un di più non necessario e semplicemente gradito. Nessuno verrà mai bloccato fuori perché non ha lasciato la mancia. Take It Easy.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se volete invece avere un rapporto diretto con la produzione dei contenuti di questo blog e ricevere news e aggiornamenti su tante iniziative non solo legate a Cornerhouse, potete iscrivervi al canale telegram a questo link: https://t.me/cornerhouse

2 commenti

  1. Assassin’s Creed mi attira e mi respinge. Ho finito il primo e poi iniziato tutti i successivi per poi lasciarli dopo poco perché sempre più orientati a una struttura “open world”. Le ambientazioni sono straordinarie e – come hai evidenziato anche tu – Ubisoft riesce ormai a rendere al meglio la sensazione di esserci indipendentemente dall’epoca in cui i giochi avvengono. La sospensione di incredulità termina presto perché si viene sommersi da attività da svolgere e si perde in breve il filo conduttore della storia. Dovrei ignorare le sub-quest ma mi rimane una sensazione di incompiuto. Ormai acquisto AC solo quando ormai ha un prezzo intorno ai 20 euro con l’intenzione di giocarci “prima o poi”, ma c’è sempre un God of War, un The Last of Us, un Bioshock che prendono la corsia preferenziale 😜

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...