Videogames · xbox

[E3][Videogiochi] Conferenza Xbox e Bethesda. I vincitori sono il Gamepass e il Mini Frigo.

Per chi non lo dovesse sapere l’E3 è una della fiere americane più importanti nel mondo del videogioco e si sta tenendo proprio in questi giorni ovviamente online per motivi legati all’emergenza sanitaria. C’erano moltissime aspettative per la conferenza Microsoft dell’E3 di questo ed io per primo fremevo dall’ansia. I più abili venditori di fumo avevano perfino scritto/detto: “Ah Microsoft non può sbagliare” oppure “è un rigore a porta vuota” e tanti altro blableggiare, tutto questo un po’ per l’assenza di Sony, un po’ perché effettivamente era evidentemente necessario che questa volta venissero mostrati i muscoli di Serie X.

In molti attendevano questa conferenza durata ben novanta minuti per avere risposte sul alcune domandi importanti dell’ecosistema XBOX tra cui: Ma i futuri giochi Bethesda saranno esclusive oppure no? Finiranno sul Gamepass al Day one?

Le risposte ci sono state tutte. In una conferenza davvero esaltante e dal ritmo serratissimo con poche ciance e molti fatti, sono stati mostrati 30 giochi in uscita tra il 2021 e il 2022 di cui 27, ripeto, v-e-n-t-i-s-e-t-t-e, presenti al Day One sul Gamepass come Flight Simulator, Forza Horizon 5, Hades, Age Of Empire IV e infine, Starfield, lo Skyrim di Bethesda ambientato nello spazio che arriverà a fine 2022 sarà esclusiva Microsoft e sul gamepass. Boom baby!

Per Microsoft il paradigma del videogiochi è definitivamente cambiato: Non è più importante vendere videogiochi ne console. L’importante è vendere l’abbonamento al Gamepass che costa “soltanto” tredici euro al mese. Se questa conferenza si fosse svolta sette anni fa durante le generazione precedente di Xbox One e Ps4 avrei pensato di dover spendere una barca di soldi in titoli e di aspettare tempi migliori per comprarli magari mesi (o anni) dopo l’uscita sul mercato, invece questa volta niente. Sono felicissimo del conferenza e non dovrò fare neppure un preorder, non dovrò pensare “uh quale gioco prende al Day one e per quali posso aspettare?”

Mia moglie mi ha chiesto riferendosi alle possibili spese: “Amore mi devo preoccupare?” la mia risposta è stata: “Per i soldi no, non devo comprare nulla, ma dovrò licenziarmi perché mi serve un sacco di tempo per giocare”.

Le strategie di mercato sono ormai ben delineate e ben separate. Da una parte sony crea esclusive potenti che vende a ottanta euro a gioco da una parte Microsoft che ti dice paga l’abbonamento e permette ad ogni gioco di raggiungere circa diciotto milioni di abbonati. Dal mio punto di vista ormai sono davvero pochi i giochi che dovrò comprare fisici e sono i giochi Ubisoft e quelli Blizzard per il resto beh, basta aspettare che arrivino sul gamepass.

L’altro tema da non sottovalutare è che rispetto alla dichiarazioni del 2020 in cui sembrava certo e garantito per diverso tempo il supporto console più anziane mi pare che di capire che il 2022 sarà il primo anno in cui Serie X/S diventeranno predonominanti a differenza anche da quello che sta facendo Sony in cui molti attesissimi titoli come God Of War 2 e Horizon usciranno cross-gen.

Incredibilmente, l’unico momento che mi ha lasciato ancora perplesso è stato lo spazio dedicato ad Halo Infinite per il quale inizio ad avere qualche dubbio sulla sua bontà. Molto spazio al multiplayer free-to-play ma pochissimo alla campagna forse lo rimanderanno ancora perché sono in alto mare e la natura cross-gen del titolo non aiuta? Vedremo.

Infine a chiudere una giornata da incorniciare la software house guidata da Phil Spencer, con una grande fuori dal comune autoironia ha dato davvero vita ad uno dei meme più diffusi e divertenti del 2020: In molti hanno accusato il design spartano di Serie X la quale messa in verticale non sembrava altro che un frigorifero, beh, in Microsoft hanno pensato che il Mini frigo fosse una grande idea e lo hanno realizzato. Uscirà a natale 2021.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Potete supportare questo blog e tutta la produzione Cornerhouse attraverso questo link di affiliazione Amazon: Facendo acquisti su Amazon partendo da questo link. Per te non cambierà nulla, ma a me Amazon farà avere una minuscola percentuale dell’acquisto che più o meno è circa il valore di un caffè.

Se invece siete ancora più audaci e generosi e se ciò che leggete vi ha sempre sollazzato lo spirito e avete voglia di offrimi un caffè e Cornetto potete farlo qui, sul mio profilo Ko-Fi. Si tratta di un di più non necessario e semplicemente gradito. Nessuno verrà mai bloccato fuori perché non ha lasciato la mancia. Take It Easy.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se volete invece avere un rapporto diretto con la produzione dei contenuti di questo blog e ricevere news e aggiornamenti su tante iniziative non solo legate a Cornerhouse, potete iscrivervi al canale telegram a questo link: https://t.me/cornerhouse

Un pensiero riguardo “[E3][Videogiochi] Conferenza Xbox e Bethesda. I vincitori sono il Gamepass e il Mini Frigo.

  1. Se solo la Series X si potesse acquistare! Maporcapupazza, qualche giorno fa Keepa, il mio spione in Amazon, mi avvisa che la XBox Series X è di nuovo disponibile, clicco all’istante sul link, apre l’app Amazon e nulla, il deserto a parte la solita frase che leggo dal mese di marzo ovvero quando avevo deciso di regalarmela per il mio compleanno. “Non disponibile. Non sappiamo se o quando l’articolo sarà di nuovo disponibile.”. Situazione ridicola, identica anche per la PS5. Questa generazione è al paradosso: line-up al lancio inesistente, killer app assenti, retrocompatibilità di opportunismo (a tappare le falle di catalogo). I numeri delle quote di mercato sono più chiari sull’attuale situazione: PS5 9% (9Mil. pz.), XBX 5% (5 Mil.pz.), Nintendo Switch 86% (quasi 87mil. di pz.). Se non aumentano la produzione (e non aumenterà secondo le ultime dichiarazioni) i 30 giochi presentati continueremo a giocarli sulla “vecchia” generazione. In ptatica è come se ad Hamilton la Mercedes gli imponesse di tirare le marce fino alla terza.
    Anche io ho apprezzato lo spettacolo della conferenza Microsoft, ma con un grosso punto interrogativo che ha sgonfiato ogni aspettativa: chissà quando?
    Sul game pass mi astengo dal commento, che ho già esondato dagli argini del box, ma già sai come la penso su tutti i servizi di streming e abbonamenti vari.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...