Libri e Fumetti

[Tradizioni][Libri][Tolkien Toast 2021] Lo Hobbit schizzi e bozzetti. Alan Lee.

“Noi siamo gente tranquilla e alla buona e non sappiamo che farcene delle avventure. Son cose brutte, fastidiose e scomode! Fanno far tardi a cena! Non riesco a capire cosa ci si trovi di bello!”

Buon 2021 ragassuoli e graziose donzelle. Sono sempre lieto di ritrovarvi qui a leggere le mie ciance e le mie fregnacce a proposito di tutte queste chincaglierie pop che tanto ci stanno a cuore. Il rebooting del blog, questo viaggio che ho intrapreso proprio un anno fa mettendo in discussione tutto quello fatto fino ad allora, a distanza di di quasi dodici mesi ha iniziato a dare i suoi primi e positivi frutti e dato che sono sempre affezionato a ricorrenze e tradizioni anche quest’anno il primo post di contenuti è dedicato alla ricorrenza del Tolkien Toast che non è altro il commemorale il compleanno del papà de Lo Hobbit e de Il Signore Degli Anelli.

Vi riporto qui sotto quanto scrivono sul sito dell’Associazione Italiana Studi Tolkeniani:

Il compleanno di Tolkien viene celebrato dagli appassionati con un brindisi, solitamente alle 21 ora locale: ci si alza in piedi, si leva il bicchiere pieno della bevanda che si preferisce (non necessariamente alcolica) e si pronuncia la dedica “al Professore!” (o “The Professor!” se preferite essere più inglesi) prima di bere un sorso.

Un brindisi, ma anche un’occasione per parlare del nostro autore preferito, magari leggerlo in compagnia e festeggiare in maniera hobbit davanti a qualche prelibatezza.

Ci uniamo alla Tolkien Society che invita a condividere le immagini del proprio brindisi, magari usando anche l’hashtag dell’occasione: #TolkienBirthdayToast.

L’anno scorso ho sfruttato l’occasione di questa ricorrenza per parlarvi di uno dei personaggi che più amo de Il Signore Degli Anni, Samvise l’impavido, che rappresenta per me il vero simbolo del eroismo, del coraggio, dell’amicizia e della fedeltà (potete leggerlo qui). Quest’anno invece vi mostro qualche immagine di un libro che mi è stato regalato per natale e che mi sto gustando pagina dopo pagina: Lo Hobbit Schizzi e Bozzetti di Alan Lee.

Alan Lee, classe 1947, è un illustratore e pittore molto capace che deve il suo successo, oltre alle sue indubbie capacità, per essere stato colui che per primo ha illustrato Il Signore Degli Anelli. Successivamente alla pubblicazione dei libri “Illustrati” si è anche occupato seguendo Peter Jackson della realizzazione dei film tratti dai libri di Tolkien vincendo nel 2004 anche il premio oscar per la miglior scenografia. Quello di cui vi parlo oggi è solo una delle ultime raccolte di lavori datato 2019 e pubblicato in Italia nel 2020 da Giunti Bompiani.

Eccovi qualche foto, scattate con il cellulare del libro il quale per darvi un’idea è alto come un comics americano ma un po’ più largo. La carte è lucida e di buona consistenza e sufficientemente spessa. La resa cromatica è buona e mette in risulta i principali colori che l’artista ha utilizzato per dare coerenza alla sue opere.

Questo dipinto sulle montagne nebbiose mi piace tantissimo. Neppure una fotografia sarebbe in grado di trasmettermi le stesse sensazioni.

Anche le pagine dedicate agli studi su Pontelagolungo sono molto interessanti.

Nonostante io sia scorbutico come un nano, so che molti sono affascinati dalla cultura elfica tolkeniana, quindi non ho potuto esimermi dal mostrarvi una tavola per me stupenda.

Non mi resta quindi che chiudere il post come da tradizione con un brindisi: “Al Professore!”

Per chiunque fosse interessato su Amazon è possibile acquistare qui una copia del libro. Il volume costa 30 eurini ma sullo store lo trovate leggermente scontato. Chiaramente non è un libro per tutti sia per il costo alto (ma non altissimo per la tipologia di volume) sia per il target a cui è rivolto, ma se come me amate Tolkien e gli Hobbit potreste togliervi la sfizio. Come vi ricordo sempre si tratta di un link di affiliazione Amazon, in pratica se voi acquistate tramite il mio link a voi non cambia nulla né sul prezzo né sulle condizioni di vendita mentre al qui presente Cornerhouse viene riconosciuta una piccola percentuale che di solito equivale a offrirmi un caffè.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Ma, se ciò che leggete vi ha sempre sollazzato lo spirito e avete voglia di offrimi un caffè potete farlo qui, sul mio profilo Ko-Fi. Si tratta di un di più non necessario e semplicemente gradito. Nessuno verrà mai bloccato fuori perché non ha lasciato la mancia. Take It Easy.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se volete invece avere un rapporto diretto con la produzione dei contenuti di questo blog e ricevere news e aggiornamenti su tante iniziative non solo legate a Cornerhouse, potete iscrivervi al canale telegram a questo link: https://t.me/cornerhouse

7 pensieri riguardo “[Tradizioni][Libri][Tolkien Toast 2021] Lo Hobbit schizzi e bozzetti. Alan Lee.

  1. Davvero un bel libro, dalle foto traspaiono dei disegni notevoli!
    Molto carino anche il brindisi LEGO 😀

    Che Eru Ilùvatar (ho cercato l’accento giusto) porti a te e a tutti noi un anno piacevole 😉
    E buon primo post!

    Piace a 2 people

  2. Le illustrazioni di Alan Lee sono magnifiche e, fino a quando non esisteva il film di Jackson, l’unica fonte che potesse essere di confronto con l’immaginario personale della Terra di Mezzo, dei suoi luoghi e dei suoi abitanti. Ti segnalo due libri di immagini:
    – Immagini edito da Bompiani
    – Il Bestiario di Tolkien di David Day (introvabile ormai l’edizione italiana del 1979 edita da Bompiani), ma su Amazon l’ho trovato in edizione inglese a un prezzo da rapina. Cercalo come “Tolkien Bestiary”.
    Quest’ultimo è davvero un capolavoro. Non è un libro soltato di illustrazioni e didascalico, ma è ricco di testi. Lo acquistati molto tempo fa ed è dopo il tomo unico de Il Signore degli Anelli, è il libro che amo di più.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...