Cinema e Serie TV

[Cinema][Prime Video]Ballerina

Avere una bimba che pare un terremoto in casa è una gioia ma anche un gran fatica inutile far finta di fare i santi. Tuttavia vivere con la miniCornerhouse è per me anche una fonte inesauribile di nuove esperienze che forse non avrei mai creduto di provare. Se è vero che non si possono capire i propri genitori fino a quando non si diventa genitori e anche qui è tutto da verificare e altrettanto vero che io con buona probabilità certi prodotti di intrattenimento non li avrei probabilmente mai visti specie se per qualche scelta sciocca e immotivata li ho sempre considerati “scartabili”.

Ballerina apparteneva proprio a questa categoria: un film d’animazione che non avrei mai visto in vita mia perché beh, perché? Eh, non c’è un perché, ci sono solo io che sono stupido as always.

No no, non partite adesso in quarta, non sto per scrivervi che questo film, Ballerina è un capolavoro del cinema d’animazione che Disney e Pixar scansateve’ o che Ballerina è il film che vi cambierà la vita. Semplicemente nel mare di tutti i cartoni animati che sto imparando a conoscere e a capire con tutti gli approfondimenti che sto cercando di fare, Ballerina tutto sommato si difende bene.

Ballerina è una produzione franco canadese del 2016 (ma distribuito in Italia nel febbraio del 2017) ora disponibile sul catalogo di Prime Video, il servizio di streaming di Amazon e da poco trasmessa anche sulla rai durante le recenti festività natalizie.

Prendete la più tipica e solare tra le cenerentola moderne orfana e con un grande sogno, la prescelta il cui unico ricordo della mamma perduta è in qualche modo la danza. Aggiungete un buon setting come la Parigi del 700 e altri personaggi ben caratterizzati ma stereotipati nella loro funzione come il maestro severo e altezzoso ma nel profondo giusto, l’ex ballerina in disgrazia pronta in qualche modo a diventare madre e mentore della protagonista e un triangolo amoroso forse un pelo forzato ma tutto sommato accettabile infine una rivale tecnicamente perfetta da battere e avrete i principali ingredienti di un prodotto ben confezionato e piacevole.

Ballerina non è bello da vedere come un Frozen o un Oceania ma il lavoro svolto sia sull’illuminazione che sui movimenti dei personaggi mi ha comunque convinto. Proprio sui movimenti credo siano state investite la maggior parte delle risorse non a caso, nei crediti nei titoli di coda vengono citati due coreografi i quali hanno sicuramente seguito e consigliato gli esperti di animazione nel cercare di rendere più reali e fluidi i passi di danza. Il risultato è che queste animazioni hanno saputo stupire e incuriosire uno come me che ha sempre fatto del motto “l’uomo vero non balla” a cui ho aggiunto “al massimo suona” uno dei dogmi della mia esistenza.

Da un punto di vista della regia e del ritmo il film si muove bene per gran parte del suo minutaggio, non annoia mai pur avendo momenti più riflessivi rispetto ad altri. Forse la sceneggiatura ha forzato un po’ la mano sul finale con un situazione finale eccessivamente rocambolesca ma in fondo si tratta di peccati secondo me perdonabili rispetto alle indubbie qualità della pellicola.

La colonna sonora italiana include il brano “Tu sei Una Favola” cantata da Francesca Michelin che nel periodo 2016-2017 stava vivendo un momento di forte notorietà grazie anche al secondo posto a Sanremo 2016. Un altro brano importante della colonna sonora è Confident di Demi Lovato la famosissima interprete pop statunitense celebre anche per aver inciso la single version di Let It Go della colonna sonora di Frozen.

Stando alle fonti riportate da Wikipedia, Ballerina è costato 30 milioni di dollari ma al cinema (ah quanto mi manca il cinema) ne ha incassati più di 100 che tutto sommato non è male. Su IMDB il film ha un voto di 6.8 mentre su Metacritic ha un punteggio ancora più basso ossia 48/100

Tuttavia per quanto mi riguarda e al netto di qualche prevedibile parte di trama, Ballerina è un buon intrattenimento per trascorrere una serata insieme ai propri figli sufficientemente potente da far si che vostra figlia improvvisi un balletto alla fine della visione.

Infine se siete interessati a accedere al periodo di prova di Prime Video potete farlo attraverso questo link.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Ma, se ciò che leggete vi ha sempre sollazzato lo spirito e avete voglia di offrimi un caffè potete farlo qui, sul mio profilo Ko-Fi. Si tratta di un di più non necessario e semplicemente gradito. Nessuno verrà mai bloccato fuori perché non ha lasciato la mancia. Take It Easy.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se volete invece avere un rapporto diretto con la produzione dei contenuti di questo blog e ricevere news e aggiornamenti su tante iniziative non solo legate a Cornerhouse, potete iscrivervi al canale telegram a questo link: https://t.me/cornerhouse

7 pensieri riguardo “[Cinema][Prime Video]Ballerina

  1. Di questo film ho visto solo una videostroncatura divertente, in cui si andava a battere su qualche messaggio sbagliato (come la “prescelta” che imparava a ballare in una settimana/dieci giorni, se ricordo bene, meglio di una che si faceva il mazzo così da più di dieci anni – ma era antipatica, dunque meritava di essere inferiore XD ) e piccole inesattezze sulle date e sui personaggi storici (alcuni personaggi sono realmente esistiti) come lo stato di completamento della torre Eiffel, di cui ci sono documenti fotografici per le diverse date, e il fatto che certi balletti ancora non esistevano in quella data.
    Oltre al fatto che quel ruolo da protagonista era davvero troppo difficile per una ragazzina e un’amica che ha fatto balletto me l’ha confermato, servirebbe un talento più maturo.
    Io col cavolo che mi sarei accorto delle imprecisioni più tecniche o storiche, caprone come sono, ma la faccenda della settimana per passare da zero a stella mi avrebbe lasciato perplesso, è un approccio molto statunitense (il talento innato che annichilisce la necessità di allenamento protratto negli anni è un elemento molto comune nei film statunitensi, specie in quelli rivolti agli adolescenti).

    Riguardo a disegno e animazione, le clip che ho visto mi sono sembrate davvero di buon livello, segno che anche in Europa ci sono le basi tecniche per realizzare animazione capace di competere nel mondo.

    Piace a 1 persona

    1. Si certamente, tutte queste “favole” hanno dei problemi temporali anche Frozen se ci pensi dura due giorni mentre sembra sia passata una eternità. Stesso discorso l’evoluzione delle capacità della bimba. Sono le stesse obiezioni che in modo divertente mia moglie ed io ci scherziamo sopra perché sono obiezioni sensati. Mi ricordo in Hotel Transilvania 2 che c’è un problema temporale clamoroso ma in realtà è stato funzionale alla trama. I famosi buchi di sceneggiatura che piacciono ai super esperti di cinematuttologia :-). Sull’altro discorso sono d’accordo con te
      non c’è solo Disney o Dreamworks.

      Piace a 1 persona

      1. Do sempre una certa importanza ai problemi di coerenza delle storie (se hanno altri punti forti, non mi impediscono di apprezzare la trama, ma mi viene sempre da pensare che alcuni errori sarebbero evitabili con tre clic e cinque minuti di navigazione 😛 ).

        Piace a 1 persona

        1. Lo capisco. Sono d’accordo sul fatto che il prodotto possa piacere lo stesso e che le recensioni “comiche” ci marcino sopra e alcune siano anche davvero divertenti. Su Ballerina secondo me si sarebbe potuto intervenire sui dialoghi sostituendo “giorni” con “settimane” per quanto impensabile diventare così bravi in tre mesi sarebbe comunque stato assurdo ma avrebbe avrebbe aperto una voragine ben più grossa poiché non avrebbe retto un’altra parte fondamentale della prima parte del film ossia il furto di identità. Credo sia un delicato equilibrio che a seconda del media può funzionare o meno. Magari in un “romanzo” o racconto lungo su Ballerina avrebbero potuto dare più respiro alla storia e renderla più verosimile.

          Piace a 1 persona

  2. Salve, ti volevo proporre questa possibilità per dire la tua su film e serie. L’occhio del cineasta è una community che offre a tutti uno spazio per discutere sulla settimana arte tramite recensioni ufficiali o recensioni nei commenti. Ti metto qui il link con la speranza che ti unirai a noi e alla nostra community di cinema. Per qualsiasi dubbio scrivici pure. A presto e buon cinema.

    https://locchiodelcineasta.com/scrivi-di-cinema-con-noi/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...