I Libri Del 2020 · Libri e Fumetti

[Libri][Halo] Halo. La Caduta Di Reach.

La serie di Halo per me ha diversi significati importanti come ho già ampiamente ribadito diverse volte su questa webbettola. Il franchise creato da Bungie (e poi portato avanti da 343 industries) in esclusiva per l’ecosistema Xbox e personal Computer rappresenta per me il massimo esponente del genere degli First Person Shooter. In particolare perché Halo ha una componente narrativa cinematografica e decisamente avvincente. Non è mia intenzione convincere nessuno e neppure come un Sith, vivere nei suoi assoluti, per cui non voglio dire Halo è meglio di Doom piuttosto che di un Call Of Duty o di un qualsiasi altro gioco del genere, semplicemente io in maniera completamente personale ritengo che Halo sia il mio preferito.

Per questo motivo dopo aver approfondito l’ambientazione, il lore se vogliamo essere tennici, di altri giochi che ho amato come Diablo, ho iniziato ad esplorare attraverso diversi media tutto ciò che è stato fatto per ampliare l’universo narrativo del brand di Halo.

Inevitabilmente un libro come La Caduta Di Reach Reach, scritto da Eric Nylum e pubblicato in italia dalla Multiplayer Edizioni, prequel del primo videogioco non poteva non catturare la mia attenzione. Reach è un pianeta di finzione nel sistema di Epsilon Eridani patria acquisita degli Spartan, i super soldati geneticamente modificati di cui il protagonista della serie Master Chief è l’ultimo sopravvissuto, dove si è tenuta una delle più disastrose battaglie tra la razza umana e l’alleanza covenant. Similmente alla strategia narrativa utilizzata in Star Wars Rogue One il quale finisce esattamente dove inizia Episodio IV. La caduta di Reach termina proprio dove inizia il primo Halo con la Pilar Of Autumn che uscendo dall’iperspazio viene abbordata dai Covenant di fronte ad una misteriosa costruzione aliena che abbiamo imparato a conoscere in Halo.

Per chi conosce la serie di videogiochi di Halo o se per un caso fortuito ha letto il precedente post che ho scritto dedicato al gioco Halo Reach (nel caso trovate l’articoletto qui) avrà intuito come questo videogioco e il libro a cui è dedicato questo post convergano entrambi nelle fasi finali proprio nel conflitto su Reach con la differenza che il romanzo di Eric Nylum inizia a raccontare la sua storia parecchi anni prima del conflitto. Ne La Caduta Di Reach, la vicenda ha inizio con l’apertura del programma Spartan e ci vengono presentati diversi personaggi come il Capitano Keyes o la dottoressa Halsey così come la crescita e l’addestramento di John 117 alias Master Chief.

La caduta di Reach è il tipico libro scritto come piace a me, un libro di sostanza che seppur non brillerà mai come un’opera linguisticamente pregevole risulta un prodotto di sano intrattenimento ben scritto e appassionante. È chiaro che un libro come questo è inevitabilmente indicato agli appassionati di Halo anche se, a mio avviso, può piacere a chiunque sia alla ricerca di un buon romanzo sci-FI. Il problema, perché purtroppo mi duole scriverlo c’è un clamoroso e devastante errore, è che i due prodotti dedicati a Reach, questo libro e il videogioco si contraddicono in maniera evidente, evidenziando dal mio punto di vista, un problema di supervisione del progetto sfortunatamente deludente.

Eppure, dato che La Caduta Di Reach è uscito diversi anni prima del videogioco sarebbe stato facile evitare che la trama del videogioco facesse a cazzotti con quanto viene raccontato nel libro. Non credo che si tratti di una Retcon (una correzione della storia) non c’era motivo dal mio punto di vista, io credo che Bungie quando ha sviluppato il gioco ha semplicemente scelto la via dell’epicità confezionando un finale indimenticabile e adrenalinico. Infatti come ho già scritto Halo Reach è secondo me il miglior capitolo della saga nonostante Master Chief non sia presente nel gioco.

Evidentemente qualcuno in Microsoft deve essersi accorto del fattaccio e in qualche modo sono corsi ai ripari: Esiste una limited edition di Halo Reach che contiene un gadget davvero interessante, il diario della Dottoressa Halsey.

Al momento in cui vi sto scrivendo ho appena comprato sulla baia (ebay) proprio questa limited con il preciso scopo di poter leggere questo libercolino e capire se è stata davvero messa una pezza come ho letto da diverse parti oppure no. Spero di riuscire a leggerlo presto così magari ne possiamo cianciare insieme.

Detto ciò, Halo La Caduta di Reach è un libro che mi ha soddisfatto e rappresenta la dimostrazione che si può scrivere (e quindi anche leggere) una buona opera di narrativa basandosi sulla trama di un videogioco e dobbiamo ancora ribadirlo anche se siamo nel 2020 che i videogiochi non solo giochetti che fanno perdere tempo. Se siete interessati potete acquistare questo libro qui. Si tratta come sempre di un link di affiliazione Amazon per il quale se comprate qualcosa attraverso quel link viene riconosciuta al Cornerhouse un piccola percentuale che tipicamente è quasi come offirmi un caffè, ovviamente a voi non cambia nulla né sul prezzo ne sulle condizioni di vendita.

Se volete leggere i precedenti Post dedicati ad Halo li trovate proprio qui:

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Ma, se ciò che leggete vi ha sempre sollazzato lo spirito e avete voglia di offrimi un caffè potete farlo qui, sul mio profilo Ko-Fi. Si tratta di un di più non necessario e semplicemente gradito. Nessuno verrà mai bloccato fuori perché non ha lasciato la mancia. Take It Easy.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se volete invece avere un rapporto diretto con la produzione dei contenuti di questo blog e ricevere news e aggiornamenti su tante iniziative non solo legate a Cornerhouse, potete iscrivervi al canale telegram a questo link: https://t.me/cornerhouse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...