Boardgames

[Giochi Da Tavolo] Teburu. Una Collaborazione CMON e Xplored. In arrivo il “nuovo” modo di giocare

Questa mattina mentre ti preparavi per andare a lavoro stavi come al solito “spolliciando” su Instagram, l’unico o quasi social network che ancora sopporti anche se anche li sei prossimo ad un taglio netto, quando sei rimasto folgorato da un post che ti ha lasciato senza fiato.

Alla Gencon2019 presso lo stand di CMON verrà presentato un nuovo sistema di gioco atto a fondere ancora più il mondo “analogico” del gioco del tavolo con mondo “digitale” delle nuove tecnologie.

Beccatevi e godetevi il video di presentazione che ne parliamo subito sotto.

è inutile negare che il connubio tra Gioco e Tecnologia ti esalta sempre, sei stato infatti tra i primi ad elogiare e sostenere l’introduzione delle APP per “simulare” il master in alcuni titoli appartenenti, pur con le dovute differenze, alla categoria dei Dungeon Crawler come Descent, Le Case Della Follia 2Edizione o Assalto Imperiale. Così come hai trovato l’app di Unlock utile per rendere vari e sempre diversi gli scenari che si pongono l’obiettivo di rappresentare le Escape Room. Quindi questa/o Teburu non può che stimolarti e ispirarti.

Il CEO di CMON Chern Ann Ng, ha commentato: “Siamo lieti di contribuire con Teburu per introdurre nuove tecnologie e nuove innovazioni nel gameplay dei giochi da tavolo. Ci aspettiamo che questo a ispirare i giocatori da tavolo esistenti e creare un nuovo pubblico. (Hai tradotto dal tedesco, speri di averlo fatto giusto).

Anche Davide Garofalo, fondatore e CEO di Xplored ha dichiarato: “CMON ha subito capito il potenziale innovativo della nostra tecnologia per i giochi da tavolo e ci ha permesso di portare un prodotto superiore. Siamo fermamente convinti che Teburu è il cambiamento di paradigma che Il mercato cerca”. (Hai tradotto dal tedesco, speri di averlo fatto giusto).

teburu-43544

Il primo titolo che sfrutterà questa nuova tecnologia sarà l’ennesima iterazione di Zombicide che promette questa volta di essere molto più immersiva e di dare “finalmente” vita ad una campagna decente e robusta. Come criticare la scelta di utilizzare il più “banale” ma redditizio titolo della CMON per sperimentare questo nuovo modo di giocare?

Se ci pensate è una scelta saggia, Zombicide Invader l’ultimo Kickstarter della serie (se che ha stufato, dicono), ha raccolto milioni di dollari, nonostante ci siano al mondo tanti ma proprio tanti detrattori del titolo, basta leggere cosa succede sulle pagine facebook dei gruppi dei giocatori quando viene nominato Zombicide. Manco con il Monopoli si incazzano così.

Infatti  neanche a dirlo che stavi ancora controllando la suddetta pagine che eccoli li “i guastafeste” che a fronte della condivisione dello stesso video che hai proposto tu, si sono lanciati nella noiosa arte di dispensare sapere e sentenze dall’alto della loro perfetta perfezione. Ma lasciare le persone libere di scegliere no eh?

Secondo te le potenzialità sono senza dubbio eccezionali e andranno ben sfruttate. Magari all’inizio ci si potrà anche sentire spaesati ma un po’ come il passaggio dal walkman al Mp3.  I tempi di preparazione dei giochi saranno ridotti a zero (lo si diceva anche dei giochi con l’app ma per via di mille mazzetti di carte e segnalini, non è proprio rapidissimo) e grazie a inserimenti audio sarà possibile aumentare l’immersione nel giocare.

Sarà fattibile aumentare l’interazione con il mondo di gioco anche utilizzando app su un cellulare connessa in rete con il PC su cui gira Teburu che potrebbe essere sfruttata in modi infiniti: L’esempio più semplice che ti viene in mente è che il software sa esattamente quale personaggio sta per essere attaccato e a quale telefono è associato a quel personaggio. Far apparire una sequenza video sul display di quel telefono per rappresentare l’attacco degli zombi (in questo caso) è sarebbe un attimo. Parlare di Sandbox dove succedono cose è presto ma la strada è sicuramente questa.

Le critiche saranno sempre le stesse: Lavoro tutto il giorno davanti ad uno schermo, io giochi da tavolo li voglio “analogici”. Se non ho il cellulare come faccio a giocare? Come la mettiamo con problemi di compatibilità del software con l’hardware del futuro? E così via. Tutte obiezioni lecite a cui si può rispondere in tanti modi purché ci sia disponibilità al dialogo da parte di tutti.

cmon-digital2
Niente, non si potrà più barare con i dadi! 😀

Il mondo dei boardgame ambientati ormai si sta avvicinando ogni giorno di più a quello dei videogiochi. Non può essere un difetto, non per forza almeno. Chi produce boardgame deve pensare anche alle generazioni che verranno e mentre tanti “vecchi” giocatori vorranno ancora dedicarsi a Puerto Rico (che resterà sempre dei più bei giochi di sempre, così come Led Zeppelin IV resterà sempre uno dei dischi rock più belli di ogni tempo) magari ci saranno “nuove leve” cresciute con il cellulare in mano che grazie a prodotti come questo si siederanno intorno ad uno stesso tavolo insieme e non passeranno il tempo solo a giocare online con sconosciuti sparsi per il mondo.

Ad ogni modo nel 2020 uscirà il Kickstarter di Zombicide Las Vegas quindi il gioco non verrà consegnato prima del 2021. C’è tempo per scoprirne di più. Ipotizzi un prezzo di ingresso impegnativo, che come minimo di aggirerà sui centocinquanta eurini. Tanti, non c’è dubbio. Sicuramente ci sarà meno plastica a disposizione ma chissà magari ne varrà davvero la pena. Tu stai in ascolto poi quando sarà lanciato il kickstarter ci penserai su. Maddai non prendiamoci in giro, sei già pronto con la carte di credito. Fortuna (leggetevi il post precedente per capire) che almeno il terrazzo lo avrai già sistemato per quel periodo!

9 pensieri riguardo “[Giochi Da Tavolo] Teburu. Una Collaborazione CMON e Xplored. In arrivo il “nuovo” modo di giocare

  1. Guarda… spero che non contaminino anche i giochi da tavolo con la tecnologia… cioè: i giochi da tavolo sono (a quanto pare ancora per poco) l’unica via di fuga dal mondo della tecnologia per un po’ di svago con gli amici (oltre a giocare fuori). A quanto pare non c’è via di shampo…
    – Mic

    Piace a 1 persona

      1. Anche io la trovo una cosa fighissima, ma credo che sia importante rendersi conto che, se prende piede, dovremmo stare davanti ai dispositivi anche in un gioco di società… comunque forse sto esagerando.
        – Mic

        Piace a 1 persona

  2. Direi che sarebbe il tempo di creare dei gestori del genere davvero validi anche per i giochi di ruolo: i tradizionali più complessi ne trarrebbero giovamento.
    Ovviamente qualcosa di più di quello che, mediamente, c’è già, come tiradadi, generatore nomi, generatore png etc.: qualcosa che aiuti a velocizzare l’impostazione di una sessione o persino di una campagna 🙂

    Piace a 1 persona

  3. È il nuovo che avanza e speriamo non sappia di “avanzato”.
    Di certo conta molto il modo in cui lo faranno per non scontentare i “vecchi” e attirare i “nuovi”. D’altronde il mercato deve ampliarsi se non vogliono restare in una “nicchia” di “vecchi” che prima o poi, il più lontano possibile, nella nicchia finiranno.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...