Videogames

[Retrogaming] I Picchiaduro A Scorrimento Della Tua Infanzia.

Buon inizio settimana retronostalgici ragassuoli, il tema del post di oggi ti prudeva nelle tue dita a salsiccia da parecchio tempo. Avresti voluto scriverlo un po’ di tempo fa quando avevi recensito, a modo tuo, as always, la raccolta di picchiaduro a scorrimento della campo dal titolo quanto mai banale Capcom Beat’em Up Bundle di cui sei aggrada potete trovare il post proprio qui.

Con il post di oggi facciamo un bel balzo indietro nel tempo. Dobbiamo lasciarci alle spalle il nostro millennio e tornare ai tempi in cui Kurt Cobain era ancora vivo e la Sony non aveva ancora sbracato il mercato delle console casalinghe con la sua Playstation. Erano gli inizio degli anni ‘90 quando le console a 16Bit erano le più ambite, quando la guerra che conta era tra Nintendo e Sega e la sala giochi era ancora un luogo figherrimo dove sperperavi la tua paghetta settimanale.

Quella che segue non è una classifica anche se almeno una top 3 sarebbe facile da preparare. Il punto è che vuoi così bene ad ogni gioco di quelli che elencherai che, dai, troppi ricordi.

Final Fight.

Hai giocato a Final Fight in ogni sua forma, tranne per tue fortuna quella ciofeca di conversione per Super Nintendo, per te è il simbolo di questo genere di giochi insieme al prossimo titolo. Il titolo di casa Capcom, rappresenta lo stereotipo del genere: Bisogna picchiare un sacco di gente scarsa ma che tutta insieme fa danni per salvare una fanciulla in difesa. Maschilismo, eroismo e mazzate. Un drink perfetto per un bimbo in preadolescenza.

Golden Axe.

Il principale motivo per cui hai invidiato coloro che avevano il Megadrive è stato proprio Golden Axe. Porca paletta se ti piaceva questo gioco. Per te ha sempre rappresentato il fantasy nella sua interezza prima di scoprire il mondo di D&D. Lo ammetti, lo hai giocato emulato in quasi ogni PC. Ora stai aspettando che scenda un pochino di prezzo la Collection delle vecchie glorie SEGA per comprarlo e dire dopo vent’anni “è mio!”

Knight Of The Round.

Dopo Golden Axe il tuo amore si concentrò su quest’altro titolo Capcom. In pratica, Knight Of The Round aveva saputo mettere insieme i tuoi due amati titoli precedenti e farne uno solo con un design dei personaggi incredibile (per l’epoca, certo). Non è un caso che hai tempo una delle tue software house preferite era la CAPCOM anche se la odiavi per le bestimmie che avevi imparato a pronunciare giocando ai vari Megaman per NES.

Batman Returns.

Prima della fortunata serie di videogiochi della Rocksteady dedicata al cavaliere oscuro, questo era il “tuo” gioco di Batman. A quei tempi la Konami le cose le sapeva far bene. Fu un titolo pazzesco ispirato al secondo film di Batman diretto da Tim Burton, quello con Catwoman e il pinguino. Un must have per SNES.

Double Dragon II.

Ai tempi del NES bisogna accontentarsi, non c’era una grande scelta di giochi di mazzate per la console a 8bit che era piena di titoli Platform con punte action come Ninja Gaiden o Castlevania così il titolo Technos divenne lo mejo che c’era. Ma Er Mejo lo era davvero per quella console nintendo era un titolo gagliarda che nonostante non disponesse dell’estetica dei titoli sopra citati aveva tutti gli elementi chiave al punto giusto.

TMNT. Turtles In Time.

A chi vuoi bene di più? A mamma o a papà? Tradotto ti piaceva di più la Capcom e la Konami? A vedere questa classifica appena passata la metà siamo accipicchia sul due a due. Ma come fare a non amare questo rullacartone dedicato alle quattro tartarughe ninja? Ecco, non si può. Non si può! Non si puoooooo! Come canterebbe Facchinetti dei Pooh. Forse è il miglior gioco in termini di giocabilità di questa lista però anche a lui spetta un posto nel tuo cuore.

Sengoku.

E venne la SNK e il Neo Geo a rovinare i piani di Sega e Nintendo restando almeno in Italia un prodotto estremamente di nicchia ma in salagiochi i tipo Neo Geo erano il massimo da vedere in termini grafici. Erano delle vere perle colorate e divertenti. Ricordi Sengoku per la sua particolare ambientazione che vedeva un cowboy con i calzoni fucsia e una spada menare a colpi di fendenti mostri ispirati alla nippolandia feudale. Pur di averlo lo hai comprato in digitale per Nintendo Switch in barba ad ogni forma di razionalità per via del suo costo.

Vendetta.

Ed ecco la Konami passare in vantaggio in questa competizione all’interno di questa classifica. Vendetta un perfetto mix tra Street Of Rage (Sega) e Final Fight. In ordine cronologio è stato uno degli ultimi che hai provato. Iniziavi ad essere grande e i videogiochi iniziavano a sparire dai Bar. l’inizio del declino. Ecco, Vendetta forse lo ricordi più per questo che altro.

Cadillacs and Dinosaurs.

Invece no, dopo nove titoli, nove gioconi dell’epoca, Capcom contro Konami torna sul tre a tre. Ispirato dal celebre fumetto questo picchiaduro Capcom è il tuo grande rimpianto per la collections che uscita per Switch (e tutto il resto della attuale current gen). Se ci fosse stato lo avresti comprato anche senza aspettare una succosa offerta. Bello, bello bello come il fumetto.

Asterix.

Così come per Italia-Germania dei mondiali del 1970, la Konami batte Capcom quattro a tre. Pazzesco. La cosa interessante è che te ne stai accorgendo proprio ora che stai finendo di scrivere il post. Ma ci sta. Ha senso, in fondo è una vita che ami i titoli di questa Software House che dal primo Castlevania ti rapito. E forse è proprio per questo che ti fanno innervosire le scelte degli ultimi anni che hanno visto Capcom risorgere con le serie di Resident Evil e Devil May Cry, mentre la Konami, boh?! Cazzeggia selvaggiamente quando avrebbe la possibilità di prosciugare la carta di credito di tanti giocatori come te. Incredibile.

Ora tocca a voi ragassuoli, ve li ricordate questi titoli? Li avete mai provati? Quali ricordate con più affetto. Ne giocate qualcuno ancora ora?

Parliamone nei commenti!

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

18 pensieri riguardo “[Retrogaming] I Picchiaduro A Scorrimento Della Tua Infanzia.

  1. Di quelli da te citati ne ho giocato buona parte (ho un dubbio: Vendetta è quello in cui, in un quadro, ci sono i tizi dell’Ostrica blu di Scuola di polizia e se ti catturano da dietro, fanno strani movimenti di bacino?) Ma attualmente non ne sto giocando nemmeno uno 😦

    Piace a 1 persona

  2. Gran bella carrellata che mi ha prodotto un andirivieni di ricordi e sensazioni nel tempo, visto che – data la mia età e militanza nei videogiochi – li ho giocati tutti (meno quello delle Tartarughe Ninja, che non hanno attirato la mia simpatia e curiosità).
    Tieni d’occhio la nuova mini console Sega Megadrive http://megadrivemini.sega.com/
    Non hanno ancora annunciato tutti e 40 i titoli che includerà, ma solo la certa presenza di Castlevania New Generation e Street of Rage 2 dovrebbe farti spalancare il portafoglio. Golden Axe è molto probabile che sia selezionato.
    Sono affezionato alle conversioni per Mega Drive, poiché le cassette per SNES avevano un prezzo davvero esoso. Per Amiga qualcosa si poteva giocare, ma giravano delle conversioni raccapriccianti come Double Dragon e Vigilante.

    Piace a 2 people

          1. Pensa che con il poco tempo che ho, sto riapprezzando i giochi “corti”, ma intensi. Virtua Racing era una bestia non facile da domare in sala-giochi. La versione Switch è come il tonno in pubblicità: al naturale, com’era in sala-giochi.

            Piace a 1 persona

                  1. Ah no scusa il cretino sono io: ho omesso un piccolo particolare. Per ora è disponibile sull’eshop giapponese https://ec.nintendo.com/JP/ja/titles/70010000016617
                    Trovi anche la videoclip
                    Con un solito “sotterfugio” di account giapponese e e-mail differente da quella che usi per quello italiano, si può comunque scaricare e giocare.
                    A circa 8 euro con la possibilità di giocare in multiplayer senza occupare un’intera parete della sala-giochi. Se fanno una raccolta di Sega Ages (i curatori sono gli stessi del mini-Mega Drive) in edizione fisica, la faccio mia anche se sarà la quinta volta che acquisto certi titoli.

                    Piace a 1 persona

  3. Mamma mia le Madonne che ho tirato giù per Golden Axe (per SMS però), quando ti mettevano in mezzo… 😡
    Batman Returns è anche uno dei miei preferiti!
    Double Dragon II è il mio picchiaduro a scorrimento preferito in assoluto! E non ho mai avuto il NES. Ci rigioco un paio di volte l’anno tramite emulatore 😍

    Piace a 1 persona

  4. Ovviamente li ho giocati TUTTI! E il mio amore per Golden Axe in particolare è sconfinato, gli ho anche dedicato una serie di post. Peccato che sia un genere praticamente morto, solo ogni tanto spunta fuori qualche prodotto a basso budget.

    Piace a 1 persona

  5. Ovvio che li ricordo, e tranne quell’Asterix, credo di averli giocati tutti!
    Final Fight lo amo perché è nel mondo di Street Fighter; Golden Axe però era la mia fissa, volevo vedere come andava avanti nei livelli successivi!

    Moz-

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...