Cinema e Serie TV

Hi score Girl. Extra Stage

Buon lunedì appassionati frequentatori di questa cianciosa webbettola retronostalgica. A distanza di un paio di mesi da quando ne avevi scritto per la prima volta, eccoci a menar ancora a casaccio i tasti sulla tastiera per tirar giù un paio di considerazioni sugli episodi 13, 14 e 15 definiti “extra stage” della prima stagione di High Score Girl uscita su Netflix in contemporanea con l’annuncio della seconda stagione che uscirà in autunno in nippolandia per poi sicuramente arrivare anche dai noi un po’ di tempo dopo.

Se vi interessa leggere della prima parte della recensione potete chiaramente leggere il post carico di fregnacce proprio a questo link.

Appena hai visto il bannerino “nuovi episodi disponibili” ti sei fiondato a vederli nel primo slot temporale disponibile che si è tradotto in: Sveglia alle 6 di mattina di domenica in modo da goderti un’oretta di solitudine silenziosa con il resto della dolce famiglia che ancora ronfava di gusto nel lettone.

Il sacrificio è stato decisamente ripagato e il fatto che tu abbia proprio voluto farlo significa che alla fine di Hi Score Girl ne conservi un bel ricordo, positivo per lo più una volta fatto pace con lo stile dell’anime inteso in senso generale.

I tre episodi conclusivi di questa stagione ti sono piaciuti e chiudono quanto era stato lasciato in sospeso precedentemente. Alla luce di questo esito, scontato nella trama, ma divertente nello sviluppo è chiaro che la tua opinione nei confronti di High Score Girl è ancora più positiva quindi a modo di rettifica il nuovo bollino del nostro caporedattore alza di un punto il punteggio.

star-wars-your-empire-needs-you

Per quanto riguarda le citazioni al mondo dei videogiochi, questi tre episodi sono stati molto generosi. Si parte dai vari Fatal Fury, ai validissimi Samurai Shodown e ad altri titoli meno famosi come un gioco di appuntamenti e si conclude con il notevole RPG Maker per SNES.

Resta però valida ogni considerazione fatta neo confronti del target a cui questa serie è rivolta. Un jovine pischello appassionato di anime e manga potrebbe apprezzare fino ad un certo punto Hi Score Girl, ma chi ha vissuto in prima persona l’epoca d’oro delle sale giochi e dei picchiaduro in 2D troverà un racconto semplice ma con quel sapore caldo che saprà risvegliare alcuni importanti ricordi.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se vi aggrada, as usual, siete invitati a seguire questo postaccio pure sul social che preferite, qui ci si impegnerà sempre per il sollazzo del vostro spirito tutto!

Annunci

11 risposte a "Hi score Girl. Extra Stage"

  1. Ennesimo post – capolavoro. Sono sempre più orgoglioso di essere da tempo un tuo follower.
    P.S.: Vedo che ti commenta anche il mio amico Conte Gracula. Tienitelo stretto, perché anche lui è uno dei migliori bloggers sulla faccia di WordPress.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...