Mercurio Loi 13. Tempo Di Notte

Bentrovati ragassuoli, oggi la vostra appassionata webbettola de borgata, intenta nel divorare -ma con i suoi tempi- fumetti e libri, è qui per cianciare di un simpatico perdigiorno le cui gesta stanno giungendo -purtroppo- a termine. Infatti questo è uno degli ultimi numeri di Mercurio Loi il personaggio nato dalla mente di Alessandro Bilotta che ha rappresentato per il mercato del fumetto da edicola un episodio al momento unico per via della sua inequivocabile qualità a scapito forse di vendite non all’altezza.

L’episodio Tredici “Tempo Di Notte” è un episodio difficile, di quelli dopo il quale non si può più tornare indietro. L’autore mischia sapientemente molti elementi. Si parte dalla metafora che permea l’intero albo. I secoli bui, la notte, l’ignoranza. L’oscurità che pervade l’uomo che non sa e non se ne rende conto. L’uomo povero di sapere,manipolabile e quindi inevitabilmente manipolato . Per poi sfociare in uno dei momenti più brutali dell’intera saga: Quel momento che non ti aspetti, superato addirittura nelle ultime tavolo in quelle poche dove compare Mercurio, in cui ci si chiede se davvero il nostro amato protagonista sia davvero un eroe.

Se fino a questo punto, Mercurio Loi era una lettura che ben si prestava ad uno sviluppo verticale della trama in Tempo Di Notte molti elementi della trama orizzontale vengono tirati in ballo. Una clamorosa e inaspettata accelerata che forse potrebbe essere stata avvicinata rispetto a quanto un tempo era programmato.

Si, beh, fai certamente difficoltà a “recensire” questo numero con ancora la ferita fresca della notizia della chiusura di Mercurio Loi perché il numero tredici è quasi come l’episodio otto delle stagioni de Il Trono Di Spade. L’accelerata, il climax, il dramma c’è tutto mancava solo la morte di uno Stark per avere il quadro completo.

Tempo di Notte è quindi il numero attualmente più cupo della serie. Un albo che apre la forca per uno dei personaggi principali mentre un altro viene accompagnato all’inferno da un atto di viltà inaspettato. Ovviamente in un episodio del genere non poteva non ricomparire uno dei personaggi chiave dell’intera faccenda che era da parecchi numeri che non si faceva vedere.

Infine per tutti coloro che sono rattristati per l’imminente morte di Mercurio, ricordi che a ben pensarci il nostro perdigiorno è già morto. Ricordate l’albo a bivi… ops…

Per quanto tutti abbiamo provato a evitare quella scena potrebbe essere che invece essa sia inevitabile e che se il fato ti vuole morto, un modo per fregarti lo trova sempre e comunque?

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se vi aggrada, as usual, siete invitati a seguire questo postaccio pure sul social che preferite, qui ci si impegnerà sempre per il sollazzo del vostro spirito tutto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...