[Fumetti] Un Posto Solitario Dove Morire

 

Bentrovati cari ragassuoli, siamo ancora tutti un po’ tristi per la scomparsa solo su questa terra ovviamente dell’uomo simbolo del fumetto ammeriggano Stan Lee, ci mancherà certamente ma purtroppo, anche se non si vuole, ci tocca andare avanti.

Oggi parliamo della sponda opposta, fumettisticamente parlando chiaro, chiaccheriamo a proposito di un fumetto che hai comprato senza sapere realmente quello che stavi acquistando e che, fortunatamente ti ha stupito in maniera molto positiva. Oggi ci aggiorniamo un po’ sulla storia del Cavaliere Oscuro e torniamo a quando era da poco scomparso il secondo Robin Jason Todd ucciso dal Joker.

La storia che hai letto infatti è Un Posto Solitario Dove Morire, seguito più o meno dichiarato di una Morte In Famiglia di cui si è già parlato qui sul Cornerhouse.

Partiamo dall’inizio però, sabato scorso sei andato in fumetteria che era un po’ che mancavi con l’intento di recuperare i fumetti del tuo abbonamento e di comprare qualcosa in più se ci fosse stato qualcosa che avrebbe attirato la tua attenzione.

Per qualche motivo ti è caduto l’occhio su quest’albo anche se era la tua seconda scelta perché l’albo che cercavi era già finito per cui hai letto la quarta di copertina: uh si parla anche di Nightwing, vabbè anche se i disegni sono piuttosto vecchi (stilisticamente parlando) hai pensato di acquistarlo lo stesso.

Poco a poco che leggevi la storia che hai finito, anzi divorato, in due pause pranzo in ufficio, ti sei reso conto di avere tra le mani una storia importante e fondamentale per tutta la Batfamiglia. In pratica la trama che si sviluppa in questi cinque capitoli descrive come Tim Drake, un pischello del circo come Dick e grande fan del dinamico due si rivela degno di vestire i panni di Robin. L’unico in grado di fermare e salvare Batman dal suo declino di rabbia e disperazione proprio prima che la sottile linea di confine che separa Bruce dai suoi acerrimi villani si stesse assottigliando troppo.

Non a caso la storia è firmata da Marv Wolfman e George Perez genitori di quell’opera così determinante come Crisi Sulle Terre Infinite.

Questo è uno di quei casi dove il villanzone risulta quasi irrilevante nonostante un paio di scene in cui gli autori ci hanno regalato alcune pagine incredibili nella sfida mentale tra Batman e Due Facce. Infatti il grande punto debole (se proprio vogliamo, quisquigliare sui difetti) è proprio il combattimento finale ad essere particolarmente poco entusiasmante.

Allo stesso modo hai trovato la presenza dei Titani praticamente inutile forse inseriti perché Wolfman ha scritto il suo primo successo ad inizio anni ottanta su The New Teen Titans. Vabbè niente è perfetto.

D’altra parte invece è il mondo con cui la parte dedicata a Nightwing a risultare determinante e gagliarda. Per prima cosa il suo ritorno al circo e poi il dialogo a casa wayne con il piccolo Tim. Due momenti decisamente ben scritti.

L’edizione che hai tra le mani è decisamente ben realizzata per il costo di 13,95 crediti imperiali a cui viene venduta. Copertina morbida con le ali e carta plastificata decisamente spessa. Insomma non solo una bella storia, ma anche una bella confezione.

Per questi motivi consideri Un Posto Solitario Dove Morire un meraviglioso tassello della tua collezione di fumetti dedicati al cavaliere oscuro e lo consigli a tutti gli appassionati di Batman che sanno leggere storie anche dallo stile grafico un po’ datato.

Questo non è l’unico post dedicato al cavaliere oscuro scritto in questo luogo pop e sgrammaticato se siete interessati alle ultime pubblicazioni da Rinascita in poi potete seguire i seguenti link:

Se invece vi interessano anche altre bat letture potete cliccare su questi link:

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Se vi aggrada, as usual, siete invitati a seguire questo postaccio pure sul social che preferite, qui ci si impegnerà sempre per il sollazzo del vostro spirito tutto!

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...