Oceania

 

Benvenuti ragassuoli nonostante le forti piogge di questi ultimi giorni, la vostra webbettola preferita continua a lanciarsi nell’arte della frivola scrittura sgrammaticata cianciando come più le aggrada a proposito di una pletora di temi pop. Oggi si chiacchera a proposito del film natalizio classe 2016 delle premiata ditta Disney che propone per le festività un piacevole e classicheggiante film d’animazione un po’ d’avventura e un po’ ecologista.

Pronti Noi Zi Va

Oceania vede la Disney affidarsi alle esperte mani Ron Clements e John Musker (La Sirenetta e Aladdin, per esempio) i quali confezionano una storia attuale ma che si affida a tutti i canoni più standard e classici dello stilema della casa di Topolino.

Abbiamo la “solita” storia d’avventura on the road (in questo caso on the boat) in cui la nostra principessa (nella più moderna eccezione del termine) deve riuscire a superare molteplici sfide per salvare la sua isola e il mondo tutto. A farle compagnia c’è Maui il semi dio un po’ pirla, l’oceano e un pollo che più sciocco non si può che non farà mai mancare qualche sana risata.

Niente di nuovo sotto il sole, anzi, tutto quello che c’è è abbastanza telefonata almeno agli occhi di un veterano del cinema d’animazione Disney. Chiaramente ciò non è per forza un male, infondo i ggggiovani d’oggi potrebbero non conoscere i classici della tua infanzia, quindi un riadattamento di quelle storie èuò essere anche accettabile.

Il messaggio forte in Oceania che lo differenzia degli altri titoli è la sua forte ed emozionale componente ecologista. Il messaggio completo non arriverà a fanciullini più piccoli ma in compagnia di un adulto è possibile iniziare a preparare una conversazione istruttiva.

In pratica, Maui abbandonato dai suoi veri genitori ed essendo dotato di super poteri ha accontentato il genero umano al fine di compiacerlo andando a distruggere il cuore di madre natura. L’uomo purtroppo voleva sempre di più e non si accontentava mai.

La piccola Vaiana, prescelta dall’oceano ha il compito di riportare il cuore di madre natura alla sua legittima proprietaria. Nel finale (occhio spoiler) si scopre che il demone di fuoco che voleva uccidere e distruggere tutto era proprio madre natura che aveva dimenticato chi fosse davvero avendo perso il suo cuore.

Il messaggio è l’uomo non deve distruggere la natura che altrimenti succederanno guai. Tutto bello tutto giusto.

Per i più piccoli e lo hai sperimentato in prima persona con la miniCornerhouse, Oceania sarà certamente un film gradito essendo pieno, anzi zeppo, di canzoni che li terranno sull’attenti per buona parte del film.

Tennicamente Oceania, ti ha profondamente colpito, la resa di alcuni dettagli specie dell’oceano è davvero eccezionale, i dettagli e i colori ti hanno davvero lasciato a bocca aperta.

Per tutti questi motivi, Oceania è un film che può piacere ai più pur senza risultare quel popo’ di originalità e novità la cui mancanza è spesso origine di noiose lamentele. Alle volte, come in questo caso, rileggere un classico tema già approfondito può regalare delle piacevoli sorprese.

Ebbene cari ospiti di questa webbettola la chiaccherata di oggi è giunta a termine. Vi si ricorda che stelline e commenti sono la benzina e l’unica moneta che vi verrà richiesta per partecipare a questo gioviale convitto.

Inoltre se siete fan dei socialcosi potete trovare il Cornerhouse su:

Cornerhouse’s Pub Account su Instagram

Cornerhouse’s Pub Pagina di Facebook

Cornerhouse’s Pub Account Twitter

Se vi aggrada, as usual, siete invitati a seguire questo postaccio pure sul social che preferite, qui ci si impegnerà sempre per il sollazzo del vostro spirito tutto!

6 commenti

  1. Bel film e, a differenza di Frozen, più equilibrato nel numero di canzoni, oltre che nei ruoli dei personaggi (ultimamente, in Disney, c’è la tendenza a inserire personaggi maschili insulsi, qui invece, Maui si rende anche utile, pur con le sue imperfezioni).
    Bella anche la canzone chiave di Moana/Vaiana, sia in originale che in italiano.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...