Diario · Nerd Estate · San Tag Tonio

Le Estati Del Mio Passato

Inauguriamo la stagione estiva della vostra appassionata webbettola de borgata che, tra condizionatori e ventilatori, prova a sopravvivere a queste giornate piene di calor. Aspettatevi quindi in questo periodo nuovi post della serie “Anche I Nerd Escono D’estate”. Non sono escluse anche altre facenzie delle tante rubriche che casualmente vengono cianciate qui. Gli Episodi del Nerd estate scorsa li potete trovare proprio qui.

Qualche giorno fa, il prode e sempre valido Orso Chiaccherone ti aveva nominato per l’ennesima catena protetta e sponsorizzata da San Tag Tonio. Non hai voluto partecipare subito alla catena perché come hai spiegato al blogger dalla folta pelliccia perché avresti voluto far uscire il post proprio nei primi giorni d’estate, per cui eccoci qui.

Pronti Noi Zi Va!

GIOCO IN CORTILE: Con gli amichetti sotto casa, i giochi che facevamo più spesso erano certamente il Nascondino e i vari giochi con il pallone. Andavamo dal calcio tennis, alla tedesca a quello che noi chiamavamo porticine ossia 1vs1 portiere contro portiere. A tutto questo va aggiunto, per noi figli degli anni ‘80 non potrebbe essere altrimenti, la stupenda BMX con cui i Goonies di mirafiori sud invadevano le strade.

GIOCO IN SPIAGGIA: Beh, qui c’è poco da girarci intorno. I castelli di sabbia sono IL gioco in spiaggia. In realtà quello che a te divertiva, ancora più di edificare torri e bastioni era trovare l’acqua. Ti piaceva andare giù in fondo fino a trovare la sabbia bagnata e poi l’acqua.

FUMETTO:Come anticipato da Orso, sicuramente Topolino era una delle tue letture preferite, ma spesso non mancava il corriere dei piccoli.

CIBO: Qualcuno ha parlato di gelati? D’estate quando eri piccolo piccolo il ghiacciolo, lo stick così lo si chiama in piemonte, era la tua merenda fissa. Algida era il brand della tua estate. Crescendo e con l’aumento della tua paghetta il tuo gelato preferito diventò il Cookie Snack.

LIBRO: Diciamoci la verità, facciamo outing: hai iniziato ad apprezzare la letteratura in età adulta. Da pischello non hai mai voluto legge, anzi, l’hai sempre detestato. Poi nel periodo universitario ti si è accesa una lampadina che ti fatto scoprire una grande passione.

FILM: A pensarci bene, non ti viene in mente qualcosa di particolare che ti leghi all’estate. Specialmente nel periodo che va dalle elementari alle medie.

LUOGO: Per me l’estate era legata a Torino che passavi tra casa dei tuoi e quelle dei tuoi nonni. Poi durante le ferie dei tuoi genitori si scendeva in puglia dagli altri nonni per il rituale esodo estivo che invadeva l’a14 adriatica ad agosto.

VIDEOGAME: Sicuramente d’estate, la tua console di fiducia è stata il Gameboy. I giochi che ricordi di più sono Tetris, Super Mario Land e Probotector.

GIOCO DA TAVOLO: Secondo outing di giornata. Da piccolo non facevi giochi di società. Sei figlio unico quindi non hai avuto occasione per imparare qualche gioco. Infatti non hai mai imparato a giocare a scacchi e se anche piuttosto scarso a Dama. Fu però in estate a cavallo tra le medie e le superiori che hai scoperto D&D grazie ad Havana, il tuo testimone di nozze che si presentò con i manuali della scatola rossa fotocopiati. Ti si aprì un mondo.

GIOCATTOLO: Non identifichi un giocattolo in particolare con l’estate sono come hai già scritto la bicicletta e il pallone. Non hai mai avuto pistole ad acqua, ricordi una volta -pensa che trauma che ancora lo ricordi- che al giornalaio vendevano delle pistoline ad acqua a pochi spicci ma erano quasi tutte fallate e quando prendesti la tua ovviamente non funzionò. Ecco i traumi infantili! Accidenti

TELEVISIONE: Come per i film sono poche le cose che riesci ad associare con l’estate. Due cose però ti vengono in mente. Giochi Senza Frontiere e i Simpson che andando a scuola anche al pomeriggio riuscivi a vedere solo d’estate.

CANZONE: Eh, bella domanda. I tormentoni estivi certamente non ti sono mai piaciuti. Quello che ricordi come hai scritto nei post dedicati ai 10 dischi più importanti della tua vita, proprio nel primo post a proposito di What’s The Story Morning Glory, il ricordo che ti è rimasto è quello della cassettina comprata all’autogril.

LIFE: Le mie estati da pischello alla fine si potevano riassumere in quindici giorni ai campi estivi con i salesiani (si sei andato a “scuola dai preti”, i quali ti hanno fatto nascere un odio profondo per ogni forma di superstizione religiosa) poi quindici giorni al mare dai nonni pugliesi e i restanti pomeriggi passati con gli amichetti del palazzo.

In realtà non hai degli ottimi ricordi di quel periodo perché l’ultimo punto in particolare è stato per te fonte di grosse sofferenze. Per farla breve sei sempre stato il piccolo nerd che aveva il pallone e quando portava giù il pallone in cortile gli altri ci giocavano e tu restavi a urlare “passa, passa, passa!” povero te… poi quando si rompeva il computer a qualcuno ecco che si rifacevano vivi teneri e carini perché avevano bisogno di te.

FOTO DI UN’ESTATE PASSATA:

Come ogni intervento legato al santo patrono San Tag Tonio ci sarebbe sempre la parte delle nominatios, peccato che praticamente, tutti i più assidui fresconi che popolano la fauna di questa webbettola siano già stati coinvolti in questa fregnaccia. L’unico che ti sembra al mondo escluso è il tuo fratello di Joypad, RedBavon quindi, Cla tocca a te!

13 pensieri riguardo “Le Estati Del Mio Passato

  1. E ti sbagli fratello di joypad. Ho beccato l’unzione da Ema dei cugini della colonia Blogspot (e vai di flame-blogger-war!😂). Al caro Ema ho risposto che ci avrei pensato, considerando che le ultime catene sono andate abbastanza deserte. Se la catena viene interrotta perde parecchio del suo senso. Tuttavia visto che sono stato unto per ben due volte, credo che sia un Segno del nostro Santag-protettore.
    Non sia mai dovessi deluderlo 😂. Perciò vedo che riesco a tirarci fuori questo fine settimana.
    Per quanto hai raccontato, la fratellanza di joypad si estende anche ad altre cose. Grazie a te, a Ema e sempre sia lode a SantagAntonio (sempre sia lodato)(Amen).

    Piace a 2 people

  2. Ecco, il tuo 1vs1 era la versione doppia dei miei tiri al pallone (dove c’era il tiratore e il portiere. Poi ci si invertiva in corso d’opera). Il Cookie Snack…damn! Ne voglio mangiare uno :D.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...