La Guardia Dei Topi. Inverno 1152

1519737619-picsay

Bentrovati ragassuoli, scusate per i giorni (pochi) di assenza ma ora tu e Lego Darth Vader siete di nuovo pronti a sollazzare lo spirito tutto dei virtuosi frequentatori di questa webbettola de borgata con le vostre spumeggianti fregnacce.

Oggi torniamo a parlare della Guardia Dei Topi, il fumetto di David Petersen, di cui hai appena finito di leggere il secondo (ehm terzo) volume della saga. Poco meno di un mese avevi già scritto la solita fregnaccia che potete leggere qua dove hai definito quell’albo come qualcosa di davvero fantastico.

A cosa è dovuta la tua incertezza sul definire questo volume come il secondo o terzo tassello della storia? Beh è presto detto, in pratica Inverno 1152, nonostante sia la diretta continuazione dell’albo Autunno 1152 è il terzo in ordine di pubblicazione. La seconda uscita è dedicata al prequel La Scure Nera il quale a questo punto sarà il tuo prossimo acquisto perché senza girarci intorno, anche quest’albo ti è piaciuto tantissimo e quindi vuoi continuare a leggere le peripezie di questi coraggiosi topini con spada e mantello.

E dire che mediamente non è facile. Colpire al primo colpo non è da tutti certo, ma, secondo te, è ben più difficile mantenere alto il tiro nei passaggi successivi. è qui, nei capitoli due e tre che si dimostra che non si è vittime fortunelle della botta di culo, della grande idea che poi però si spegne in fretta come un fiammifero.

Inverno 1152 è riuscito incredibilmente a migliorare tutto quel tanto di buono che c’era nella storia precedente regalando molta più profondità ai personaggi e a una storia che nella sua banalità riesce comunque ha conquistare il lettore.

è inverno, fa freddo e il villaggio di Tanasicura ha bisogno di provviste e medicine per superare la stagione. Un’idea semplice come vedete, ma che porterà ad alcuni interessanti intrecci e permetterà ai topi della guardia di affrontare minacce più grandi di loro e luoghi oscuri carichi di pericoli.

Oltre all’avventura nel senso più standard del termine, non mancheranno i momenti dolorosi e drammatici così come quelli romantici e qualche scena buffa che saprà strappare un sorriso. Abbiamo quindi tra le mani una storia completa e ben scritta, che wow, di è piaciuta proprio tanto. Lo hai già detto giusto?

Di pari passo con il talento per la scrittura di David Petersen così anche tutto il suo lavoro sulle tavole è meraviglioso. La cosa che più ti ha colpito è l’impostazione molto fotografica delle tavole, l’autore ha scelto sempre dei punti di vista molto dinamici e carichi di teatralità trasmettendo il giusto grado di pathos che le scene hanno richiesto.

Le parti con il gufo e i pipistrelli sono davvero eccellenti.

Per questi motivi, non riesci a dilungarti troppo sul fumetto perché il prurito che senti sulle tue dita a salsiccia non è legato a chissà quali frasi complesse che vorresti scrivere ma piuttosto alla recensione più minimal che sarebbe bastato per scrivere di questa graphic novel ossia:

La Guardia Dei Topi: Inverno 1152. Compratelo e leggetelo.

Fine, passo e chiudo. Non sarebbe davvero necessario a aggiungere altro ma, dai, su arriviamo almeno a cinquecento parole che altrimenti sembra di aver sprecato il tempo per scrivere il post. Eh, ecco ci siamo, quindi ci siamo capiti giusto?

Tutti in fumetteria o sull’amazon, dove vi pare, non vi pentirete!

star-wars-your-empire-needs-you

Annunci

6 pensieri su “La Guardia Dei Topi. Inverno 1152

  1. Facile leggere storie di topini coraggiosi, ma se poi te li ritrovi in casa? Eh? EH?

    Ok, detta la mia scemenza, ‘sto fumetto mi attira da quando lo pubblicava non so più chi, tanti anni fa: i disegni sono davvero graziosi e l’idea centrale è molto buona 🙂

    Mi piace

      1. La scure nera è un prequel di entrambi e chiude anche il cerchio, se vogliamo dire così. 🙂
        Ho Baldwin e delle leggende solo il primo volume, le altre sono in lista amazon ma sono in fondo quindi nessuno me le regala mai! XD

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...