Libri e Fumetti · Saldapress

Second Sight Volume 1

1510232356-picsay

Bentrovati ragassuoli, come hai accenntato ieri nel post dedicato ai tuoi malanni compulsivi da isterico shopping, hai preso aggratise il primo albo di Second Sight, miniserie (al momento è un albo unico in italia, in america sono sei spillati) che a breve sarà pubblicata da parte della Saldapress.

Cercando informazioni sull’internet, per non fare la solita figura dello sprovveduto, hai raccolto una serie di notizie interessanti a proposito della Aftershock, l’editrice americana di questa serie.

In pratica, Saldapress ha acquisito per il mercato italico i diritti esclusivi di pubblicazione di tutto il catalogo Aftershock e leggendo l’elenco degli autori che hanno scritto storie per questa casa ti è venuta davvero l’acquolina in bocca visto che sono venuti fuori signori di un certo livello come Brian Azzarello e Garth Ennis.

Per questo motivo ti sei gettato incuriosito nella lettura di questo albo promozionale per vedere se, beh, se valeva la pena mettere nella lista della spesa questo Second Sight.

Second Sight è scritto da David Hine, autore per te per lo più sconosciuto che però, stando a Wikipedia, ha un curriculum di tutto rispetto avendo messo le mani su alcuni tra i più importanti personaggi Marvel e DC come gli Xmen e Batman.

Il numero uno che hai letto introduce sostanziamente uno dei temi che, con buona probabilità, sarà centrale durante il proseguimento della storia. Ray Pilgrim, vent’anni fa ha scoperto di avere un potere speciale. Egli infatti riesci a vedere a vedere attraverso gli occhi degli assassini che si terrorizzano Londra. Il problema è che ad un certo punto Ray stesso viene accusato degli crimini che lui voleva cercare di fermare. Oggi sua figlia, una bloggher adolescente, si è messa in testa di smascherare un giro di pedofilia che vedrebbe coinvolti molti volti importanti della società britannica.

Al momento quindi siamo davanti ad alcuni cliché che funzionano ma che gira e rigira son sempre li. Padre e Madre separati, figlia alternativa che vuole seguire il padre, ricostruirne il rapporto e mettere in luce agli occhi della società le qualità del genitore. Il classico cammino di riabilitazione. Siamo li dai. Dei villanzoni si sa ancora troppo poco per farsene un’idea e bisogna anche capire come evolverà il percorso di Ray se sarà un viaggio in cerca di risposte dal suo passato o se sarà un accettazione di qualcosa per proteggere la figlia. In pratica questi cattivoni potrebbero essere uno sfondo, un pretesto e non il vero cuore della storia. Chissà.

1510232459-picsay.jpg

Le tavole sono a opera di un artista italiano Alberto Ponticelli che hai scoperto ha già lavorato per Dc Comics e Vertigo. Il suo stile è piacevole, l’impostazione delle tavole è molto classico ma molto chiaro e certamente ha agevolato molto nel ritmo della lettura dell’albo che, come hai scritto, è volata via con piacere.

Second Sight vale quindi la pena leggerlo? Onestamente il primo albo ti è piaciuto. Il rapporto padre-figlia sicuramente ha giocato la sua parte, anche se tutto sommato è stata la scorrevolezza delle pagine tra ricordi e presente che, nonostante la tua stanchezza della giornata, ti ha intrattenuto come si deve.  Attualmente la serie si compone di 6 numeri e sono tutti racchiusi nel volume salda press in uscita questa mese al costa di circa quindici eurini. Quindi, mettendo tutto insieme tra pro e contro, è fattibile.

Personalmente non hai una grande selezione di storie di questo genere nella tua collezione. Gli investigativi duri e puri o sono Hard Boiled o tendenzialmente non ti hanno mai fatto impazzire. Di primo impatto il protagonista ti ha ricordato per tanti aspetti John Costantine per via della stessa verve e la consapevolezza che il male esiste, il che non guasta visto che la nuova serie a fumetti appartenente al reboot di rinascita non ti aveva purtroppo conquistato.

Insomma l’avete capito, Second Sight è finito nella lista della spesa, non è tra le priorità ma se ci sarà la possibilità lo leggerai volentieri. Magari potrai recuperarlo più avanti, non dovrebbe essere di difficile reperibilità nei prossimi mesi. Accidenti ai volumi promozionali! Statene sempre lontani, sono loro il male!

Annunci

2 risposte a "Second Sight Volume 1"

  1. Mi pare che le storie di Hine su Batman non fossero nemmeno male, gli X-Men li ho letti di sicuro ma non ricordo granché, non è un buon segno.
    Da Aftershock nonostante i gramdi nomi coinvolti vedrò di starmene alla larga se no davvero finisco rovinato XD

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...