Justice League Rinascita: Go Titans!

1498917615-picsay.jpgDai ragassuoli, ormai ci siamo! Con Justice League Rinascita abbiamo quasi completato il primo giro delle nuove testate rinascita e così potremo ricominciare a chiaccherare per vedere come gli antologici si sono evoluti o peggiorati a seconda dei casi in tutte le altre testate! (Spoiler: Flash e Superman, sono pheeeegose!)

Come avete letto nel precedente post dedicato al mondo DC, qui al Cornerhouse non proseguiremo l’acquisto degli albi della Suicide Squad perché a dirla tutta non ti sono piaciuti così tanto ma mantere un impegno di 8 crediti imperiale al mese. Oh pace, succede!

A proposito della Justice League, invece, avevi aspettative piuttosto alte. Infatti, già con la linea New52 le storie ti erano piaciute (qui c’è una vecchia recensione) e quindi nel frattempo che recuperavi quella serie volevi dedicarti anche a quella nuova. è giunto il tempo fatidico di rispondere alla domanda ma  Ti è piaciuta la nuova Justice League?

Pronti noi Zi Va.

Beh, in verità no. Oh,  alcuni dicono stacce! Però è così!  Sei rimasto piuttosto deluso dalle prime storie che hanno introdotto la nuova lega della giustizia, trame davvero quasi brutte quanto quelle della Suicide Squad. Caciarone, fracassone, un sacco di bah e di meh, se non fosse per i nomi dei personaggi che compongono il team l’avresti davvero lanciato dalla finestra. Se le tavole per buona parte si salvano sono le storie di Bryan Hitch ad essere prime di mordente.

L’unico aspetto di interesse e il rapporto tra Batman e il nuovo Superman che si è sostituito a quello della linea temporale new52 però niente che anche il cinema non abbia già proposto. Quindi per carità questa parte di trama è necessaria ma niente di nuovo sotto il sole. Insomma davvero un peccato.

Anche se, per onestà intellettuale va spezzata un lancia a favore di Hitch perchè oggi nel 2017 riuscire a scrivere una storia interessante dovendo creare una minaccia reale per gli esseri più forti e potenti sulla terra è davvero complesso. Forse andrebbe fatto un lavoro più introspettivo (scegliere un autore migliore?), cercare di sconvolgere un po’ la baracca altrimenti diventa solo un semplice fumetto saturo e fracassone. Davvero abbiamo voglia di leggere questo?

Titans-1-DC-Comics-Rebirth-Spoilers-Preview-8-600x922Fortunatamente questo antologico viene salvato dai Titani, la justice league dei giovini apprendisti, scritti da Dan Abnett. Il gruppo de Pischelli (come piace chiamarli qui) che proprio per via della loro natura -giovine e sbarbata- possono permettersi di essere meno infallibili e nei limiti del fumetto, più credibili. Poi la storia di Wally West è decisamente intrigante  e quindi al momento gli albi non vengono lanciafiammati già solo per questa serie.

Come avete letto sull’albo introduttivo Rinascita di cui abbiamo sparlato nella nostra webbettola qui, Wally è stato cancellato dalla linea New 52 post Flashpoint. Ora Wally è ritornato dalla forza della velocità grazie a Barry che si è ricordato di lui. Questa trama avrà sicuramente impatti sulla continuity generale quindi la portiamo avanti (ci sono anche dei collegamenti già con i numeri di Flash, verso la fine della battaglia contro Godspeed).

CYBORG_REB_1COVER_575eeb38bf00c2.46954474.jpgInfine ad accompagnare i due super gruppi, quello Senior e quello dei pischelli troviamo Cyborg -chittesencuncula- serie che vede protagonista il nostro? vostro? di chi? amatissimo Victor Stone alis Robocop DC.

La verità è che manco la volevi leggere la serie sul signor robottino di Detroit, ma se fosse andata così ti saresti perso una storia (scritta da John Semper JR) per il momento gagliarda, che mai avresti pensato di leggere perchè onestamente di Cyborg non sai praticamente, passate il termine- una beata meeenchia. Forse l’ignoranza forse l’afa, o il caldo ti avranno dato alla testa ma alla fine anche questa serie ti sta piaciucchiando.

Che dire, dopo aver stroncato Suicide Squad e non aver particolarmente apprezzato questo nuovo corso iniziale della Justice League pare evidente -almeno per il tuo gusto- che riuscire a scrivere storie sensate di gruppi di super gente in calzamaglia è decisamente difficile e spesso, troppo spesso, si finisce con il buttarla in caciara. Le uniche storie che si salvano alla fine sono sempre quelle legate alle origini dei super team. Ma non vale solo per la letteratura vale anche per il cinematografo, il primo film degli Avengers è nel bene o nel male il migliore dei tre (si anche Civil War è ‘na cagata pazzesca lo hai scritto qui). Finchè c’è la possibilità di esplorare i limiti umani di questi team si riesce sempre a tessere qualche trama interessante ma quando il gruppo è affiatato come si fa a fermare Wonder Woman e Superman? Ecco serve Doomsday! Ma non si possono fare storie tutte uguali all’altra.

Dai ragassuoli, fate i bravi, passate una buona domenica che ci si legge presto. Prima di andare però come la pensate sulla faccenda dei Super Team? Anche voi credete che sia difficile costruire delle trame decenti con loro una vola che il team è affiatato o sei tu che come al solito non ci capisci ‘na beata?

Parliamone!

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 1 luglio 2017, in Dc Comics, Libri e Fumetti, Rinascita con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 6 commenti.

  1. Come ti ho detto sul mio blog, strigni i denti che tra qualche numero JL migliora… tanto hai deciso di proseguire per i comprimari.

    Su Titans concordo.

    Cyborg non inizierei a seguirlo manco fosse la più bella serie mai scritta della storia, mi sta troppo sulle palle come personaggio, non si meritava di finire tra i grandi, è e rimarrà sempre la babysitter dei Giovani Titani (insieme a Starfire).

    Liked by 2 people

  2. La mia opinione sull’inizio la conosci 😉
    Hitch si salva se disegna o scrive, ma non se fa entrambe le cose – e come scrittore mi è parso acerbo.
    È un po’ che non lo leggo, Justice: ricordo la storia del Kindred – carina, ma sviluppata un po’ così, da manga senza l’appeal dei manga – e… insomma, capisco la difficoltà di ideare minacce credibili contro gruppi in cui metà dei membri ha i poteri dalla A alla L e l’altra metà o ha quelli M-Z o è Batman, ma proprio per questo puoi evitare le minacce muscolari tout court e creare/riciclare dei villain con il cervello che serve per incastrarli.
    Che ne so, nulla di nuovo, ma qualcuno che rovini i rapporti tra i componenti, o che gli sminchi la reputazione…
    Diciamo che l’inizio invece è stato meh, ed è grave per la summa delle icone DC di serie A più la serie B (Cyborg) più la primavera (i Pischella Verde) una roba così, che unisce quasi tutte le potenze e magari quasi tutte le loro nemesi, avrebbe meritato di più dei bacarozzi di Lovecraft e del Parallax del discount…

    I giovani totani… leggero ma godibile, un Dawson’s Creek coi poteri e con la gente che parla normale. Promettente – e poi sono pischello nell’animo 😛

    Cyborg. Non ci vado matto, ma nemmeno mi fa schifo, come personaggio. La sua storia non era male – il classico complesso del costrutto “sono vivo o mi hanno programmato così?” ma che ci vuoi fare, il tema dell’identità dubbia mi cattura fin da quando ero pulcino 🙂

    E bon chiudiamo qui il papiro di Ramsete, ho scritto baggianate a sufficienza 😉

    Liked by 1 persona

  3. Premetto che non lo leggo e difficilmente lo leggerò ma… non mi pare che la serie precedente della Justice League, quella di Johns con il Superman truzzo per intenderci, fosse esattamente qualcosa di introspettivo (e il suo punto più basso per me furono proprio le origini). Ma non sto dicendo questo per dire che l’introspezione è necessaria per forza, mi viene da pensare agli Avengers di Hickman dove questa è ridotta all’osso ma c’è epicità in abbondanza.
    (Ps: non mi apre il link ma per me la cagata fu Batman v Superman, de gustibus :P)

    Liked by 1 persona

    • Ma non è che ci vuole per forza l’introspezione, però… il problema è che finora, in Justice Rinascita ci sono state minacce generiche la cui unica qualità distintiva è stata “è trpp forte!!1!1!”, come negli shonen manga fatti male.
      Profondità zero, non solo come caratterizzazione, ma anche come azione e strategia e carisma…

      Liked by 2 people

      • Gli ultimi numeri, quelli a tema temporale, non hanno avuto grandi minacce e mi sono piaciuti molto di più.
        Per me, da sempre e per tutte le serie, compresa questa, le storie più belle sono queste, senza mega minacce e dove viene approfondito il lato psicologico.
        La ricerca forzata del mostro che fisicamente tiene testa a tutti mi pare una cazzata e infatti odio Amazo, creato solo e unicamente a questo scopo. Per l’appunto il secondo story arc,

        SPOILER PER CHI NON LO HA ANCORA LETTO

        partito bene con l’idea originale della minaccia informatica, si è rovinato nel finale con l’androdie più spaccaculi dell’universo…

        Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: