Alien Covenant senza Spoiler

1494579298-picsay

Ragassuoli, eccoci freschi freschi la mattina dopo essere stati al cinematografo la sera prima con il sole sta ora sorgendo mentre la moglie é di la che ancora dorme, beata a lei.  Se siete qua è perché siete curiosi di sapere se il cornerhouse con il suo solito fare da mattacchione caciarone vi consiglia di andare a vedere Prometheus 2 ehm Alien Coventant. Vero?

Beh leggete voi e poi decidete!

Pronti Noi Zi Va

Alien Covenant è la storia di un bambino piangina che aveva inventato un giocattolo fico, si certo si trattava di un bimbo talentuoso ma non per questo infallibile a cui ad un certo punto degli adulti hanno detto, “Ciao Bimbo Scott, abbiamo intenzione di far giocare anche Giacomino con il tuo pupazzo alieno non ti dispiace vero?”

Bimbo Scott non poteva dire di no agli aduli ma covò negli anni un grande rancore anche perché la versione di Giacomino era uscita dannatamente bene che aveva incredibilmente messo in campo gli elementi base per tutto un mondo di giocattoli figosi che avrebbero fatto divertire tanti altri ragazzini come lui e Giacomino

Bimbo Scott divenne adulto e decise che era giunto il momento di riprendersi il suo pupazzo nero urlando al mondo con gesto dell’ombrello annesso “Giacomino mavaffaaaaaaaaaancuore!”

Ecco, Alien Covenant è la scomunica di Ridley Scott verso tutto ciò che viene dopo il primo Alien. é il ponte che collega Prometheus ad Alien ma diomannaggia è qui che viene il problema.

Scott ha avuto due grandi idee una è lo Xenomorfo, l’altra è Blade Runner ed ora nell’età della pensione sta cercando di convincere il suo pubblico che mischiare le tematiche dei due mondi è cosa buona giusta. Beh dipende.

Se Prometheus lasciava ancora qualche dubbio, grazie alla scrittura di Damon Lindelof, qui, in dieci minuti di Film Scott ci dice tutto sul carattere di David e su che fine abbia fatto la dottoressa Elizabeth Shaw dopo che è partita verso il pianeta degli ingegneri. Ah già gli ingegneri si vabbè…

David è Roy Batty ne più ne meno, con l’aggiunta di una svastica sul braccio. Siamo ancora alla ricerca delle risposte sul divino, sulla creazione. Siamo ancora alla ricerca di un messaggio che possa giustificare la megalomania dell’uomo che pensa di poter creare la perfezione anche se è lui in primo ad essere in perfetto. Il cercare di volersi sostituire a Dio, siamo arroganti, spietati, beh stupidi.

Hoy Johnny ma quindi che dobbiamo fare? Alien Covenant è davvero così brutto? No non è un brutto film ma non aspettatevi niente che in Alien e in Prometheus non abbiate già visto. 

C’è tanto Fan Service, ciabbiamo una nuova Ripley con viso più paffutello e molte meno palle, c’è sangue e splatter da B Movie, un po’ claustrofobia e finalmentemente ciabbiamo un xenoformo nero brutto e cattivo. Tutto quello che di action vi immaginate di vedere lo troverete, se non vi siete visti il trailer tre saltelli sulla poltrona li farete ma niente che faccia dire “Hey una robba così non l’ho mai vista”. Che poi è da quel dì che nessuno può dire una cosa del genere da un sequel/prequel/reboot.

Infine va dato a Cesare quel che è di Cesare. Michael Fassbender è la miglior cosa di tutto il film, la sua interpretazione è davvero una grazia perché da sola regge tutta la pellicola così come il lavoro di Ridley Scott dietro la macchina da presa che tra luci, ombre, Computer Grafica e mestiere confeziona un prodotto visivamente buono. Insomma con qualche cerotto ma se ne esce.

Ne vedremo ancora uno, forse due prima di tornare sulla Nostromo ma oggi come non mai prima d’ora temi che ottobre possa essere nefasto anche per Blade Runner. Fuggite sciocchi prima che Ryan Goslin debba sparare ad uno xenomorfo che si crede dio e che sa viaggiare nel tempo!

676bd047d87e0b05d0d4b732af327c6f813411fcd722cecfb92f0a34694239d9

PS – Per ci ha visto il film.

La scena finale è la dimostrazione di quanto la scrittura sia davvero “for dummies” era davvero necessaria la scena wagneriana finale? Se il film chiudeva con Daniels incazzata perché capisce che Walter è stato rimpiazzato da David. Accidenti non sarebbe stato meglio? Lasciateci un po’ di sottotesto e vabbè…

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 12 maggio 2017, in Cinema e Serie TV con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 11 commenti.

  1. Dopo i primi due Alien, non mi è piaciuto più nulla, su queste bestie urende. A parte il videogioco da sala di Alien vs Predator.
    Dottore, è grave?

    PS: non ho ancora visto nemmeno Prometheus, figurarsi Covenant, quindi magari ci sarà uno Shyamalan Twist nella mia vita, vallo a sapere…

    Liked by 2 people

  2. Mmh lo vedrò molto probabilmente in raggio-blu. Quando hai scritto dello splatter da B-movie, l’avevo intuito dal trailer…La fotografia però mi faceva ben sperare in qualcosa più di ritorno alle origini. Per quanto li abbia visti tutti, mi associo al Conte: Alien e Aliens. Poi la saga è diventata una sEga mentale dei registi e dei produttori. Come videogiochi aggiungerei il buon Alien 3 per Super Nintendo (platform claustrofobico e pressante nell’azione), l’ottimo Alien Trilogy per PSX (una mod di Doom per PSX che coglieva lo spirito di Aliens), il primo Alien vs Predator su PC e il recente Alien Isolation in cui ti senti davvero braccato dall’alieno. In questo caso, vale la regola “Non giocare a luci spente”.

    Liked by 2 people

  3. Non l’ho ancora visto ma francamente se prima la scimmia nuda ballava adesso è rintanata in un angolino è cerca di negare che questo film esista. Non che mi aspettassi chissà che dopo Prometheus ma l’aver scoperto che di fatto va contro a qualsiasi cosa nata dopo Alien, belle o brutte che fossero, mi ha smontato. Non riesco a capire tutta questa possessività da parte di Ridley Scott, Alien non è una sua creatura, non l’ha inventato lui, lui è stato l’uomo giusto nel posto giusto in quel lontano 1979. Con questo non voglio sminuire il suo ruolo e il contributo al franchise però è un dato di fatto che il pubblico se è andato a vedere questo Alien Covenant è anche merito di quella mitologia nata in seguito.
    Per fortuna Aliens e compagnia non possono essere cancellati dalla storia, rimangono li e potrò vedermeli quando e come voglio e per me rimarranno sempre canonici.
    Almeno mi rimangono i fumetti dove nessuno ha attacchi di megalomania e voglia di dare profondità a qualcosa che alla fine risulta essere la solita minestra riscaldata. Per tanto così meglio AVP, almeno è un film onesto con se stesso che non ha nessuna pretesa.

    Liked by 2 people

  4. Ok, finalmente ho potuto leggere la tua recensione (ho una regola che mi impone di astenermi dal leggere recensioni altrui prima di scrivere la mia, per non farmi influenzare).
    Bè, come già sai condivido bene o male tutte le tue impressioni. Bella recensione, a proposito.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: