Wonder Woman Rinascita

1494428857-picsay.jpg

Siamo giunti al quarto appuntamento dedicato alla nuova linea editoriale DC Comics, in italia grazie a Rw Lion, per sparlare, battendo tasti a caso sulla tastiera,  a sproposito della Rinascita della nostra Donna Meravigliosa: eccoci con in mano gli albi di Wonder Woman Rinascita.

Inizialmente eri un po’ scettico se iniziare o meno questa serie, analogamente a come eri scettico per lo suppaman ma, già che c’eri, hai pensato, vabbè iniziamo con i primi dodici e poi vediamo. Quando poi hai scoperto che Greg Rucka era l’autore che curava la testata, invece hai dichiarato -per partito preso- Wonder Woman lettura imprescindibile. Oh Rucka lo sapete è uno degli autori di fumetti amerrigani più apprezzati in questa webbettola, l’acquisto di conseguenza non poteva mancare e non avrebbe potuto essere altrimenti. Olè!

WW_Cv3_579257dce17051.11764357.jpgGli albi su Wonder Woman seguono anche un andamento un po’ particolare, negli albi pari la storia è ambientata al presente e Rucka racconta una nuova avventura della nostra Diana alla ricerca del suo passato intitolata le Bugie, mentre negli albi dispari l’autore ha deciso di raccontarci le origini di Wonder Woman cercando di mettere un po’ d’ordine tra le varie versioni della sua genesi che oggettivamente è un po’ frammentaria e non del tutto precisa. In pratica siamo di fronte al classico Year One.

Proprio per questo la seconda lettura che hai dato agli albi, prima di scrivere questa fregnaccia, hai preferito farla seguendo i due filoni uno alla volta senza passare da uno all’altro come imporrebbe la numerazione che così ti è garbato di più.

La cosa interessante dato che al momento è impossibile valutare le due storie, è che esse sono collegate dalla presenza di Steve Trevor, personaggio storico delle avventure della nostra eroina e da Cheetah l’ex archeologa Barbara Ann Minerva (Questa è la Cheetah post crisi) nemica della nostra amazzone. Restano da valutare gli eventuali collegamenti anche con le altre serie. In fondo si Diana è in crisi in cerca del suo passato di cui non ha memoria ed è convinta che qualcuno le abbia mentito, ma è anche il lutto per la scomparsa del suo amato Superman morto al termine di New52. Vedremo come Trevor andrà ad incastrarsi in tutto questo (la loro precedente storia d’amore nel nuovo corso come verrà gestita?) ma soprattutto quale sarà il ruolo di Wonder Woman in questa nuova Rinascita?

Da un punto di vista visivo gli albi non brillano certo per innovazione o per qualche soluzione interessante, le tavole di Liam Sharp prima e di Nicola Scott si limitano a essere funzionali alle storie senza particolari picchi con il lavoro di Sharp sulle opere al tempo presente comunque migliori delle seconde.

Non va neanche sottovalutato il fatto che quest’anno deve essere l’anno di Wonder Woman per via anche della pellicola in arrivo a giugno. Qui abbiamo parecchie aspettative che però al momento non sono ancora soddisfatte. Ma non c’è dubbio che bisogna avere un attimo di pazienza perché entrambe le run sono solo a metà strada sicuramente nel secondo commento a questa serie che scriverai a conclusione di queste storie magari avrai un’opinione più definita.

poison-ivy-cycle-of-life-and-death-2-dc-comics-ff9456017f2f265230528ac58cb18ef0A completare l’offerta dello spillato italico dedicato alla nostra amazzone, troviamo per questi primi sei numeri una mini storia dedicata a Poison Ivy intitolata Il Ciclo Della Vita e Della Morte.  Onestamente questa mini storia scritta da Amy Chu non è nulla di eccezionale, la salvi solo perché le linee femminili della roscia protagonista velenosa sono di un altro livello molto moltissmo muy bonita. Detto ciò resta una storia per te anonima che difficilmente avresti letto se non piazzata come in questo caso in un albo di più alto rilievo..

Purtroppo non ti ha lasciato nulla, ciò ovviamente non toglie che a qualcuno possa piacere, magari a chi apprezza molto il personaggio, (ad esempio ad un tuo amico è piaciuta) ma credi che sia ricaduta in troppi cliché mainstream di storie dello stesso genere e che si chiuda davvero troppo in fretta in modo davvero scontato senza mai regalare quello scossone, quel colpo di scena (è tutto troppo lineare) che ti fa apprezzare la trama.

Ciò che ti è piaciuto di meno è legato al fatto che la nostra Ivy ormai è più un antieroina che una semplice criminale e nonostante la litigata iniziale con Harley Queen che la rimprovera di essere cambiata un minimo di conflitto interiore in più l’avresti preferito, alla fine le presenze nelle Birds Of Prey e nelle Sirene Di Gotham sembra non averle lasciato nulla. Ivy quindi che ruolo ha in questa storia? Mah…

Sorry, di solito tendi a non bocciare mai nulla anche perché alla fine non hai nessun titolo per farlo ma se da una parte Wonder Woman è una lettura interessante, al momento, la seconda offerta tende e non essere all’altezza. Che fare quindi? Compriamo Wonder Woman?,  Beh fossi in voi aspetterei le edizioni cartonate e lascerei perdere lo spillato almeno per il momento.

Ed ora sotto con le Lanterne!

 

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 11 maggio 2017, in Dc Comics, Libri e Fumetti, Rinascita con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

  1. Wonder tizia mi sta piacendo abbastanza. Certo, avrei preferito una pubblicazione non alternata delle due saghe, magari passato e futuro nello stesso albo… che sarà anche quindicinale, ma per decollare ci vuole un po’, con poche decine di pagine a saga.
    La storia di Ivy mi è piaciucchiata, ma anche a me fa storcere il naso che i personaggi siano così di teflon da lasciarsi scivolare i cambiamenti di dosso, appena finisce una run: immagino che sia per non scontentare qualche zoccolo duro di fan, ma che noia…
    Son queste scemenze, che fanno capitolare reboot, revamp e re-quel che ti pare, imho. 😕

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: