Gotham Stagione 1

1493885490-picsay.jpg

Due anni e mezzo fa, la sera del tuo rientro dall’addio al celibato in cui eri finito sbronzo come rare altre volte, hanno trasmesso per la prima volta in italia in chiaro, prima di portarlo su Premium i primi episodi della prima stagione di Gotham. (Urca quanti “prima” in questa frase).

Gotham è una serie (ora arrivata alla terza stagione) scritta da Bruno Heller che si pone il difficile compito di raccontare il mondo di Batman senza il crociato incappucciato in cui i villanzoni sono ancora in divenire e Jim Gordon è ancora un giovane pischello pronto a far carriera nella polizia della città.

A proposito di questa serie avevi già scritto un post che è andato perso nella fase di crisi del blog, che c’è stata giusto giusto un anno fa, in cui elogiavi un personaggio che nei primi episodi ti aveva davvero conquistato per il modo in cui era stato rappresentato nella serie ovvero il pinguino.

Perchè ne stiamo di nuovo parlando? Semplice perché a distanza di tutto questo tempo hai finalmente visto per intero tutta la prima stagione in compagnia di Carlotta e giusto ieri sera hai visto il gran finale e quindi hai trovato doveroso posticipare il commento alla puntata di Flash per parlare a caldo di Gotham.

Pronti Noi Zi Va

Gotham ti ha stupido e ha decisamente conquistato Carlotta che si è infognata come poche altre volte (Il Trono di Spade e Battlestar Galattica) perchè la storia è sviluppata bene, un crescendo ben architettato che si chiude con un finale per certi versi inaspettato per cui ora non vedi l’ora di mettere la mani sulla seconda stagione (Amazon forza su).

Come hai scritto nel cappello introduttivo, la serie ha un compito davvero arduo, raccontare l’inferno urbano su cui gli iconici personaggi del mondo di Batman vedranno sviluppare la loro follia senza risultare mai “una serie di super eroi” e per farlo sceglie un punto di vista che hai trovato davvero corretto quello della Mafia e della corruzione.

Tutte le sotto trame orizzontali risultano credibili e ben orchestrate: L’ascesa di Oswald Cobblepot (Robin Lord Taylor), la caduta di Edward Nygma  e il tentativo fallimentare di restare pulito di Jim Gordon sono tra i principali temi di questa prima stagione, che puntata dopo puntata ti hanno appassionato.

Gotham ti ha stupito perchè si è rivelata molto più dura e cruda di quello che potevi aspettarti, ti immaginavi qualcosa un po’ più Hard Boiled di Arrow e invece siamo davvero su un altro livello che raggiunge il suo apice dopo la quindicesima puntata in termini di tensione e cinismo. Ottimo Lavoro Bruno.

All’inizio eri pure scettico su Jim Gordon perché l’attore Benjamin McKenzie (si è Ryan di OC) non ti convinceva per nulla ma poi hai dovuto ricrederti perché accidenti se questo Gordon ha le palle!

Ma non solo, parecchi altri personaggi sono davvero ben recitati oltre ai già citati Pinguino e Nygma. Perchè anche un personaggio inventato come Fish Mooney interpretata da (Jada Pincket Smith) eoil Boss Della Mafia Carmine Falcone (John Doman) sono molto interessanti.

Ma Bruce Wayne? Si si c’è anche il piccolo Bruce appena diventato orfano che decide di indagare da solo sull’omicidio dei genitori, aiutato prima da Gordon e poi da Selina Kyle andando a definire quello che sarà il codice etico di Batman, il confine che lo separerà per tutta la sua carriera di Cavaliere Oscuro dai folli che infestano la città.

Anche da un punto di vista tennico, Regia e Fotografia ti sono apparsi mediamente in forma, niente di eclatante ma alcune inquadrature con le telecamere mai troppo fisse, i colori freddi dati dai filtri verdi (come Matrix) e i continui cliffhanger in chiusura hanno reso piacevole l’esperienza visiva e narrativa.

L’unica vera pecca della serie è che per chi conosce il mondo di Batman può facilmente intuire chi sono i personaggi che vivono e quelli che muoiono togliendo un po’ di suspance che invece chi non è all’oscuro di fumetti può godere. Per quanto il Pinguino possa mettersi nei guai si sa sempre che non potrà morire per farvi l’esempio più calzante.

Sorvolando su questo difetto, eh tanto per tutti i prequel è così, Gotham è attualmente la miglior serie tv ispirata al mondo DC Comics. (Ok non hai visto ancora Legends Of Tomorrow quindi il giudizio non è completo ma se tanto ti da tanto, questa serie Fox non può che rivelarsi migliore di tutte quelle CW).

Se vi capita sotto mano dateci uno sguardo che secondo te ne vale pale. Sicuramente più di quanto ti potessi aspettare!

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 4 maggio 2017, in Cinema e Serie TV con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 11 commenti.

  1. Ho visto solo quei due primi episodi in chiaro, poi ho cercato di proseguire ma alla fine mi son perso per strada e niente ho rinunciato. Ne leggo sempre un gran bene ma dai vari spoiler non mi convince, non metto in dubbio la sua buona fattura ma mi pare di capire che sia effettivamente diventata Batman senza Batman, i vari super criminali/pazzi di Gotham son già li in attesa che lui arrivi togliendo un po’ la cosa del “è nato prima l’uovo o la gallina?”.
    Piccola correzione Carmine Falcone non è stato inventato per la serie tv ma arriva anche lui dai fumetti, creato nientepopodimenoche da Frank Miller in anno uno, infatti era presente in Batman Begins.

    Liked by 1 persona

  2. Confermo sul fatto che sia la migliore serie tv DC.
    Vidi anche io gli episodi in chiaro (prima di finire a pagamento) e già dal secondo episodio non è che mi piacque molto.
    Poi ultimamente ho recuperato (a singhiozzi, ma più sì che no, tanto da avere un quadro generale abbastanza completo) e l’ho apprezzata di più ma resta il difetto: perché fare questa riscrittura quando potevano fare un prequel ufficiale?

    Moz-

    Liked by 1 persona

    • Io credo che sia la questione di tutta la produzione cine/tv legata ai comics ad avere questo problema. Si tratta di “libere interpretazioni” spesso, troppo spesso, anche discutibili di “temi” noti ai nerdacci. è un bene o un male? A me è piaciuto voler far diventare Gordon Centrico lo sviluppo dei villain (in sostituzione di Batman) ma capisco perfettamente quello che dici perchè per esempio Catwoman e (credo, vedendo il finale) Harley Queen non mi hanno fatto impazzire ma vedere nella stessa puntata la risata del Joker e la famiglia Grayson l’ho trovato un’idea carina anche se le origini del Joker sono tutt’altro.

      Mi piace

  3. Io la sto seguendo ancora e devo dire che, dopo la prima metà della seconda stagione che a un certo punto mi aveva annoiato, è diventata una delle serie che seguo con più voglia.
    Già solo per il Pinguino e Nygma che sono due personaggi straordinari.
    Appena puoi recupera anche il resto perché ne vale la pena anche se devo ammettere che in certi casi alcune decisioni sulla nascita dei villan non hanno convinto particolarmente nemmeno me che conosco le origini dei personaggi solo sommariamente.

    Liked by 1 persona

  4. Pensa che io la prima stagione l’ho detestata dall’inizio alla fine :/ In ogni puntata c’erano delle buone premesse ma si finiva sempre per rovinare tutto con trovate assurde o banali. Alla fine l’ho sempre visto come un prodotto bello da vedere [ambientazione, scenografie, look dei personaggi] ma vuoto di contenuti.
    La seconda stagione invece è stata una bomba! Mi ha fatto innamorare completamente della serie e si, a un certo punto l’ho vista come la miglior serie DC in circolazione [anche se ad essere onesti, l’anno scorso il confronto era con la quarta stagione di Arrow la seconda di The Flash e la prima di Legends…una lotta facile quindi XD].
    La terza stagione invece è altalenante, ma resta sempre un buon prodotto. Magari non consigliato ai fanatici del fumetto [ci sono tantissime cose che sono state sputtanate] ma è sicuramente la meno banale e la più autoriale tra le serie DC [che essendo collegate tra loro tendono un po’ ad uniformarsi].

    PS: il problema dei “prequel” in realtà è stato debellato con la morte di Maroni alla fine della prima stagione [in quanto storico nemico di Batman, Maroni non sarebbe dovuto morire, e invece…]. Ovviamente personaggi come il Pinguino o Nygma non potranno mai morire, ma visto che più vanno avanti più ci si allontanano dal canone fumettistico, non è detto che i destini dei personaggi siano già scritti, anzi in alcuni casi si rimane anche a bocca aperta [e non faccio esempi per non spoilerarti vicende future 🙂 ].

    Liked by 1 persona

  5. Io Gotham l’ho abbandonata a malincuore. Seguendo molte serie, non potevo permettermi di continuarla, in quanto nonostante un buon inizio (Prima stagione ok), a circa metà della seconda stagione, continuava a non dispiacermi ma mancava quella voglia di farmi proseguire…
    Per quanto riguarda il confronto qualitativo con altre serie CW posso dire che:
    – Non ho mai visto Arrow
    – Supergirl non sono riuscito ad andare oltre il pilot. Troppo banale per me.
    – The flash è ottima e la sto seguendo con alti e bassi, ma continua a piacermi molto.
    – Legends of tomorrow: dopo 5 o 6 puntate mi è parsa troppo ripetitiva, nonostante la presenza nel cast dei fratelli Schofield (Prison Break, quelli sì erano bei tempi!) non mi ha preso.

    Liked by 1 persona

  1. Pingback: Gotham Stagione 2 |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: