The Flash 3×13 Indiana Malfoy e L’arena Maledetta

picsay-1483530022

Indiana Malfoy e l’arena Maledetta. Si passeresti tutto il post a riscrivere il titolo perché ti garba davvero tanto. L’illuminazione del sabato sera sulla via del divano, davvero un’epifania di un certo livello.

Ad ogni modo dopo aver saltato la puntata precedente perché eri in quel di Modena alla Play (puntata che tra l’altro hai recuperato con un po’ di spezzoni in giro qua e la, la quale è sembrata pure carina) sei finalmente tornato carico per i post a proposito del nostro amatissimo pischello della velocità, che comunque la storia del sabato sera è davvero una palla al piede poiché è davvero limitante organizzarsi per non perdere l’episodio settimanale. ‘Tacci vostra!

Malfoy dopo essere stato messo in cassa integrazione da Savitar ha deciso di tornare al suo campo d’interesse ovvero la zoologia e quale migliore occasione per mostrare le sue grandissime capacità al team Flash se non con una bella gita in Africa a trovare le scimmie?

Ecco, quello che forse Malfuccio non ha valutato oggettivamente bene è che le scimmie in questione sono in realtà gorilla incazzati e argutamente intelligenti con poteri mentali assai sviluppati. Ops! Your Bad!  In realtà però abbiamo scoperto a fine puntata che il nostro indomito Indiana Malfoy era più interessato ad un altro tipo di scienza sociale, ovvero, l’arte del corteggiamento in quanto è ormai sempre più soggetto a durelli continui ogni volta che pensa alla nostra potenzialmente glaciale e pericolosa biondina Killer ehm Caitlin Snow.

Dato che nessuno si può esimere dal vedere in faccia il nostro eroe, che seguiate la serie o meno, eccovi colui che fa apparire Harrison Ford come una fighetta. Ta Dan!

TheFlashGorillaCity.jpg

Per bacco esto Hombre es muy bonito!

A contorno a queste eccitanti inquadrature del nostro Indiana Malfoy (si ogni pretesto è buono per scriverlo) ci siamo cuccati una puntata davvero gradevole, la quale mette in risalto ciò che vai dicendo da anni a questa parte su questa webbettola (cit RedBavon) ovvero se in una storia di gente con le mutande sopra la calzamaglia mettete un villanzone di un certo livello allora il vostro super eroe funzionerà, la storia sarà fantasticamente parlando, credibile e i fan saranno contenti

Grodd ha carisma da vendere ed è sicuramente uno dei tre migliori cattivi che abbia mai avuto la serie di pischello Flash. Il carattere del pacioccoso gorillone è molto fedele alla sua controparte fumettosa così come i suoi intendi di conquista verso Gorilla City e il desiderio di sconfitta del nostro velocista scarlatto.

Il malvagissimo piano del Villanzone Gorillone è quello di invadere Terra Uno per vendicarsi del trattamento ricevuto  dallo stesso Grodd, però, Solovar il Re dei gorilla non sembra intenzionato a muovere guerra. Grodd ha quindi bisogno di un bel pretesto e mette in atto un piano fatto come si deve, riuscendo prima a spodestare Solovar e poi a trovare qualcuno disposto ad aprire un portale per far partire il suo esercito.

A contorno del contorno gorillesco o gorillante (mettete quello che vi piace di più) ci siamo pure dovuti sorbire la love story proibita per questioni di oscillazioni e frequenze tra Kid Flash e Jessi Quick, se pensavate che Suppaghirl fosse gagliarda proponendo in tivi una relazione gaia e una interplanetaria, The Flash vince con la sua storia multidimensionale. Ah viva l’integrazione!

No dai, fuori di cazzate, in Supergirl la gestione di una storia omosessuale è un passo importante per una serie tv da teenager molto politically correct, qui invece abbiamo i soliti ragazzini che vogliono fare quelli dell’amore non consumato perché lontani che si struggono perché ora che hanno i super poteri hanno paura di filarsi più ma ricordate sempre, Batman è single!

In conclusione La puntata di sabato si annuncia interessante, sei davvero ansioso di rivedere Malfoy con il borsalino e la borsetta alle prese con il gorillone più cazzuto che c’è! Sorry Kong ma Grodd è molto, molto più avanti!

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 10 aprile 2017, in Cinema e Serie TV con tag , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 6 commenti.

  1. Puntata divertente, l’ho vista domenica alle 14 🙂
    Almeno ho la possibilità di vederlo, ma comunque preferivo il martedì, in cui continuano a dare film di dieci anni fa per fare ascoltoni degni di Sanremo (#credici). Ma basta con le lagnanze,dai 😉
    Dicevo, puntata simpatica con Indiana Malfoy, telefonatissimo l’interesse per Caitlin, sin da quando la biologa col tacco 12, come la chiami giustamente tu, lo rapì. Sindrome di Stoccolma, ovvio.
    Riguardo alla love story gay in Supergirl, tempo fa ho letto che uno dei protagonisti ha sparato un merdone web a degli zii, che stavano facendo riprogrammare la figlia teenager perché omosessuale. E a continuato finché non hanno tirato fuori la cugina dal campo di… boh, riallineamento? Comunque, ha approfittato del fatto di avere una popolarità crescente grazie alla serie, quindi magari stanno costruendo anche su questa reputazione…
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-3632282/Supergirl-actor-Jeremy-Jordan-fighting-save-cousin-Sarah-17-pray-away-gay-camp-Texas-s-held-year.html

    Liked by 1 persona

    • Ma ho letto bene? Christian Boarding Facilities? O Cribbio! Parlando seriamente queste serie tv hanno grandi poteri e quindi grandi responsabilità (quante ne sa il nonno di bimboragno), ripensando a Supergirl in quest’ottica e in riferimento al suo target comincio a pensare che sia scritta decisamente bene. Poi non mi piace ma questo è solo un problema mio.

      Liked by 1 persona

      • A me piacciono le storie, ma personaggi e dialoghi son costruiti malino… e vabbè, capita 🙂

        Mi piace

      • esatto è proprio questo. Ma in realtà è anche giusto perché ne tu ne io siamo il loro mercato.

        Mi piace

      • Secondo me non è una questione di mercato: scrivessi anche per bambini di 5 anni, devi scrivere bene (al limite, puoi essere più semplice o più complesso, nella struttura delle frasi, negli argomenti o nella profondità di carattere).
        Il problema di Supergirl è che i personaggi reagiscono quasi sempre a caso, quando ci sono di mezzo i sentimenti: vagonate di friendzone e praticamente a tutti è passata in due secondi, come se fossero stati morsi dal chihuahua del vicino 😕
        Però ho apprezzato che non ci sia in continuazione la kryptonite come in Smallville: almeno, Kara viene sconfitta qua e là da gente molto forte, non da un sasso radioattivo!

        Liked by 1 persona

  2. Mi unisco alla conversazione solo adesso perché ho voluto aspettare di vedere l’episodio che ho trovato divertente.
    Concordo con il Conte sulla scrittura, sono serie rivolte ad un pubblico di teenager e questo nom giustifica la superficialità con cui affrontano molto eventi nel corso degli episodi, non solo di tipo sentimentale e questo riguarda tutte le serie DC/CW, forse giusto in Legends l’ho avvertito meno sto problema.
    Però almeno Caitlin ha cambiato canzone, se prima ci doveva ricordare ogni due secondi del suo marito morto ora ci ricorda che non vuole perdere il controllo. Vi invito a guardare l’honest trailer di The Flash, fa riderissimo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: