Xmen Apocalisse

picsay-1476266489.jpg

Finalmente ieri sera sei riuscito a vedere Xmen Apocalypse in versione raggioblue, dopo essertelo perso per via dei problemi che hanno massacrato la tua ultima primavera. Mettiamo subito le cose in chiaro: Se mai Brian Singer avesse voluto tenere in piedi una certa continuity con la vecchia trilogia (ehm bilogia, conflitto finale è la ciofeca finale) ha commesso una serie di orrori non da poco nonostante alcune carte se le sia giocate quasi abbastanza bene. Per tanto Bye Bye continuity! 

Dopo l’intro trito e trito ambientato nell’antico egitto con il villanzone di turno che viene rinchiuso in qualche gabbia a fare la ninna per secoli veniamo accolti da un mondo anni ’80 che patisce le conseguenze delle vicende di Giorni Di Un Futuro Passato. Ci vengono presentati tutti i personaggi che andranno a comporre la trama (la solita trama) e veniamo bombardati da una serie di “già visto autocitazionistico” per metterci a nostro agio. In alcuni casi funziona, James McAvoy che fa il verso a Patrick Stewart è notevole mentre Arcangelo nell’arena a fare a cazzotti (che fa tanto wolverine del primo film) no no si può vedere.

Uno dei temi portanti di tutte le storie degli xmen è sempre stata l’integrazione raziale, la paura del diverso, in questo terzo film della saga dei mutanti l’argomento è stato a malapena trattato, giusto in un paio di scene perchè tutto ruota intorno alle figure di Erik e Raven ossia Magneto e Mystica.

Erik Lehnsherr è il personaggio centrale della storia colui che ancora una volta cammina a cavallo tra il bene e il male, il cinico disilluso che ha smesso di credere nell’uomo e come potrebbe altrimenti visto il suo passato. Tutti gli elementi drammatici ruotano intorno a lui, il suo passare al lato oscuro per poi cercare la redenzione è il clichè più telefonato di tutta la pellicola ma è davvero inevitabile non fare il tifo per lui e sperare che insomma… etc etc etc. Questo Magneto è a tuo giudizio il mio miglior personaggio di tutta la serie.

Mystica invece è il simbolo del passato a cui i giovani Xmen vogliono assomigliare, per quanto Rebecca Romijn sia sempre un passo avanti, Jennifer Lawrence fa un discreto lavoro che si può decisamente apprezzare.

Poi ci sono tutti i nuovi personaggi introdotti di cui il migliore è senza dubbio Tempesta a cui viene data un minimo di caratterizzazione niente di eccezionale ma passabile. Psylocke davvero inutile ed inespressiva così come Angelo di cui avevi già detto sopra. Restano ancora un gradevole Nightcrawler, quello sfigato di Ciclope che tanto e comunque ti sta sempre sulle balle e poi c’è Salsa Stark. Sorry Jean Grey.

Ora, che Sophie Turner stagione dopo stagione ti ingrifi sempre di più è un dato di fatto che lei possa essere un nuova Jean è ancora un punto interrogativo. Se nelle scene drammatiche è ormai esperta. Salsa l’ha temprata e nelle scene dove serve uno sguardo deciso e più da vincente sui quali c’è forse da aspettare magari un prossimo film che magari la vedrà protagonista infondo lei è Fenice.

Vuoi non spendere due parole sul villanzone? Quindi parliamo di Magneto! Ah no non è lui? è quell’altro dite? Poe Daemoron? Oscar Isacc tutto dipinto di blu! Il villanzone senza nome per gran parte della pellicola è una sòla. Grosso e potente che fa solo una cosa degna di esser citata per il resto si mostra come il reclutatore di villanzoni. L’agitatore di folle, il motivatore dei cattivoni, lo spingitore di spingitore di cavalieri. Bah mano male che c’è Magneto!

Oh Johnny ma alla fine il film ti è piaciuto o no? Si ti è piaciuto su una scala da Conflitto Finale a Xmen 2 sta più vicino a X2 che alla ciofeca quindi sei soddisfatto che Carlotta al mediamondo ti abbia proposto di comprarlo!

Centoquarantaminuti che son volati tra momenti drammatici e scene divertenti con quel mattacchione di Quicksilver nonostante un trama che boh ma con effetti speciali gagliardi e visivamente appaganti.

Che poi venga il dubbio se sia davvero un film degli xmen è lecito.

star-wars-your-empire-needs-you

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 12 ottobre 2016, in Cinema e Serie TV con tag , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 7 commenti.

  1. Ormai i film degli Xmen non mi attirano più al cinema

    Mi piace

  2. Io l’ho apprezzato. C’era qualcosa dei primi due films.

    Mi piace

  3. Peccato… Perchè la FOX non impara mai dai propri errori.
    Questa continuity sta diventando sempre più complicata… E i film escono fuori estremamente deludenti…

    Mi piace

  4. Io devo dire di averlo trovato veramente ben fatto. Mi è piaciuta la trama, e mi sono piaciuti tutti gli effetti speciali.
    Riguardo Sophie Turner, ho pensato che abbia un’unica espressione. Non si capisce se è felice o incazzata nera. Ma guarda, credo sia proprio parte dell’attrice. Se guardi il suo profilo instagram, anche nella vita reale è sempre monoespressione…

    Mi piace

  5. Per me è stato una grandissima delusione, dal mio nick si può ben capire quanto mi piacciano gli X-Men e chi sia il mio personaggio preferito. Trama moscia che sa troppo di già visto e un villain totalmente sprecato. Ci avevo scritto una mia recensioncina se può interessare.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: