Star Trek Beyond – Senza Spoiler

picsay-1469524049.jpg

Sabato sera siete andati su ai castelli Tu, Carlotta, Lo Smilzo e sua consorte per vedere Star Trek Beyond e poi per mangiare in una delle tante e gustose Fraschette con popolano quel di Frascati.

Era da Batman V Superman che non riuscivi a farti una serata al cinematografo. Finalmente però gli astri si sono allineati e tutto è filato liscio.

è ormai dal 2009 da quando Jar Jar Abrams ha fatto il reboot di Star Trek che ti sei di nuovo riavvicinato al brand. I due film precedenti ti sono garbati parecchio e in particolare il secondo “Into Darkness” con il suo parallelismo su alcune scene con il vecchiardo “L’ira di Khan” ti aveva davvero fatto ingrifare. Per questi motivi le aspettative per Beyond erano su alti livelli su una scala da zero a gorilla direi almeno King Kong. Sarà riuscito Justin Lin a non deludere il capo redattore del Cornerhouse?

Pronti Noi Zi Va (Il primo post del terzo anno di vita del Cornerhouse)

Sceneggiato da quel nerdone di Simon Pegg, Star Trek Beyond è il terzo capitolo della nuova saga del capitano Kirk e della sua allegra cumpa e vede l’enterprise attraccare nella base spaziale di York Town quando ricevono un messaggio d’aiuto da parte di una strana aliena che arrivata sparata in fuga da una nebulosa li vicina.

Star Trek Beyond è possibile vederlo anche anche se non si ricordano o non si hanno visto i precedenti due capitoli. Si tratta di una storia a se in cui ogni relazione tra i personaggi viene spiegata senza mai risultare troppo prolissa per chi sa già e sufficientemente chiaro per chi è nuovo e deve capire.

L’aspetto che più ti è piaciuto del film è che questa volta si racconta una storia corale di un gruppo di personaggi e non  sviluppa più la trama solo intorno al rapporto d’ammmmore tra Kirk e Spock che rimane centrale ma non più preponderante e permette così di approfondire anche altre “relazioni” umane tra i vari membri dell’equipaggio. Le stesse gag di Simon Peg (Scotty) e dei suoi simpatici assistenti alieni sono state ridotte ma non per questo sono mancati i momenti divertenti e ricche di humor

Krall il villano di turno ha un ruolo interessante il cui scopo è minare il sistema della federazione. Dimostra un intelligenza particolare e un passato che non ti stato chiaro fin da subito, o almeno, fin quando non è successa una cosa alla sua faccia. Può sembrare un film sul terrorismo e spesso si ha quell’impressione ma ad una lettura più attente forse il senso è un po’ più articolato.

Visivamente poi il film è il migliore dei tre, le sequenze di presentazione di York Town e dei combattimenti spaziali sono tecnicamente eccezionali e maestose più volte ti sei fermato a guardare incantato come a dire waaaaa ma che pheeeego.

In Star Trek Beyond ci sono poi alcune scene di omaggio al grande Nimoy che, putroppissimo, ci ha lasciato l’anno scorso, la scena della fotografia del vecchio equipaggio l’hai trovata davvero commovente (no scusate mi entrata un flotta di bruschette dentro gli occhi) oltre che importante per lo sviluppo del personaggio di Spock di Zachary Quinto.

Anche la musica ha un ruolo di tutto rispetto in una delle scene chiave del film che la tua testa e il piede destro non hanno potuto far meno di oscillare a tempo dei chitarroni e batteria in quattro quarti. Daje

E su questa rockeggiare che vuoi chiudere questo breve commento. Il film è gagliardo, funziona e affascina (Anche i trekkers sembrano soddisfatti) secondo te merita di essere visto e tra qualche mese entrerà di diritto nella tua collezione di dischi raggi blu!

Lunga Vita e Prosperità

In memoria di Leonard Nimoy e Anton Yelchin

star-wars-your-empire-needs-you

Prenotate già l’edizione da collezione di questo Film!

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 27 luglio 2016, in Cinema e Serie TV con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Davvero un’ottima analisi. Personalmente, pur avendolo certamente apprezzato, devo dire che Star Trek Beyond non mi ha conquistato quanto i precedenti due. Il motivo credo sia che non sono mai stato un gradissimo appassionato della serie classica e dato che questo film ha un feeling da mega-puntatone della serie, piuttosto che da blockbuster vero e proprio, ammetto di essere rimasto leggermente stranito.
    Comunque ti linko anche la mia recensione, se ti va di darci un’occhiata.
    https://marotz.wordpress.com/2016/07/23/film-star-trek-beyond/

    Liked by 1 persona

  1. Pingback: 50 Anni di Star Trek |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: