Cinema e Serie TV

X-Men 2. Quando Singer ci sapeva fare.

X2 ONE SHEET A • Art Machine Job#5263 • Version A • 02/28/03

Dopo una pausa post apocalittica in compagnia del discusso Mad Max torniamo a commentare il mondo dei cinecomics della remota era in cui Brian Singer faceva bei film e i film (seppur gradevoli) sui super eroi marvel non erano solo battute ad effetto ed coattissimi effetti speciali.

Se ti venisse chiesto di fare una top 3 dei tuoi film suoi super eroi preferiti questo film del 2003 ci sarebbe senz’altro ed eccoci quindi a parlare di Xmen 2.

Questo è stato il primo film dei super eroi che hai visto al cinema e rappresenta il tuo ingresso nel mondo dei fumetti americani e l’abbandono progressivo dei manga giapponesi. Ricordi ancora che eri andato a vederlo con i compagni dell’università gli stessi con cui avresti poi condiviso lo strazio di quel malsano tentativo di film che fu matrix reloaded (che usci nello stesso anno)
Il film è ispirato alla graphic novel Dio Ama, l’uomo uccide critta da Chris Claremont e opportunamente riadattata per incastrarsi con la storia cinematografica e vede alcune differenze sostalziali: Striker non è un veterano del Vietman ma bensì un predicatore e Nightcrawler è figlio di Mystica, abbandonato alla nascita o ancora il mutante alleato di Striker è una vecchia fiamma di Wolverine che poi assunse il nome di Lady Deathstrike.
cornerhouse_PLAY_SPECIAL015
Di solito non è semplice migliorarsi dopo il primo episodio di una trilogia, gli episodi di mezzo per loro natura non sono mai risolutivi eppure questo xmen 2 come l’impero colpisce ancora, regala due ore di cinema davvero avvincente in cui tutti gli elementi tecnici e narrativi già apprezzati nel primo film qui sono perfezionati. La regia e la fotografia sono su altissimi livelli, il film non stanca mai e ogni sequenza dura il gusto e racconta un pezzo del profondo puzzle che si nasconde dietro a questa facciata eroica e fumettosa. Da Magneto a Xavier a Tempesta e Nightcrawler ognuno con la propria concezione di integrazione, pietà e rispetto del prossimo. Punti di vista, paure e conflitti interiori che rendono i personaggi assolutamente reali e concreti in cui è nessuno perfetto ma bensì normalmente e quindi difettosamente umano. Quella di questa settimana sarà stata davvero la decima volta che ti sei visto questo film e forse solo ora hai saputo comprendere quanto la scena a casa di Bobby il ragazzo di ghiaccio sia dannatamente forte e drammatica nonostante Wolverine il professore d’arte (si che ci sono cascati) cerchi di allentare la situazione. “Hai mai provato a non essere quello che sei” chiede la madre terrorizzata al figlio mutante. Woooooo che botta, il fratello che poi lo tradisce ancora più  woooooo. Daje cavolo questo momento è drammatico. Anche l’incontro, il primo incontro, tra Tempesta (che porca miseria quant’è gnocca con quel taglio di capelli) e Nightcrawler è davvero fortissimo. Pietà e compassione. Diprezzo e rabbia… woooooooo
cornehouse_Tempesta-e-Nightcrawler-634x312

Poi si certo che anche un bel po’ di sboom sbang ratatatatatatata, quella giusta dose di action che ti gasa non poco e tante altre piccole sottotrame che sicuramente tutti qui conoscono e chi no beh…. ahi! Che gentaccia che c’è in giro.

Come è facile capire sei entusiasta di questo film, avrebbe dovuto essere da esempio per tutti gli altri film venuti dopo ma a partire già solo da quella ciofeca inguardabile del terzo film – conflitto finale- cagata finale, le cose hanno cominciato a non essere all’altezza ed è davvero un peccato, perchè poi il Marvel Cinematic Universe ha virato più su apparenze e massificando il prodotto finale per il grande pubblico che vuole le tette del Johanson belle e sode in mostra e le battute gagliarde di stark, che per carità hanno il loro fascino, soprattutto le tette ma come ha dimostrato age of ultron alla fine poi stancano.
Singer poi è tornaro sui suoi passi rebootando dio che parolaccia i suoi xmen con il prequel first class e giorni di un futuro passato ma ne parleremo magari in un altra occasione.

Ora andate e rivedere questo capolavoro o guardatevolo per la prima volta se non l’avete mai fatto, dopo sarete persone migliori.

star-wars-your-empire-needs-youCon tutto l’entusiasmo con cui hai scritto questo commento era invitabile che alla fine anche lei con il suo bollino supremo non comparisse, elevando questo film nell’olimpo del CornerHouse.

Cornerhouse-bollino-04

Annunci

22 risposte a "X-Men 2. Quando Singer ci sapeva fare."

  1. Già il titolo era da premio, ma poi leggendo l’articolo si capisce che non inganni i lettori come fa la Marvel. Questo film poteva fare da canone per i film dei super eroi ma alla fine hanno vinto le tette e le battute. Sempre siano lodate le tette ma non sono il primo motivo per cui si guardano questi film, non devono esserlo.

    Mi piace

        1. Non mi ricordo se avevi visto i due film di Capitan America. Io credo che nell’ultimo periodo potrebbero essere quelli qualitativamente i migliori. Nonostante Rogers non rientri tra i miei super eroi preferiti.

          Mi piace

          1. No, non li ho visti perché demotivato e perché non mi fa impazzire, però tu dicevi che meritano ed io dicevo che allora li avrei visti. Non si parla alla Marvel del dottore Strano vero?

            Mi piace

                    1. Si che poi sarà la fine dei vendicatori come piacciono a me. Già Hulk e Thor se ne sono andati con quello finirà tutto.
                      Sul 3d non ne ho idea. Purtroppo so già che lo vedrò al cinema e poi lo comprerò in raggioblue. L’ho fatto per Age Of Ultron vuoi non farlo anche per un altra cagata?

                      Mi piace

                    2. Ovvio.
                      Il 3d era un’esagerazione, solitamente la tridimensionalità è garanzia di cagata!
                      La Marvel fa pulizie: ti piacciono dei personaggi, dopo questo film non potrai piú pensarci se non in termini di odio profondo!

                      Mi piace

    1. Scusa se ti rispondo solo ora, mi ero perso la notifica, sorry. Si è vero con il ritorno di Singer in cattedra le cose sono cambiate in meglio (rispetto al terzo) first class mi è piaciuto tanto mentre giorni di un futuro passato ho bisogno di rivederlo ma in generale mi era piaciuto. 😀

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...