Comic’s Thursday: Dylan Dog In Pillole

picsay-1433401432Agosto per la gioia di Carlotta è stato un mese senza particolari botti economici. Sei andato in fumetteria un giorno solo e hai speso veramente poco. Tra l’altro della lettura più gustosa ne hai giusto parlato la settimana scorsa. Quindi niente da giustificare un post dedicato alle spese pazze delle mese appena concluso, solo qualche pillola per i fumetti che hai letto in questi ultimi giorni prima di andare a dormire.

Pronti Noi Zi Va (Motto orchesco prima di prendere la pillolina).

Nel mese di luglio Carlotta aveva raccolto altri Dylan Dog per la sua collezione e così in queste sera che non avevi grosse novità hai letto quattro dei cinque numeri che si è comprata vediamo di cosa si tratta:

Dylan Dog 94 – La Donna che uccide il passato.

Soggetto e sceneggiatura: Claudio Chiaverotti Disegni: Bruno Brindisi Copertina: Angelo Stano

cornerhouse_DD94

Quante donne, Dylan, quanti amori… Tante volte ti hanno salvato dai tuoi incubi. Ma ora qualcuno vuole distruggerli, un potere enorme sta uccidendo il tuo passato. Chi è Hannah, la bellissima e gelida assassina che ti perseguita? Nei suoi occhi, arde una gelosia infinita, una rabbia infinita e forse… Un amore altrettanto infinito!

Bei disegni, ma la storia è un po’ così. C’è molto di meglio in giro.

Dylan Dog 93 – Presenze

Soggetto e sceneggiatura: Claudio Chiaverotti Disegni: Giovanni Freghieri Copertina: Angelo Stano

cornerhouse_DD93

“Devi uccidere Zorex…”. L’avvocato Harvey Zorex è un uomo ossessionato dal potere, pronto a passare su tutto e su tutti. Qualcuno crede che sia ora di toglierlo di mezzo… Ma chi? Da dove viene il sogno che perseguita Dylan? Un uomo dal volto sfigurato e dalla voce tremante implora, chiede, pretende la morte del perfido Harvey. Una voce che emerge da lontano, dai più intricati labirinti del tempo…

Ecco se “La donna che uccide il passato” è ancora ancora passabile, questo beh per me è una fregnaccia.

Dylan Dog 61 – Terrore Dall’infinito.

Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi Disegni: Bruno Brindisi Copertina: Angelo Stano

cornerhouse_DD61Un bagliore notturno, un ronzio elettrico, l’aria della notte smossa da una presenza aliena. Whitley Davies incontra in sogno la forza di un’intelligenza extraterrestre che vuole entrare in contatto con lui, per dirgli qualcosa di importante, di vitale, ma cosa? Con l’aiuto del dottor Bronsky, Dylan cerca di sondare le profondità della sua mente tormentata; scoprirà che l’inconscio umano è vasto quanto l’infinito spazio siderale… e forse di più!

Sclavi in regia si sente, la storia è molto avvincente ricca di colpi di scena. Uno degli albi di Dylan Dog migliori che tu abbia mai letto. Procuratevelo.

Dylan Dog 105 – L’orrenda Invasione.

Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi Disegni: Luigi Siniscalchi Copertina: Angelo Stano

cornerhouse_DD105
Strani rumori? Attraverso le pareti, nelle fognature, nel pozzo dell?ascensore, non sentite? C?è qualcosa che squittisce, gratta, preme per uscire! Sono migliaia, milioni di piccole bocche fameliche, sono orrendi ratti pronti a ingrassarsi con la vostra carne! Non potete fermarli, non c’è veleno, né trappola che possa bloccare l’orda divoratrice! è un enorme incubo e, in tutta Londra, c’è un solo uomo che dà la caccia agli incubi!

Passati i cento numeri diventa sempre difficile produrre nuovo materiale interessante e ricco di “saspensssss”. Questo purtroppo è un esempio di storia fatta male e privo di mordente. Non ne vale la pena.

Ed anche per oggi abbia finito. Mi raccomando domani tutti a festeggiare il Force Friday!

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 3 settembre 2015, in Bonelli, Libri e Fumetti con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 21 commenti.

  1. Tra tutti i proposti terrore dell’infinito è l’unico bello.
    Certo io apprezzo sempre i mezzi nudi integrali femminili di Dylan Dog e quindi posso sopportare anche gli altri numeri, ma sinceramente non reggono il confronto. In realtà molto spesso lo stesso Sclavi non regge il confronto con sé stesso.

    Mi piace

  2. Una volta leggevo Dylan Dog, poi l’ho abbandonato. Della Bonelli sto leggendo Orfani. Molto bello e avvincente. Lo conosci?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: