Sabato Sera in una città Oscura

Perso di Sabato Sera in una città Oscura mentre tu volevi andare solo al mare a shell beach!

Dark_20City_20Postcard

Dopo l’alba del pianeta delle scimmie, continua la missione di salvataggio dei film che avresti dovuto vedere e che per qualche motivo ti sei perso. Nonostante i pochi film di fantascieeenza che sono usciti negli ultimi anni, di questo Dark City ne avevi perso proprio le tracce.

Il divano è bello comodo, prepari la vaschetta 1kg di gelato Sammontana da , vi armate di cucchiaio e vi spapanzate come da rito con Carlotta che ti dice. “Amò dovremmo comprare un tavolino puffoso da mettere davanti al divano così possiamo ‘poggiare i piedini”

“vabbè dai prendi la sedia e vieni qua!” gli hai risposto.

Il film è uscito nel 1998 diretto da Alex Proyas, già regista de Il Corvo e Io Robot, con Rufus Semwell e Jennifer Connelly (A beautiful Mind)  è stato un flop al botteghino ed il motivo per cui ai tempi non avevi sentito parlare.

794043122965

Il film prende spunto a piene mani dalla letteratura cyperpunk e dai temi oscuri già cari al registra che aveva mostrato il suo talento visionario con il corvo, la trama un po’ surreale e un pelino pretenziosa vede l’ennesima (sai che novità) invasione aliena sulla terra. Questa volta i simpatici immigranti spaziali sono prossimi all’estinzione e sono continti che comprendendo l’animo umano (si bravi dai che ci riuscirete!!) possono soppravvivere alla loro triste (e ovviamente non meritata) fine.

Per raggiungere il loro scopo, gli alieni cominciano a sperimentare con alcune cavie umane (porelle) cercando di scoprire e comprendere l’anima mischiando i ricordi delle persone, creando nuovi passati per verificare se dato un passato l’uomo in esame avrebbe continuato a comportarsi come il suo finto passato. Se ti svegli la mattina e ricordi di essere stato un serial killer questa sera ucciderai di nuovo?

Come prevedibile ad un certo punto qualcosa va storto e gli esprimenti falliscono. Il nostro eroe John Murdock (Semwell) comincia a capire che qualcosa non va poichè si accorge che la sua vita passata non è la sua, così inizia ad indagare su quello che sta accadendo a questa città, dove non è mai giorno e nessuno si ricorda la strada per andare al mare, braccato dalla polizia

Nonostante lo scontatissimo finale e dei personaggi abbastanza stereotipati, il film è bellino, perché si tratta di un buon misto tra un claustrofobico e tetro Truman Show con pubblico guardone e feticista, e il tredicesimo piano, insomma si lascia guardare regalando anche qualche colpo di scena. Vista la moria di film di fantasciieeenza degli ultimi anni Darth Vader non può non approvare questo film nonchè la necessità dell’acquisto del tavolino puffoso.

star-wars-your-empire-needs-you

Annunci

Informazioni su Johnny Cornerhouse

Nerd appassionato di boardgames, giochi 8 bit, fumetti e mattoncini Lego. Nelle sue vite precedenti è stato un fotografo ed un musicista ora dice che sono solo Hobbies. La forza scorre potente in lui. Segui il suo canale youtube

Pubblicato il 25 agosto 2014, in Cinema e Serie TV con tag , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: